Vado a vivere a Città del Messico

World Nomads Assicurazione Viaggi

Felipe Petrera ha trovato lavoro a Città del Messico dove si è trasferito per amore.

Cosa facevi in Italia?

Lavoravo come audioprotesista in Amplifon.

Mi occupavo di eseguire esami dell’udito e di applicare protesi acustiche (hearing aids dispenser)

La tua ragazza si è trasferita a Città del Messico, cosa l’ha portata li?

Un’offerta di lavoro che le è arrivato quando vivevamo a Milano.

Dopo aver deciso di raggiungerla, come ti sei mosso dal punto di vista pratico?

Sono arrivato con un visto da turista.

Ho subito cercato offerte di lavoro nel mio settore e inviato cv dopo due settimane ho fissato un colloquio e mi hanno fatto una proposta.

Ho accettato anche perché si sarebbero occupati di tutti i documenti per ottenere il visto.

Con che visto sei arrivato in Messico e che visto stai per ottenere?

Sono arrivato con il visto turistico con durata di 6 mesi.

Adesso sono in procinto di ottenere il visto di lavoro (FM3) di durata di un anno.

Quali sono le differenze tra i due?

Con il visto turistico puoi rimanere e girare nel paese tranquillo per 6 mesi ma non puoi lavorare!!!

Con il visto di lavoro ottieni una specie di carta di identità che ti permette di usufruire dei privilegi dei residenti, aprire un conto corrente, affittare un appartamento ecc….

Che lavoro hai trovato?

Ho trovato lo stesso impiego che svolgevo in Italia.

Ci descrivi la ricerca lavoro in Messico come straniero?

Qui in Messico o almeno in Città del Messico ho avuto l’impressione che per una persona straniera trovare un lavoro è abbastanza semplice anche perché se sei europeo per loro hai una marcia in più.

C’è da dire che in questi ultimi anni la politica per ottenere il visto si è un po’ più irrigidita quindi molto dipende dalla professione che svolgi.

Sapevi già lo spagnolo? Come sei messo con la lingua?

Lo spagnolo non lo sapevo mentre aspettavo il visto ho fatto dei corsi per stranieri organizzati dall’università (abbastanza economici rispetto a quelli privati).

Poi per noi italiani risulta più facile apprendere la lingua.

Che confronto puoi fare tra Città del Messico e Milano?

Città del Messico sicuramente offre molte possibilità essendo una città molto grande.

Milano risulta essere quasi un paesino a confronto quindi un po’ più povera di offerte (anche se io avevo un lavoro stabile quindi la mia scelta di cambiare paese è stata detta più dal cuore che dal portafoglio).

Consigli per chi vuole seguire le tue orme?

Come consiglio per chi vuole trasferirsi in Messico posso dirvi di buttarvi perché il paese ha bisogno di risorse(professionali).

Guardandomi intorno vedo che sta crescendo molto.

Ovviamente io posso parlare di Città del Messico dove vivo.

Un altro consiglio che vi posso dare è quello di trovare lavoro direttamente dall’Italia perché potete prima di tutto negoziare meglio sul salario e come ultima cosa risparmiate tempo e soldi per fare il visto.

Ricordatevi che non tutte le aziende sono disposte a perdere tempo e denaro per farvi il visto!!!

Grazie Felipe e buona permanenza in Messico!

Leggi anche: Vivere in Messico: Pro e Contro

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta