le vostre paure iniziali, la mia per ora più grande è il tedesco

Discussione in 'Germania' iniziata da vale302, 20 Marzo 2018.

  1. vale302

    vale302 Partecipo

    Registrato:
    20 Marzo 2018
    Messaggi:
    71
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Ciao a tutti, quando avete deciso di trasferirvi in Germania, quali paure o dubbi avevate?

    I vostri amici e parenti cosa vi hanno detto?

    Il tedesco ad esempio come lo avete imparato?
    avete fatto un corso qui in Italia oppure avete fatto tutto una volta giunti in Germania?

    Cosa succede dal primo momento che mettete piede in aeroporto non più da semplice turista, ma, da chi vuole diventare parte attiva della Germania?



    Io mi sento in una situazione strana ovvero da un lato ho la voglia di fare questa esperienza perchè credo che al netto di stipendi magari migliori rispetto all'Italia, il fatto di voler intraprendere una sfida del genere sia proprio bello a livello personale, la soddisfazione di farcela. Dall'altro lato ho la paura che possa non essere la scelta giusta. Quando Davide ha fatto il colloquio con l'ospedale, gli avevano detto che avrebbero aiutato anche a me, perchè il trasferimento del coniuge non deve essere un problema, a voi è capitata una proposta simile dove l'azienda per cui siete andati a lavorare vi ha pagato il corso di tedesco a voi e ha aiutato la vostra famiglia?se si, in che modo?


    Mi chiedo come mi troverò?riuscirò ad ambientarmi? riuscirò ad imparare il tedesco? se non dovessi avere un aiuto dall'ospedale in questo senso, a chi mi devo rivolgere per frequentare un corso? ci sono delle associazioni per stranieri?devo andare al Consolato? Vengo presa per mano e mi viene detto sig.ra vada qui questo è il corso che deve seguire? Il corso è gratis o si paga? se si paga, come faccio a pagarlo se però non ho un lavoro?
    Penso a tutti gli stranieri che ci sono da noi in Italia e che piano piano si sono costruiti una vita, hanno imparato l'italiano da zero ed anche se magari non lo parlano perfettamente (del resto anche noi madrelingua litighiamo bellamente con i verbi e non solo), però sono riusciti nel trovarsi un lavoro ed ambientarsi e spero tanto che la cosa capiti anche a me.

    Voi che mi dite delle vostre esperienze?

    Come avete deciso di trasferirvi e perchè?
    Quali sono state le difficoltà incontrare e come le avete superate?

    PS: attualmente in attesa appunto di sapere se ad esempio in germania mi verrà o meno pagato anche a me un corso di tedesco, sto seguendo solamente un corso online così da imparare le frasi di sopravvivenza base utili, per presentarsi, fare la spesa, chiedere indicazioni. :)

    Grazie a tutti coloro che vorranno rispondermi e condividere la loro esperienza
    #1
  2. Roberto93

    Roberto93 Partecipo

    Registrato:
    16 Giugno 2016
    Messaggi:
    44
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    Avevo risposto anche in un altro forum ma voglio comunque rispondere di nuovo ad altre domande.
    Praticamente nessuna, sono una persona determinata e sono riuscito a svolgere tutto praticamente da solo senza grandi problemi. Mi sono informato su tutto prima di partire quindi i dubbi erano ben pochi. Avendo messo da parte dei soldi, non mi sono mai svegliato ogni giorno pensando che nel giro di 2-3 mesi, se le cose non fossero andate bene, sarei dovuto ritornare in Italia ma nonostante questo mi sono impegnato ogni giorno.
    I genitori contenti e non. Contenti perché mi realizzo in quel che voglio fare, non per via della distanza. Gli amici, così così.
    2016 1 mese a Berlino di ferie\studio tedesco. 2017 3 mesi a Berlino di ferie\studio tedesco. 2018 viaggio di sola andata e 2 mesi di studio tedesco. Attualmente ho un B1.2\B2.1 ma me la cavo in qualsiasi normale situazione.
    Dipende da persona a persona. C'è chi la prende male e torna poco dopo in Italia dicendo che il paese fa schifo perché non è riuscito nel loro obiettivo e c'è chi riesce ad inserirsi nella società o perlomeno vivendo all'italiana all'estero (quindi lavorando in ristoranti italiani, frequentando solo italiani, mangiando italiano, parlando solo italiano, ecc) Personalmente l'ho vissuta e la sto vivendo sin dal primo giorno come una sfida cercando anche di evitare quasi sempre il contatto con italiani.
    Essendo un ragazzo di 24 anni non sposato non so dirti. So solo che qui ti aiutano anche dall'estero per inserirti e sì, ti pagano pure i corsi di tedesco oltre ad offrirti buone opportunità di carriera.
    Già che poni così tante domande, posso dirti che parti già col piede sbagliato ed avrai grossi problemi. Alcune domande non te le devi porre come il "riuscirò ad imparare il tedesco?". Se sei veramente interessata a trasferirti, lo imparerai senza scuse o paranoie. "Mi chiedo come mi troverò?riuscirò ad ambientarmi?" Se non hai mai visitato il paese ti sconsiglio di trasferirti perché potrà essere un incubo. Poi se è solo un discorso di soldi, questo è un altro discorso e sì, generalmente si guadagna di più e si spende di meno.
    Per le altre domande, personalmente non voglio risponderti perché ti basta digitare su google per trovare tutte le risposte alle tue domande, dalle più banali alle più difficili.
    Assolutamente no e qui vorrei aprire una parentesi per informazione. A causa di parassiti (non solo italiani) gli aiuti da parte dello stato sono sempre meno perché alcuni se ne sono approfittati. Non avendo voglia di lavorare, chiedono allo stato soldi per casa, bollette, ecc e "vivono" lavorando il meno possibile con minijob o lavori socialmente utili pur non avendo nessun tipo di disabilità. Vengono poi emarginati non solo da tedeschi ma anche da loro compatrioti, per poi probabilmente finire in strada ad elemosinare e cadendo nel tunnel della droga, morire in qualche angolo di qualche parco. A Berlino basta andare in centro per vedere centinaia di queste situazioni.
    In italia non ho mai trovato soddisfazione, crescita, futuro e speranza. Ho progettato il trasferimento 2 anni fa e sono partito già preparato con la lingua e con dei risparmi. Mai decisione fu più azzeccata.

    Se sono sembrato troppo scontroso o crudo, è perché trovo meglio essere realisti e diretti :D
    #2
  3. vale302

    vale302 Partecipo

    Registrato:
    20 Marzo 2018
    Messaggi:
    71
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Grazie per le risposte, adesso stiamo a vedere. Mi piace sentire le varie esperienze perchè appunto ognuna è diversa, tu hai 24 anni noi abbiamo 30 e 37 anni, qui in Italia abbiamo un mutuo e altre cose da sistemare prima di partire che magari tu quando hai deciso di partire non avevi. L'unica cosa che non mi è chiara e quando dici " Se non hai mai visitato il paese ti sconsiglio di trasferirti perché potrà essere un incubo." perchè? io in Germania non ci sono mai stata ma non penso che questa debba impedirmi il trasferimento, anche perchè, mio marito ci va per lavoro, quindi se la cosa dovesse avere una prosecuzione dopo i 6 mesi che deve fare per forza, è chiaro che il trasferimento ci deve essere per forza :) Credo comunque che molti dei dubbi che ho svaniranno appena andremo a Monaco, il tedesco conto di impararlo senza problemi, secondo me una volta che saremo lì tutto sarà più facile.
    Last edited: 21 Marzo 2018
    #3
  4. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.710
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.047
    Un giretto di perlustrazione non sarebbe male farlo, almeno per vedere la città. Monaco è molto bella. Leggermente cara come città.
    Non spaventarti da come parlano visto che usano molto il dialetto locale ma col tempo ci si fa l'abitudine.
    #4
  5. vale302

    vale302 Partecipo

    Registrato:
    20 Marzo 2018
    Messaggi:
    71
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Davide quando era andato a fare il colloquio è rimasto a Monaco solo 2 giorni e ha avuto modo di girarla un minimo e l’ha trovata simile a Milano ma più a misura di uomo J.

    La nostra idea sarebbe quella di andare un paio di giorni quando Davide dovrà fare la certificazione, e poi quando inizierà i 6 mesi di inserimento , pensavo di andare 1 settimana così da vedere dove abiterà lui, la zona ecc. Tutto questo è un idea che dipende da come andrà la certificazione e soprattutto da cosa deciderà l'ospedale anche per me.
    #5
  6. Deutscher

    Deutscher Partecipo molto

    Registrato:
    1 Marzo 2016
    Messaggi:
    230
    "Mi Piace" ricevuti:
    28
    Monaco leggermente cara? :D

    Comunque il tedesco, come ogni lingua, ha bisogno solo del suo tempo per essere imparata, tutti imparano a parlare e casualmente l'hai fatto anche tu con l'italiano quando ancora mettevi la faccia nel piatto per mangiare :D . A ogni errore ridi, divertiti nello studio della lingua, solo così la impari, o meglio dire la impari comunque ma senza stress.
    Dopo un po' si base, usa Youtube, c'è di tutto, anche telegiornali in live.
    #6
  7. vale302

    vale302 Partecipo

    Registrato:
    20 Marzo 2018
    Messaggi:
    71
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    ma si la lingua non penso sarà alla fine un grosso scoglio, anche perchè ho in casa mia cognata che è russa e aveva imparato giusto 4 frasi base prima di venire in Italia 2 anni fa, da quando è qui a fuori di stare a contatto con l'italiano ora riesce in autonomia a gestirsi la vita quotidiana e come tanti altri stranieri lo migliora sempre più
    #7
  8. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.710
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.047
    Vero...anche se l'italiano è una lingua un po' più semplice.
    Unica pecca in Baviera è che nella vita quotidiana usano il dialetto che non è come il tedesco standard. Certo se è presente una persona che non capisce useranno sicuramente il tedesco standard. Ma quando sarai in loco imparerai anche la lingua locale aggiuntiva.
    #8

Condividi questa Pagina