C'è ancora posto per i sogni?

Discussione in 'Artisti In Fuga' iniziata da valesaba, 15 Giugno 2013.

  1. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    Ciao a tutti! Sono Valentina, ho quasi 25 anni, sono di formazione artistica (diploma di grafica pubblicitaria e fotografia presso un' istituto statale d'arte, e 3 anni di specializzazione in illustrazione).
    Sono sempre stata una persona con una fantasia sfrenata, quando si tratta di parlare di futuro, e fino a pochi anni fa, prima di questa grande crisi economica, credevo che, uscita dagli studi sarebbe stato facile trovare la mia strada. Invece, uscita dalla scuola è capitato di tutto, ed io, sono stata ancora fortunata. Molte famiglie sono state consumate da questa crisi, invece la mia, tutto sommato è riuscita a sopravvivere. I miei genitori mi hanno sempre sostenuta nel mio cammino, incoraggiandomi a dare il meglio, spendendo fino all'ultimo soldo, ma ora che le cose peggiorano, io ho abbandonato molte speranze e molti sogni, prediligendo la ricerca di un lavoro, uno qualsiasi. Abito e sono nata in un paese di 10.000 abitanti, eppure fin' ora tranne una mediocre esperienza in un negozio di lampadari(sfruttata per bene tutta l'estate) non ho trovato altro.
    Ci sono molte cose che non riesco a capire, forse sono troppo giovane, o forse sono stata fin' ora troppo fortunata: perché abbiamo dei sogni, se poi non possiamo nemmeno provare a seguirli? Perché questo paese( parlo dell'Italia ) non usa le sue grandi ricchezze( artistiche e culturali) per crescere davvero? Perché i giovani come me( tutti ) devono svegliarsi ogni mattino con i sogni infranti, abbandonare il proprio talento, e vivere una vita precaria, traballante, opaca, continuando ad alimentare certi giochi? So bene che per tutti, medici, architetti, artigiani, tecnici la ricerca di una stabilità è difficile, e lo è anche per me: tutto ciò che sono e che so fare è mettere me stessa nelle mie tele, e nei miei lavori. La vita degli artisti è sempre stata difficile (prendi esempio da Gauguin, che è andato fino a Tahiti ma ha fatto la fame vera per tutta la vita, senza mai abbandonare quello che sentiva) eppure mi chiedo: in questo mondo che ormai non dovrebbe più conoscere la parola Confine o Diversità, ma che cerca la crescita, l'unione, il benessere, c'è ancora spazio per l'arte? E non parlo di quelli che ormai sono pilastri nel sistema artistico e che guadagnano cifre astronomiche, parlo per le persone come me, che non conoscono nessuno, che non sono figli o parenti di nessuno. C'è una bellezza, al di fuori delle metropoli, che brulica ancora nella natura che ci ospita, che andrebbe valorizzata, e con lei, anche la nostra natura profonda, ed i nostri desideri. Altrimenti, che si nasce a fare con delle passioni, se poi non si può nemmeno provare a inseguirle? Mi piacerebbe sentire le vostre storie, che spero siano tante. Un abbraccio sentito a tutti, e ancora grazie.
    #1
    A Mellan piace questo elemento.
  2. Perche' lavorare nell'ambiente della cultura in Italia non paga. Allo stato italiani della cultura non importa proprio niente, pensa che solo l'1% della spesa pubblica e' dedicato alla cultura (persino piu' sotto di nazioni come Lituania e Polonia).

    E comunque non e' cosi da adesso. Io muovevo i primi passi nell'ambiente teatrale piu' di 20 anni fa e anche allora non c'erano mai soldi per far niente.... E poi vedevi i cantanti lirici italiani pagati 8 milioni a rappresentazione e steccavano per un intero atto. Uno schifo completo!

    Se non sei raccomandato, non trovi niente da nessuna parte e per anni.
    Una mia amica, pittrice e disegnatrice, stufa di fare la Gauguin...e' emigrata a Berlino anni fa...e da allora non ha piu' smesso di lavorare e pagata profumatamente in una galleria d'arte... Dopo anni di lavori gratis in Italia tanto per mettere il piedino in un ambiente in cui non sarebbe mai entrata ugualmente, corruzione dilagante :(

    The only way is out ;)
    #2
    A Tesshan piace questo elemento.
  3. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    Berlino? Per te sarebbe un disturbo se ti chiedessi un suo sito web o un qualche contatto? Comunque mi dispiace con tutto il cuore leggere queste cose... È sapere che non c'è futuro qui che mi abbatte... Ma partire senza un qualche appoggio mi spaventa... Purtroppo non ho il coraggio, ma se riuscissi ad avere un'appoggio andrei in capo al mondo! Pensa che anni fa avevo stampato le schede da compilare per far richiesta di un visto vacanza lavoro per il Canada... Ma sinceramente non so dove avrei più futuro, tu mi parli di Berlino, e fin'ora non sei il primo a dirmelo! ;)
    #3
  4. Brombe

    Brombe Partecipo molto

    Registrato:
    24 Maggio 2013
    Messaggi:
    184
    "Mi Piace" ricevuti:
    36
    Si sembrerebbe che a Berlino l'arte sia ancora in fermento...Dai un'occhiata a questo sito magari prova a vedere nei contatti se trovi qualcosa di interessante...
    http://www.artandtours.com/about-it.html
    #4
    A NorthernLights piace questo elemento.
  5. Non ti dovrebbe abbattere... non è colpa tua se sei nata artista in un paese che non sa che farsene degli artisti... come di altre categorie, d'altronde, la mia inclusa ;)

    Che io sappia non ha un blog e io nemmeno ho l'indirizzo email. Però se riesco a contattarla o avere qualche news per te, te la invio per messaggio privato.

    Dato che sei giovane, io non escluderei un whv per Canada o altrove. Innanzitutto, ti farebbe conoscere il paese e guadagnare esperienza con la lingua :)
    #5
    A sailormona piace questo elemento.
  6. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    cosa è il whv? Con l'inglese sparlotto un poco, ma sarebbe utile approfondire. Il mio problema è che non ho ne un'amico ne un parente anche lontano sparso nel mondo, non ho un'appoggio insomma. Sarebbe ideale se esistesse un portale o un qualcosa per fare conoscenza e scambio di amicizia con il mondo. Comunque ti ringrazio davvero di cuore, guardavo su wiki alcune info su Berlino, davvero una città verde! Sarebbe bello poter visitare un paese che non sia l'italia.
    #6
  7. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.694
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.044
    Il whv é la working holiday visa...visto vacanza lavoro. Quello per l'Australia si chiama cosi e immagino che ci sia l'equivalente anche per il Canada. Sia per Germania che per Canada devi migliorare il l'inglese (non so che livello tu sia esattamente).

    Comunque anche in Germania certe volte non sanno cosa farsene degli artisti...non so se conoscete il Tacheles:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Kunsthaus_Tacheles

    Io ci sono stata qualche volta a fare un giro e leggere che li volevano sfrattare tutti mi ha sopresa. Della serie...capita anche in Germania.

    Qui il sito ufficiale: http://www.kunsthaus-tacheles.de/
    #7
  8. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    guarda Tesshan, dicono che tutto il mondo è paese, e per certe cose è vero. Un posto perfetto non esiste, ma esistono, credo, posti in cui c'è spazio per tutti, o diciamo che, se non sei uno che dorme e basta, ci sono opportunità per conoscere persone, per mettersi in gioco. Mi avevano anche parlato bene di San Francisco, ma non so molto. Certo è che se uno avesse la possibilità di farsi degli amici magari sarebbe più semplice muoversi.
    #8
  9. Il detto "chi fa da sè, fa per tre" è sempre valido.
    Se all'inizio avere amici o appoggi può sembrare un vantaggio, a lungo andare porta notevoli svantaggi, per vari motivi. Integrarsi e imparare una lingua risulta molto più facile se si è da soli
    Io dai 19 anni in poi sono sempre partita da sola ;)
    @Tesshan, tutto il mondo è paese, e sicuramente casi simili sono presenti ovunque. La differenza è che all'estero è un'eccezione, in Italia è la norma ;)
    #9
  10. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    allora credo che dovrò veramente raccogliere tutto il coraggio della mia vita.
    #10
  11. In bocca al lupo!! :) :)
    #11
  12. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.694
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.044
    Sì! :)
    Come dice Northern partire da soli é un'esperienza utile e si impara meglio la lingua e ci si integra più velocemente.
    #12
  13. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.694
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.044
    Hai provato a vedere se ci sono dei Leonardo offerti dalla tua regione o provincia che possono fare al caso tuo? Ameno cosi ti ambienti in un posto nuovo e non devi proccuparti per l'organizzazione.
    #13
    A NorthernLights piace questo elemento.
  14. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    Ma cosa sono i Leonardo? Non li ho mai sentiti... Non credo proprio che la regione Liguria aiuti in questo senso... Siamo una delle regioni più salassate dalla crisi, oggi sul giornale leggevo che in percentuali siamo una delle regioni più povere, di lavoro di guadagni di accoglienza turistica e funzionalità...in effetti.
    #14
  15. Anche la Toscana era (e presumo sia ancora) una delle regioni dove la recessione si era piu' sentita post-2008, pero' hanno sempre organizzato diversi corsi e stages, spesso finanziati da regione e provincia. Non sono continuativi, nel senso che se non fai domanda entro certe date, poi l'occasione scappa e chissa' quando si ripresenta... Pero' una speranza c'e' ;)

    Comunque il Leonardo (Tesshan, aiutami qui se sbaglio a dare l'informazione) dovrebbe essere uno scambio culturale rivolto a persone in istruzione superiore o che l'hanno appena conclusa (superiore intendendo dopo la maturita'), c'e' in tutti i paesi europei e non dipende da che regioni vieni.

    Non vorrei spararla grossa, ma anche l'organizzazione che mi permette di fare training sugli scavi (io sto studiando storia e archeologia in UK) organizza dei corsi all'interno del Leonardo.
    Cerca info anche su google per il tuo settore+Leonardo :)
    #15
  16. Tesshan

    Tesshan Moderator Staff Member

    Registrato:
    10 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.694
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.044
    I progetti Leonardo sono stage dedicati alla mobilità internazionale. Sno offerti da Uni, regioni, province, associazioni. Sono pagati dall'UE. Offrono stage in giro per l'Europa con una borsa. La durata varia da alcune settimane ad un massimo di sei mesi (non ne ho mai visti di più lunghi). Possono partecipare neolaureati fino ad un massimo di due anni dalla laurea (questp punto forse é stato modificato ma non so o sicura). Con lo stage viene anche offerto un corso di lingua (spesso sul posto).
    Se non trovi offerte legate alla regione puoi provare con l'ente dove hai studiato.

    Io per esempio l'ho fatto anni fa ed ero stata sei mesi a Cork in una galleria d'arte.

    Sito Leonardo: http://www.programmaleonardo.net/llp/home.asp
    Puoi vedere se ci sono offerte per la Liguria qui: http://www.scambieuropei.info/progetti-leonardo/blog
    #16
    A NorthernLights piace questo elemento.
  17. valesaba

    valesaba Sto iniziando

    Registrato:
    31 Maggio 2013
    Messaggi:
    11
    "Mi Piace" ricevuti:
    5
    grazie! Ho dato un'occhiata, purtroppo però ormai le scadenze sono vicinissime per un viaggio di studio, però penso che ne arriveranno altri e allora magari, ci provo.
    #17
    A Tesshan piace questo elemento.

Condividi questa Pagina