Lavoro + formazione: quale meta ideale?

Discussione in 'Notizie dal Mondo' iniziata da Mighy, 5 Settembre 2018.

  1. Mighy

    Mighy Partecipo

    Registrato:
    16 Marzo 2018
    Messaggi:
    4
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Ciao a tutti,

    come è facilmente intuibile, sono alla ricerca di informazioni per provare a cambiare aria.

    In termini di destinazione non ho in mente una nazione in particolare, però se dovessi spendere una preferenza opterei per una nazione anglofona o comunque una nazione dove l'uso dell'inglese è largo e radicato.
    Ovviamente questo non è un must.

    In questa fase di ricerca di aziende nelle quali candidarmi, sta via via prendendo sempre più peso nella mia personale classifica dei valori l'attenzione posta da queste alla formazione continua.
    Da qui la prima domanda:

    1) Ci sono nazioni nelle quali la formazione all'interno delle aziende è più diffusa rispetto ad altre?


    Restando in tema di formazione:

    2) Quali nazioni offrono le migliori condizioni per frequentare percorsi post-universitari (ad esempio master) in termini di agevolazioni o contributi?


    Grazie in anticipo a tutti coloro i quali condivideranno la loro esperienza (o informazioni) con il sottoscritto :)
    #1
  2. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.737
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.050
    Riguardo alla domanda 1: credo dipenda dal ruolo/professione. Ma di solito nei paesi anglofoni è considerata una cosa abbastanza importante.
    Per esempio: ho lavorato in una big4 e li i laureati in economia che volevano lavorare come accountants venivano incoraggiati a fare i vari corsi di specializzazione per conseguire le qualifiche necessarie per diventare Chartered Accountant. I corsi venivano pagati dall'azienda (ma se si lasciava il posto entro un tot di tempo dopo aver conseguito questi certificati bisognava rimborsare l'azienda). Stessa cosa per i certificati di lingua (Cilta o simili).
    Nel settore Civil Service (lavoro pubblico): ti offrono la possibilità di frequentare corsi universitari pagati da dall'ente per cui si lavora. Una mia amica laureata in legge, lo sta facendo per conseguire la qualifica di accountant. 3 anni di corso con esami (lei si gestisce quanti farne ogni anno, deve però frequentare le lezioni 1 volta a settimana, ma sono corsi per gente che lavora perciò offrono uno o due giorni pieni a settimana) e quando avrà la qualifica passerà di grado con un bell'aumento di stipendio.
    Nell'ultima azienda per cui ho lavorato (settore ecommerce): c'era un programma di self development dove si potevano scegliere corsi (gratuiti e non) che poi l'azienda pagava/dava l'ok per frequentare durante le ore lavorative, ma solo se li considerava utili (certificazioni google e facebook per esempio, corsi di lingua, corsi di project management etc).
    #2
    A Mighy piace questo elemento.
  3. Mighy

    Mighy Partecipo

    Registrato:
    16 Marzo 2018
    Messaggi:
    4
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    @Tesshan wow, fantastico!

    E' pura poesia per le mie orecchie.
    Se avevo qualche dubbio sul fatto che fosse tempo di lasciare l'Italia, ora è stato spazzato via completamente!

    Grazie mille per la risposta:)
    #3
  4. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.737
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.050
    Non tutte le aziende lo fanno. Non tutti quelli che conosco e che lavorano in UK hanno avuto esperienze simili.
    Conosce gente che sta in Italia e fa corsi di formazione anche li. Non è che fuori tutto è sempre migliore...
    #4
    A Giugiu piace questo elemento.

Condividi questa Pagina