Dichiarazione dei redditi italiana all'estero

Discussione in 'Germania' iniziata da Roberto93, 22 Dicembre 2017.

  1. Roberto93

    Roberto93 Partecipo

    Registrato:
    16 Giugno 2016
    Messaggi:
    44
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    Buongiorno,

    in previsione del trasferimento a tempo indeterminato all'estero, ho già pensato anche alle future documentazioni da sbrigare. Mi manca solo da capire come posso fare la dichiarazione dei redditi per maggio-aprile italiana risiedendo in Germania. Visto che non so quanto rimarrò all'estero, non voglio iscrivermi all'AIRE e per i primi 12 mesi è ancora tutta un'incognita. Bisogna essere iscritti all'AIRE per fare la dichiarazione dei redditi italiana del 2017? Non voglio incorrere in sanzioni ma nemmeno iscrivermi o dover tornare in italia per due fogli di carta.

    ps. sono nullatenente in italia
    #1
  2. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    In che senso, per maggio-aprile? quanti mesi hai abitato e lavorato in Italia nel 2017 e quanti in Germania?
    #2
  3. Roberto93

    Roberto93 Partecipo

    Registrato:
    16 Giugno 2016
    Messaggi:
    44
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    La dichiarazione dei redditi riguardante l'anno precedente, in Italia, va fatta in quei mesi lì circa. Ho abitato 12 mesi in Italia (essendo residente qua) e ho lavorato -purtroppo- solo per 6 mesi come tirocinante ma la dichiarazione dei redditi va fatta lo stesso. In Germania non ho ancora lavorato. Appunto perché mi trasferisco devo essere in grado di fare la dichiarazione dei redditi italiana.
    #3
  4. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Non vedo quale sia il problema della dichiarazione dei redditi 2017, visto che hai vissuto tutto l'anno in Italia.
    Si fa normalmente, quindi o usi il precompilato, o CAF, o commercialista.
    #4
    A Tesshan piace questo elemento.
  5. Roberto93

    Roberto93 Partecipo

    Registrato:
    16 Giugno 2016
    Messaggi:
    44
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    Non hai capito. Come faccio a fare la dichiarazione dei redditi 2017 italiana quando sarò residente all'estero?
    #5
  6. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.720
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.049

    Se tu non ti iscrivi all'aire non sei residente all'estero. Per lo stato italiano sei ancora resistente nel tuo paese/città. Dai tutto da fare ad un CAF o commercialista.
    #6
  7. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Come ti ho detto.
    CAF o commercialista.

    Tu Fai la dichiarazione dei redditi 2017. Nel 2017 sei residente in Italia.
    Nella tua dichiarazione 2017 la parola estero non esiste.

    Anzi, la differenza forse è che devi fare l’unico invece del 730 perché nel 2018 non avrai il sostituto d’imposta.
    Insomma, commercialista, 50/70 euro e sei a posto.
    #7
    A Tesshan piace questo elemento.
  8. Roberto93

    Roberto93 Partecipo

    Registrato:
    16 Giugno 2016
    Messaggi:
    44
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    Chiedo perdono, ho fatto confusione con residenza e domicilio. Il domicilio si registra in comune. La residenza all'AIRE. La mia intenzione è quella di rimanere oltre i 12 mesi (a tempo indeterminato) ma, finché non ne ho la certezza, preferisco non iscrivermi come residente all'estero perché potrei perdere diritti in Italia che ne potrò eventualmente aver bisogno in caso di rientro.

    @Tesshan intendi dire: lascia la documentazione prima di partire in previsione del 2018 -in cui non sarai presente in Italia-?

    @NitroDarkSide intendi dire che ci sono CAF italiani in Germania o che mi devo recare nelle loro istituzioni? Non riesco a capire cosa intendi. Ho trovato sul sito dell'ambasciata italiana la modulistica della dichiarazione dei redditi ma solo ed esclusivamente per i pensionati. Nelle FAQ parlano anche di dichiarazione dei redditi ma solo per residenti; cosa che, come detto prima, non farà al mio caso visto che voglio registrare solo il domicilio per i primi 12 mesi.

    Il fatto è che il 6 di gennaio sarò fisicamente all'estero. Di conseguenza non mi è possibile essere in italia allo stesso tempo per fare la dichiarazione dei redditi 2017 italiana nei mesi di aprile-maggio.
    #8
  9. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.720
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.049
    Si lasci i documenti al caf o commercialista che poi si occupa di tutto al posto tuo. O in alternativa lasci tutto ai tuoi parenti con delega così si occupano loro di contattare commercialista o caf.
    #9
  10. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Be ragazzo, esistono le mail e le poste ;)
    #10
  11. yuko

    yuko Sto iniziando

    Registrato:
    11 Febbraio 2018
    Messaggi:
    8
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ciao, scusate se mi riallaccio a questa discussione esistente ma così evito di crearne una nuova.
    Avrei un paio di domande:
    • Ho letto che, nel momento in cui si è iscritti all'AIRE e in Italia non si hanno più "affetti" (ovvero il nucleo familiare non è più in Italia), se in quell'anno si è stati meno di 183 giorni residenti in Italia la residenza fiscale non viene più considerata in Italia. Quindi supponendo che, per esempio, io e mia moglie ci trasferiamo in Germania prima del 30 Giugno e io mi iscriva subito all'AIRE (mia moglie è straniera), la mia residenza fiscale per il 2017 non verrà considerata in Italia e quindi non dovrò dichiarare il reddito tedesco nella dichiarazione dei redditi italiana 2017. Se, invece, ci trasferissimo dopo il 30 Giugno, dovrei dichiarala e pagarci la differenza di tasse. E' giusto ciò che ho scritto? Scusate le frasi un po' intricate :D.
    • In Italia ho la casa di proprietà con relativo mutuo. Una volta trasferito, stavo valutando l'idea di affittarla per pagarmi il mutuo e le varie tasse sulla casa. In questo caso, ogni anno dovrei sicuramente fare la dichiarazione dei redditi in Italia per dichiarare l'affitto che ho percepito. Considerando ciò che ho scritto nel punto precedente, suppongo che nella dichiarazione io non debba dichiarare i redditi percepiti in Germania ma solo l'affitto percepito in Italia, giusto?
    • La dichiarazione dei redditi tedesca per chiedere eventuali rimborsi (biglietti, kilometri), è una cosa "semplice" (nel senso che è fattibile da un "comune mortale") o è necessario rivolgersi a un commercialista?
    Grazie :)
    #11
  12. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    @yuko , non hai bisogno di iscriverti all'AIRE subito, non è un requisito fondamentale (anche perchè prima devi prendere la residenza). Conta la tua data di ingresso in Germania, diciamo che fa fede l'anmeldung.

    Io mi sono trasferito in Germania a fine Agosto. L'anno dopo ho dovuto pagare le tasse in Italia (quindi l'Italia somma il reddito italiano+tedesco, ti sconta le tasse già pagate in Italia e ti presenta il conto).
    Se mi fossi trasferito a Maggio, per dire, avrei fatto il contrario, ovvero la Germania mi avrebbe sommato tutti i redditi e avrei pagato le tasse lì.

    Punto 2
    Sul punto dell'affitto non so dirti esattamente.
    Diciamo che dipende anche dal contratto di affitto. Se affitti in cedolare secca paghi per forza le tasse in Italia. Io ho un amico che faceva così.

    Punto 3
    La dichiarazione tedesca c'è chi la fa da solo, ma potrebbe essere rischioso in caso di errori. Io ho sempre preferito affidarmi a uno studio serio (e caro), però ho sempre preso dei buoni rimborsi. Soprattutto sono stato coperto quando il Finanzamt (o come si chiama) ha voluto delle prove dei miei viaggi o altro..
    #12
    A Fogster, yuko e Tesshan piace questo messaggio.
  13. yuko

    yuko Sto iniziando

    Registrato:
    11 Febbraio 2018
    Messaggi:
    8
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Grazie mille, molto esaustivo :).
    Quindi, nel caso di meno di 183 giorni in Italia, si fa la dichiarazione normale in Italia con il reddito italiano e poi la si presenta anche in Germania (va tradotta?).
    #13
  14. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    In ogni caso la Germania ti chiede il 730 italiano (che in realtà sarà l'Unico, non il 730). E, in ogni caso, dovrai fare la dichiarazione in entrambe i Paesi.
    Io siccome mi sono affidato a un ufficio (costoso) non mi hanno chiesto traduzioni, hanno fatto tutto loro.
    #14
  15. yuko

    yuko Sto iniziando

    Registrato:
    11 Febbraio 2018
    Messaggi:
    8
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ok grazie :). C'è un sito (anche tedesco) dove sono elencate tutte le detrazioni (kilometri, biglietti, ecc...) che si possono avere in Germania?
    #15
  16. SuperA

    SuperA Partecipo

    Registrato:
    16 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Ho trovato dei uno studio di commercialisti a stoccarda dove lavorano solo italiani. Domani vado a dare un occhiata poi magari scrivo.
    Dovrei fare anche la dichiarazione dei redditi italiana, vedo se mi sanno dire qualcosa
    #16
    A Tesshan piace questo elemento.
  17. fausto87

    fausto87 Sto iniziando

    Registrato:
    2 Marzo 2018
    Messaggi:
    3
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Forse non ho capito bene. Io ho fatto l'Anmeldung in marzo 2017, con reddito da lavoro dipendente fino ad allora in Italia, e poi in Germania, ma non mi sono iscritto all'AIRE. Dici che non serve fare la dichiarazione dei redditi in Italia e basta dichiarare i redditi italiani in Germania?
    #17
  18. NitroDarkSide

    NitroDarkSide Ormai sono di casa

    Registrato:
    17 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    475
    Devi farla in entrambi i Paesi, Italia e Germania.
    #18
  19. fausto87

    fausto87 Sto iniziando

    Registrato:
    2 Marzo 2018
    Messaggi:
    3
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Grazie mille, utilissimo! E in Italia, mi consigli di prendere un commercialista oppure basta il caf? E per i redditi in Germania, come documentazione credi che per il consulente italiano basti la Lohnsteuerbescheinigung del datore di lavoro?
    #19
  20. Saluto da Köln

    Saluto da Köln Moderator Staff Member

    Registrato:
    18 Maggio 2013
    Messaggi:
    1.040
    "Mi Piace" ricevuti:
    489
    Per i redditi in Germania basta la Bescheinigung ma eventmt ti conviene detrarre i km fatti con auto propria da casa tua fino al posto di lavoro, eventuali assicurazioni private, spese straordinarie se in tutto superano i 1000 euro annui, donazioni ad enti riconosciuti, spese di trasloco causate dal cambio di lavoro ecc ecc.
    #20

Condividi questa Pagina