Steuererklärung e dichiarazione dei redditi.. Un paio di domande.

Discussione in 'Germania' iniziata da Fogster, 17 Marzo 2017.

  1. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Buongiorno a tutti, ho una richiesta tiformazioni abbastanza spinosa di carattere burocratico/finanziario.. spero che qualcuno qui possa darmi una mano a capire cosa devo fare. Mi rivolgo in particolare a chi si fosse già trovato in una situazione simile alla mia.

    Nello specifico, si parla di dichiarazione dei redditi, in Italia e in Germania. Questo il mio caso:

    Nel 2016 ho lavorato presso una azienda italiana fino al 1 giugno 2016, giorno della cessazione del mio rapporto di lavoro. In data 20 luglio 2016 ho effettuato l'Anmeldung a Darmstadt. Dal 1 agosto 2016 lavoro presso una azienda tedesca con sede in Germania. Dal 1 Febbraio 2017, scaduto il periodo di prova, la mia assunzione é confermata e mi iscrivo all'AIRE a Frankfurt am Main la settimana successiva.

    Nel 2016 ho quindi avuto redditi (esclusivamente da lavoro dipendente) sia in IT che in DE, con trattenute alla fonte. Essendomi iscritto all'AIRE solo il mese scorso, per l'intero 2016 dovrei risultare a tutti gli effetti fiscalmente residente in Italia (giusto?). Quindi dovrei presentare dichiarazione dei redditi (al momento, peró, la mia ex Azienda non mi ha ancora neppure inviato il CUD). Penso che la cosa migliore sarebbe sentire un commercialista, ma in questo periodo purtroppo per ragioni personali ogni volta che rientro in Italia devo dirigere il mio tempo e le mie energie su altri problemi purtroppo più urgenti e importanti.

    Ora, la domanda é: pur avendo giá pagato tasse (e pure parecchie) in Germania, é verosimile che a dichiarazione dei redditi avvenuta lo Stato Italiano mi chieda ulteriori soldi?
    Mi viene detto (chiacchiere in treno con altri Italiani residenti in DE) che se non posso dimostrare di essere stato in Germania per piú di 180 giorni (e io ci sono stato per 165, mannaggia) non sono assoggettato alla convenzione IT-DE per evitare la doppia tassazione quindi dovró pagare comunque una "differenza" (??).

    Per contro, mi sono fatto spiegare dal mio capo lo "Steuererklärung" e mi pare di capire che essendo la mia situazione abbastanza semplice (ho solo una fonte di rettito in DE, e praticamente deduzioni nulle essendo signle e vivendo attaccato al lavoro..) posso tentare la via della dichiarazione fatta in casa con l'aiuto di software appositi che mi dicono essere molto affidabili. Esiste una voce specifica nella quale devo indicare il mio reddito 2016 prodotto in Italia? (Presumo di sí).

    Per contro, non ho idea di quanto sia laborioso e time consuming farsi lo Steuererklärung da soli. I colleghi mi dicono essere cosa abbastanza abbordabile ma io non sono tedesco madrelingua e di sicuro lo Steuererklärung non includerá vocaboli di uso comune!
    Tenendo conto che in questo periodo ho pochissimo tempo libero (lavoro matto e disperatissimo qui in DE, problemi personali/familiari in IT) mi consigliate di chiedere assistenza?
    #1
  2. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    La tua situazione non è semplice, più che altro perchè hai un buco tra l'azienda Italiana e quella Tedesca.
    Tu effettivamente dove sei stato dal primo giugno al primo agosto? In Italia o in Germania?

    La data di iscrizione all'AIRE conta poco. Quello che conta è cosa hai scritto sull'iscrizione AIRE come ingresso in Germania. Cosa hai messo li?
    #2
  3. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Sono stato in Italia fino al 18 luglio.

    Ho preparato il trasloco, disdetto utenze, ecc..
    L'appartamento doveva liberarsi ai primi di luglio, poi ci sono stati dei ritardi ed è venuto pronto al 18 luglio.
    Sono partito dall'Italia il 19, e il 20 ho fatto l'Anmeldung.
    All'iscrizione all'AIRE come data di arrivo nella circoscrizione consolare ho indicato il 19 luglio.
    #3
  4. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Se hai indicato 19 luglio sul modulo AIRE, la tua residenza fiscale 2016 è l'Italia (per i giorni di permanenza).
    Quindi:

    In Italia dai al commercialista CUD + "CUD" tedesco (più tutte le altre menate che avrai da detrarre etc etc).
    L'Italia cosa fa: somma il reddito Italia+Germania, ti tassa anche il reddito tedesco ma sottraendo le tasse che hai già pagato in Germania. In pratica, dall'Italia riceverai una bella batosta da pagare, in ogni caso.
    In Germania, invece: hai tempo 5 anni per fare la dichiarazione, quindi aspetta di finire quella Italiana, poi: contatta uno studio tedesco, dai la copia del 730 2016 (dove si vede che hai pagato per tutto l'anno in Italia), CUD Italiano 2016, tutti i documenti tedeschi etc. Ricorda che in Germania puoi scaricare un sacco di cose, tra cui: viaggi DE-IT (tieni le ricevute caselli / aereo etc, ma solo se hai casa di proprietà in Italia o se dimostri comunque che hai legami con il Bel Paese), tragitto casa lavoro, ogni tipo di bene acquistato per lavoro (tipo un portatile però che ti serva per lavorare) e forse altro che non ricordo. Se contatti uno studio serio ti sapranno dire.

    Non so dirti quanti soldi recupererai dalla Germania, ma per esperienza ti dico che andrai sicuramente in perdita tra le dichiarazioni Italia / Germania. Questo perchè l'Italia ti sconta solo una parte delle tasse tedesche che hai pagato, che ovviamente è minore di quanto avresti dovuto pagare in Italia. Da qui la mazzata che ti arriverà (che dipende anche dal tuo stipendio e da quanto incremento c'è stato da Italia a Germania. Più è alta questa differenza e più pagherai di tasse).

    Mi rendo conto che il discorso sia un po' complicato..

    Ah, in italia il commercialista ti fa l'Unico, non il 730. Costa circa 80 euro.
    In Germania lo studio per le tasse costa moltissimo e varia in base al rimborso che prenderai. Io un anno pagai 800euro, quello dopo 1100.
    #4
  5. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Grazie mille, molto esaustivo.
    Praticamente è la stessa cosa che aveva cercato di spiegarmi un expat connazionale incontrato nella carrozza bar di un ICE, ma sei stato molto più efficace. Adesso il meccanismo mi è chiaro.
    Quando avrò in mano il CUD 2016 (e soprettutto quando avrò tempo) andrò a parlare con un commercialista.

    Eh si credo proprio che sarà una bella rasoiata, ho pure preso la liquidazione... pazienza, se tutto va bene sarà l'ultima volta che l'erario italiano mi affonda le mani nelle tasche. :D

    In Germania non credo di avere moltissimo da scaricare, anche se ultimamente di viaggi DE-IT ne ho fatti parecchi. Non ho proprietà in Italia, ma posso chiedere se è accettabile il certificato di residenza di un mio parente stretto.
    #5
  6. Saluto da Köln

    Saluto da Köln Moderator Staff Member

    Registrato:
    18 Maggio 2013
    Messaggi:
    1.040
    "Mi Piace" ricevuti:
    489
    beh, se non hai collezionato ricevute e fatture in Germania (da scaricare) ... peccato !
    La dichiarazione dei redditi in Germania la fanno solo i dipendenti che vogliono rimborsi (oppure che hanno anche redditi non da lavoro dip.)
    Che tu la faccia o no, il fisco ted. ti rimborserá le tasse ritenute (se sa dove vivi) dato che hai lavorato meno di 12 mesi dell´anno fiscale.
    Cosi la vedo io.
    Ma, come scrive Nitro, l´ultima parola spetta al tributarista tedesco.... o al Finanzamt.
    #6
    A Fogster piace questo elemento.
  7. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Fortunatamente le ricevute le tengo sempre.. ce l'ho per vizio di non buttare mai via nulla, sono un archiviatore seriale :D tuttavia non penso di avere molto da scaricare perchè non ho famiglia qui in DE inoltre abito praticamente attaccato al lavoro quindi anche i famosi 30 cent/km di rimborso vanno a farsi benedire... l'unica potrebbero essere i voli e i biglietti ferroviari IT-DE come suggerito da Nitro, resta da vedere se sono accettabili ai fini dello Steuererklärung non avendo io il "doppelwohnsitz" (non ho casa di proprietà in IT e ho disdetto il contratto di affitto).

    In ogni caso, se il fisco tedesco mi rimborserà automaticamente le tasse ritenute (con o senza Steuererklärung) forse prima di presentare dichiarazione dei redditi in IT mi conviene aspettare questo conguaglio. Magari è il caso che faccia un salto al Finanzamt ad informarmi..
    Domanda: in Germania qual è l' equivalente più prossimo del nostro CUD? Il mese scorso ho ricevuto per posta una copia del Lohnsteuerbescheinigung elettronico relativo al 2016 (di cui dovrebbe avere copia anche il Finanzamt). Si può già considerarlo un equivalente del CUD o ci sono altri documenti che devo ricevere più avanti?
    #7
  8. Saluto da Köln

    Saluto da Köln Moderator Staff Member

    Registrato:
    18 Maggio 2013
    Messaggi:
    1.040
    "Mi Piace" ricevuti:
    489
    direi che la C.U. in Germania non esiste. Infatti se tu avessi avuto due datori di lavoro, avresti ricevuto due LohnSt-Bescheinigungen.
    #8
  9. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Tranquillo, la liquidazione è già tassata a parte, non rientra nell'IRPEF.
    In Germana non c'è un CUD, ma c'è un documento (del quale ignoro il nome, ma che forse ti è già stato scritto qui sopra :D ) che ricevi mi sembra già a gennaio, con il riassunto dei redditi e delle tasse pagate. Anche se tu dovessi perderlo (come successe a me, vabbè!), basta richiederlo all'azienda.
    Per i viaggi IT-DE, mettili tutti; io solitamente creavo un file excel con i viaggi e le spese (stimate, visto che io andavo in auto, con tanto di km e prezzi medi della benzina) e nel secondo foglio tutte le ricevute (che erano poi screenshot dell'estratto conto della banca, visto che fortunatamente pago sempre i caselli così).
    #9
    A Fogster piace questo elemento.
  10. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Teoricamente si, ma forse no.
    Nel senso, mettiamo il caso che lui abbia un contratto da 60k l'anno. Se vieni assunto a settembre, lo stato tedesco calcola già che il tuo stipendio non sarà 60k, ma 20k, tassandoti per quella fascia di reddito.

    Il problema, come dicevo prima, è l'Italia. Perchè se in Italia prendi 40k l'anno, sei tassato per quello. Il problema è che tu in Germania sei andato ad incrementare lo stipendio e hai anche pagato meno di tasse. Perchè il tuo stipendio totale è stato circa 30k in Italia e 20k in Germania. Quindi il totale per cui devi essere tassato è 50k in Italia (residenza fiscale) e non più i 40k dei primi mesi. Quindi l'Italia ti chiede la differenza, perchè ti ha sempre fatto pagare per 40k, ma il tuo stipendio annuale è stato 50k. Ti sconta le tasse tedesche, si, ma ricorda che la Germania ti ha tassato 20k, quindi molto poco.

    Per questo si va a pagare una botta di tasse in Italia, ma roba da qualche migliaio di euro, purtroppo. Poi potrai decidere se pagare in un'unica soluzione o a rate (forse massimo 3, non ricordo, ma comunque con un po' di interessi).
    #10
  11. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Dunque... la Lohnsteuer trattenuta dai miei stipendi del 2016 è stata calcolata sulla base del mio reddito presunto annuale, pur avendo io lavorato solo 5 mesi. Quindi in teoria mi spetterebbe un conguaglio come ipotizzato da Saluto da Köln.
    Dovrei quindi presumibilmente aspettare l'arrivo del conguaglio, e poi fare il modello Unico in IT. Resta da capire quando ciò accadrà, e se serva o meno fare lo Steuererklärung per ottenere tale conguaglio. Appena possibile andrò a chiedere al Finanzamt.
    Per il momento grazie mille ad entrambi. ;)
    #11
  12. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    No, attenzione. La Germania ti ha tassato sul tuo reddito giusto di 5 mesi e non su quello annuale. Succede così anche in Italia. Io fui assunto a verso fine anno in Italia e addirittura ricevetti gli 80 euro di Renzi, poichè non mi calcolarono il reddito sui 12 mesi ma solo su quelli restanti. 80 euro che ovviamente ho dovuto dare indietro quando ho sommato il reddito tedesco,

    Io farei prima l'unico in Italia e poi la dichiarazione in Germania. Questo perchè a me la Germania ha chiesto di vedere la dichiarazione dei redditi Italiana, prima di emettere la sua (probabilmente per verificare che io abbia pagato tutte le tasse, oppure per verificare che non ne abbia pagate di più).
    #12
  13. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Allora, questo è abbastanza preciso: http://www.parmentier.de/steuer/steuer.htm?wagetax.htm
    Metti il tuo lordo mensile del 2016 e verifica se corrispondeva al netto. Se il tuo netto in busta era maggiore, vuol dire che eri tassato meno. Dovrebbe essere una prova valida :D
    #13
  14. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Ciao Nitro, ne sono sicuro, ho già controllato. La verifica che mi hai suggerito tu l'ho fatta ieri sera, sullo stesso sito :D torna al centesimo.
    Quindi mi hanno tassato a pieno regime :eek:

    Per questo vorrei chiedere al Finanzamt. Se la mia posizione fiscale per il 2016 in Germania può essere soggetta a variazioni, allora preferisco attendere prima di presentare i dati in Italia.
    #14
  15. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    mm ok!
    Purtroppo per queste cose c'è sempre una grande confusione e le situazioni sono sempre simili ma mai uguali :D

    Nel mio caso, il primo anno Italia-Germania, pagai circa 2700 euro in Italia, per riprendere 2800 dalla Germania (ma 800 andarono via di commercialista).

    Evidentemente la Germania ti applica già la tassazione sui 12 mesi, quando inizi a lavorare ad anno inoltrato, mentre in Italia di solito no (come ho scritto sopra per gli 80 euro di Renzi :D ).
    L'ultimo cambio per me è stato devastante.. avevo esattamente 6 mesi in Germania e 6 mesi in Italia.. inoltre feci casino e fui tassato in modo sbagliato per 6 mesi (addirittura a dicembre presi tipo metà del mio stipendio reale).
    #15
  16. ElleA69

    ElleA69 Partecipo molto

    Registrato:
    2 Marzo 2015
    Messaggi:
    194
    "Mi Piace" ricevuti:
    70
    Io mi trovo nella tua stessa situazione, con l´unica differenza che ho ancora la casa di proprietá in Italia. L´ultimo giorno lavorato in Italia é il 30 luglio 2016 e l´assunzione in Germania comincia l´1 settembre 2016 (con il buco di Agosto). L´iscrizione all´AIRE parte peró dall´1 dicembre 2016 (in quanto consulente non avevo dimora fissa :D ).
    Ha detto tutto perfettamente Nitro (a proposito: grazie per le info su cosa posso detrarre qui in DE. Non lo sapevo...).
    Per quanto mi riguarda, ho la fortuna di avere il fratello commercialista, e per tutto il 2016 non aggiungo altro visto che ha spiegato perfettamente Nitro.
    Confermo anche il documento che ricevi a gennaio con il riassunto dei redditi e delle tasse pagate (non l´ho sottomano al momento, recupereró il nome).
    É quasi arabo per me questo mondo, quindi é utile anche per me imparare qualcosa da questo post...
    #16
    A NitroDarkSide piace questo elemento.
  17. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Rieccomi alla carica!
    Dopo un periodaccio tremendo in cui ho dovuto pensare a tutt'altro, finalmente ho potuto sentire un commercialista per fare l'Unico 2016.
    Oltre al CUD italiano e allo Lohnsteuerbescheinigung , però, mi sono stati chiesti i seguenti documenti:
    - CUD degli anni passati
    - Estratto conto e giacenza media al 31/12/16 di tutti i miei CC (Italia e/o Germania)
    - Eventuali proprietà (automobili/moto comprese) siano esse targate/registrate in Itali o Germania

    Vi risulta sia necessario tutto ciò?
    #17
  18. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    - Più che il CUD degli anni passati, al tuo commercialista Italiano dovrebbe servire l'ultima dichiarazione dei redditi, ovvero il 730 fatto l'anno scorso. Chiedi se basta questo, appunto.
    - Estratto conto e giacenza media dei conti correnti mi sembra strano. A me non l'hanno mai chiesto. Fatti spiegare il perchè vogliono una cosa del genere. Potrebbe essere per l'ISEE, ma non vedo a cosa ti possa servire.
    - Automobili e moto mi sembra anche una cosa poco rilevante ai fini dell'Unico Italiano. Fatti spiegare il perchè anche di questo. Le uniche proprietà che dovrebbero interessargli sono gli immobili.
    #18
  19. Fogster

    Fogster Partecipo molto

    Registrato:
    27 Aprile 2016
    Messaggi:
    126
    "Mi Piace" ricevuti:
    66
    Dunque ho sentito lo studio venerdì, mi hanno detto che sono indicazioni descritte in una nuova circolare dell'agenzia delle entrate che riguarda specificamente i cambi di residenza all'estero per contrasto all'evasione.
    Evidentemente vogliono applicare controlli più intensi su questi specifici casi.
    #19
  20. Saluto da Köln

    Saluto da Köln Moderator Staff Member

    Registrato:
    18 Maggio 2013
    Messaggi:
    1.040
    "Mi Piace" ricevuti:
    489
    oke allora: DURA LEX SED LEX, o sbaglio ?
    #20

Condividi questa Pagina