Oggi emigrerei perché…

World Nomads Assicurazione Viaggi

emigrare

Perché volete emigrare?

Ecco una selezione dei vostri commenti in seguito alla pubblicazione del mio post sulla pagina Facebook di Italiansinfuga.


“Per respirare.”


“Perché faccio un lavoro che non voglio fare, comincio ad un’ora in cui nessuno dovrebbe lavorare e prendo (devo ancora prenderli in realtà) uno stipendio da bestemmia…però almeno amo il posto in cui vivo.”


“Per vedere posti nuovi”


“Perché ho due bimbi piccoli e vorrei farli crescere in un paese che dia loro un futuro migliore di quello che si prospetta in Italia”


“Perché mio marito è già all’estero!”


“L’emigrazione era una necessità. Poi una moda. Oggi è ritornata una necessità.”


“Per vivere in un posto più onesto… se esiste…”


“Perché qua i miei sforzi mi sembrano vani”


“Perché sto leggendo i commenti alla morte di Zaha Hadid su una famosa testata giornalistica online da parte di miei concittadini.”


“perché sto in un posto in cui i giovani son sempre più vecchi”


“La parola emigrare dà ancora un senso di speranza a mio parere. …e mai come in questo momento ne avrei bisogno …..53 anni marito disoccupato io un lavoro a tre ore un mutuo sulle spalle per altri 15 anni un figlio ancora minorenne che altro….ah in Italia non c’è alternativa né possibilità di miglioramento ,forse ci proverei solo per questo! ?!?”


“Per realizzarmi…”


“Normale… x cercare una vita migliore”


“In quanti emigrerebbero in una nazione solo perché quella nazione a loro piace davvero molto? Io certamente”


“Perché stare fermo mi sta facendo morire”


“Perché in Italia vanno avanti i ladri, chi ruba vive. Chi cerca di vivere onestamente e non deruba,fatica a vivere”


“Voglio emigrare per la mentalità Italiana, non è possibile che a 28 anni sei già considerato troppo vecchio per il mondo del lavoro…ho visto gente in altri paesi cambiare lavoro e addirittura carriera a più di 50 anni…poi se vuoi provare a fare qualcosa in proprio con le tasse ti tagliano le gambe…”


“per non pagare le tasse allo stato italiano che non tutela i suoi cittadini”


“Perché se hai un idea imprenditoriale e ne parli ad amici e parenti ti danno del pazzo …e hanno ragione”


“Perché senza stipendio si muore di fame.. Semplicemente”


“Per avere una stabilità economica che mi permetta di avere una famiglia prima 32-33 anni (se va bene)”


“Perché questo Paese è alla frutta. Perché qui siamo sudditi mentre vorrei essere una cittadina rispettata.”


“perché è assurdo non trovare lavoro per via dell’età, è assurdo tassare quei pochi che lavorano, è assurdo non progettare e garantire un minimo di futuro nel proprio Paese, è assurdo non poter usufruire dei servizi pagati tramite tasse care, è assurdo vedere come si impegnano invece ad inventarsi nuovi sistemi per succhiare più soldi (vedi l’ultima sul canone), è assurdo fare tagli su pensione e sanità senza toccare i loro privilegi. E’ assurdo non ci sia futuro ma solo una sterile sopravvivenza quotidiana.”


“Non c’è futuro!”


“per vivere, per rendere la mia vita qualcosa di eccezionale, per rimettere in gioco le mie qualità che qua sento sprecate.”


“Perché sarebbe fantastico far crescere mia figlia in Australia o in Nuova Zelanda”


“ho perso la fiducia che in Italia possa cambiare qualcosa in positivo”


“Perché il mio posto non è questo..”


“perché sono due anni che cerco un posto di lavoro, anche senza specializzazione, anche senza diploma e per via dell’età mi scartano. Deprimente.”


“Perché qui si muore di fame.. Ci hanno tolto il futuro”


“Perché mi sono rotto di essere continuamente rigettato dopo anni di studio e preparazione.”


“perché sono 20 anni che lo voglio e non ho mai avuto i soldi per farlo grazie al merdosissimo circuito del lavoro italiano.”


“perché al di la del lato economico, questa nazione è diventata statica e piatta. Ma oltre ció in questo paese per il tipo di persone e per il tipo di mentalità non lo sento come un posto accogliente. Inoltre qui tutti ragazzi (coraggiosi lo ammetto) che cercano di creare le loro piccole realtà per cercare di emergere o risollevare la situazione e riscattare la posizione del nostro paese in europa, tutte buone intenzioni peró alla fine se guadagni quel tanto e dopo lo stato te lo toglie con tasse molte volte ingiustificate a te per il tuo futuro e per la tua futura famiglia QUI cosa ti resta???
……un pugno di mosche????”


“Perché parcheggiano in tripla fila. Perché la parola ottimismo è scomparsa. Perché c’è rassegnazione tra gli italioti. Perché non ci sono politiche innovative e avanguardistiche.”


“Perché ho un contratto da tirocinante e alla fine del contratto mi aspetta un altro contratto da tirocinante presso la stessa azienda e sto rischiando l’esaurimento nervoso”


“Perché e’ tutto piatto, monotono e schematico!”


“…..perché non voglio mantenere politici parassiti, perché non voglio aderire alle caste per sentirmi degna di lavoro, perché c’è il Vaticano, perché ‘la legge non è uguale per tutti’….credo sia sufficiente….”


“Perche viviamo in una nazione letteralmente alla frutta”


“Per estendere i miei orizzonti e aprire la mente…”


“Perché se digito “Fabrizio” su google esce fuori prima Corona che De Andrè.”


“Perché in Italia non si rispettano le regole e non si punta all’efficienza e a grandi risultati. Perché la gente non si impegna e mira alla mediocrità e se tu non ti comporti così e sei “poco italiano” passi una vitaccia. Perché c’è tanto lavoro in questo paese… peccato che sia non retribuito. Siamo tornati indietro nei secoli riesumando la schiavitù.”


“Perché viviamo in un paese vecchio, perché sono un piccolo imprenditore e lavoro per pagare le tasse, perché non esiste meritocrazia, perché i più furbi sono considerati i migliori, perché non voglio avere figli in un paese come questo…”


“Perché mi sono rotto le palle di lavorare per campare tutti sti papponi”


“Perché bisogna provare e rischiare nella vita!”


“Perché la vita e una e va vissuta al massimo smile emoticon E secondo me perché se hai un sogno lo puoi realizzare.”


“Per lo stesso motivo di ieri..”


“…perchè ormai stanco di aspettare e lottare affinchè migliori qualcosa…intanto il tempo passa.”


“perchè voglio un futuro a gonfie vele e ho voglia di credere di potercela fare e invece qui SO che è già tanto se io e il mio compagno abbiamo un presente. Inoltre perchè odio gli italiani hihihihi l’ italia senza gli italiani sarebbe il posto dei sogni! Invitiamo gli anglosassoni ad una nuova ondata imperialista… cinque o sei generazioni di colonialismo inglese in Italia e resterei qui senza remore”


“…ne ho le palle piene!!!”


“Perché oltre a tutto quello che non va (corruzione alle stelle, tasse che ti strozzano, chiusura mentale, ecc…) in Italia se dovessi cercare lavoro nel campo in cui mi sto laureando (illustrazione) farei la fame per il semplice fatto che, in questo paese, questa professione non è riconosciuta come tale: non ci sono tariffe, il cliente non riconosce il valore del tuo lavoro, neanche i parenti hanno la più pallida idea di cosa io faccia (“illustrazione? Ah….e che cosa sarebbe?”). In altri paesi esistono professioni che neanche ci immaginiamo, opportunità che in Italia non avremo mai. Qui o sei ingegnere, o medico, o operaio. Fine. Il resto non esiste.”


“Perché non sopporto più la chiusura mentale de l’umano medio, perché la maleducazione fa parte dei costumi nazionali, perché sono 10 anni che passò da un contratto determinato a un altro nonostante io sia “sprecata per il lavoro che faccio”, perché la meritocrazia è un utopia, perché l’educazione nelle scuole è rimasta ai tempi di Dante, perché per fare un esame qualsiasi devo aspettare un anno e mezzo, perché l’entusiasmo fa parte delle favole, perché arrivare a fine mese è uno sforzo, perché comprare casa senza dare in cambio un rene è impossibile, perché i creativi se non sono raccomandati non hanno speranze di carriera, perché se sei donna sei discriminata dal l’attimo in cui entri nell’ufficio del colloquio, perché la politica di è fossilizzata da decenni… Ho detto abbastanza o vado avanti?…”


“Semplicemente perché in questa fogna di paese che é l Italia prevale la dittatura il clientelismo e l’ignoranza dove per fare ottenere qualcosa devi fare imbrogli ed essere nel giro della loro grande famiglia,non vedo futuro, non ho mai visto opportunità di crescita e sviluppo collettivo,si va avanti per sopravvivere qui ,vince sempre e fa carriera chi è corrotto e senza dignitá,in un paese dove i porci imperiali i reati ministeriali, anticostituzionali rimangono impuniti e fanno soldi facendo cio che vogliono a discapito delle persone oneste li costringono alla disperazione e gli tolgono pure la dignità ,e quindi l’unico modo per non crollare è voltarsi e iniziare una vera vita lontano da questa nazione indegna e vergognosa”


“30 anni, lavoro da quando ne ho 17 per pagarmi gli studi. Un mutuo senza garanti che mi strozza, un’attività aperta, lavoro per pagare tasse e debiti, e comunque continuo a fare anche i lavori che ormai accettano solo le persone straniere. La sola idea di avere figli in Italia mi soffoca. Non importa quanto né cosa tu abbia studiato, tutti ti rigirano come un calzino se sanno che hai bisogno di lavorare. C’è un livello di un’ignoranza, incompetenza, presunzione e diffidenza che toglie l’aria. La domanda non è: “Perché partire?”, ma: “Perché restare?”. Non si ragiona cercando il meno peggio, ad adattarsi si fa sempre in tempo. Ai corsi di lingue preparo tanti adulti a trasferirsi all’estero e poi mi guardo attorno… desolazione. Ho sempre avuto un entusiasmo incredibile, che spesso non mi ha fatto vedere vari aspetti di un sistema che fa acqua da tutte le parti.
Ascoltati, definisci i tuoi obiettivi e parti!”


“Perché vivo in un paese di ladri.
Perché mi hanno rubato il futuro di trentenne.
Perché ho una Green Card e non è certo grazie a questo paese.”


“Perché sono una neolaureata ed ovunque cercano persone con “almeno” 3 anni di esperienza. Dove la dovrei fare questa esperienza? Misteri.”


“Perché l’ Italia e l’ Europa tutta sta implodendo. Meglio trovare qualche luogo a basso costo della vita, possibilmente con costumi e lingua compatibili per un Italiano( America latina) e riorganizzare la propria vita li, lontani dal clima di intimidazione continua che si vivrin Italia.”


“PERCHÈ QUESTO PAESE MI STA STRETTO! Mi ritengo (soprattutto perché le persone mi ci ritengono) una persona piena di capacità, con tante idee e voglia di fare.
Mi sono sempre messo in gioco, ho dato sempre il 1000×1000 in qualsiasi impiego e l’ho sempre presa di dietro! Ho 23 anni e posso permettermi di dire di aver avuto esperienze lavorative di un certo tipo… A 18 anni ho avuto la mia prima attività ed ho provato ad aprirne altre due, se non fosse che la situazione economica oramai è quella che è, e lo stato ed i vari enti regionali non danno nessun tipo di supporto a chi vuole intraprendere ed innovare, o meglio, loro dicono di si.. Ti danno soldi per aiutarti a fare impresa… ma per darti i soldi, vogliono i soldi!! Ed in un periodo dove la situazione economica è critica per il 95% della popolazione FORSE sarebbe opportuno per loro pensare meno a mangiare e più a fare il loro “lavoro” impiegando i fondi per i giovani per come DEVONO essere impiegati.. E non per farsi attici e comprare auto….. Sono stufo di vivere nel bellissimo paese chiamato ITALIA mandato in rovina da gente ignorante, bigotta e squallida che prende e ruba fior di milioni alle tasche di chi i soldi li suda!! Io sono siciliano, vivo in una terra MERAVIGLIOSA che potrebbe essere totalmente autosufficiente vivendo di turismo, agricoltura ed annessi, mentre in realtà di fatto sta andando a puttane… Detto ciò oggi emigrerei PERCHÉ NON VEDO LA LUCE INFONDO AL TUNNEL.
Io non ho figli ma ho un nipote di 2 anni e una sorella di 12..e se già la mia generazione è nella merda fino al naso,la loro non ha un briciolo di speranza! Quindi si, emigrerei per rimettermi in gioco, portare avanti le mie idee e, se tutto va come deve andare, poter garantire un futuro migliore anche a loro..”


“perchè il mondo è tutto da vivere!!!”


“Perchè non so come sia altrove, ma in Italia la vita te la rendono sempre più complicata. Ho 31 anni mi sto laureando e da anni cerco un lavoro part time per avere due soldi in tasca: quando scoprono che studio mi guardano storto e dicono “ma se studi perché vuoi lavorare?” e non richiamano mai. È tutto una lotta contro qualcosa, c’è sempre quello che per un motivo o per l’altro ti passa avanti e sbuca dal nulla (che sia in una fila o in una graduatoria poco cambia); si presenta un’opportunità ma non si sa perché manca sempre qualche requisito; la gente sta diventando sempre più gretta e villana….non vedo nessun futuro qui.”


“Qui non c’è futuro. .ho paura x i miei figli. .l Italia è finita ..”


“Perché solo all estero potrò garantire una serena vecchiaia ai miei genitori.
Vancouver aspettami”


“Perché non c’é rispetto per i lavoratori, per la mafia ,delinquenza,corruzione,indifferenza”


“Perché voglio avere un futuro migliore. .. perché voglio avere un lavoro ,perché voglio raggiungere i miei obiettivi e frequentare l’università all’estero perché fuori potrei avere un “mio futuro ” perché qua non c’è futuro per nessuno .
Vorrei lavorare e studiare fuori all’estero ma frequentare l’università serve un appoggio e quindi una persona che ti può aiutare con un lavoro per pagare gli studi. Vorrei emigrare per migliorare economicamente la mia vita.”


“Perché in Italia non c’è più posto per gli Italiani”


“Perché manca la meritocrazia e la lungimiranza. Piuttosto che sostenersi a vicenda si preferisce ostacolarsi”


“Perché qui non c’è futuro, perché è un paese retrogrado bigotto e perbenista, perchè abbiamo dei politici che pensano solo a riempirsi i propri conti in banca, perchè la meritocrazia è INESISTENTE, perchè anche se hai un lavoro fisso e sicuro (come nel mio caso), non è detto che bisogna “accontentarsi e accomodarsi”, perchè aspetto di raggiungere il continente che amo per realizzare i miei sogni e poter mettere al mondo dei figli ed assicurare loro un futuro migliore e pieno di possibilità. Perché non mi sento rappresentata da nessuna classe politica e perché questo ormai, è un paese per vecchi.
Ci rimane il buon cibo, bellissimi paesaggi e monumenti storici..ma per quanto mi riguarda, non è abbastanza.”


Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta

Comments

  1. says

    In italia ci sono me le tasse più alte del mondo, da statistiche. Una volta chiudevano le attività solo quelli che non funzionavano. Oggi chiudono anche chi è pieno di clienti o chi vende tanto, fra tasse, imposte, spese e tanto altro non rimane niente indipendente e dal fatturato, se di e’ grandi o piccoli, ci rubano tutto. Questo paese è diventato invivibile il futuro si prospetta sempre peggio. Altri problemi li civiltà degli italiani rispetto ad altri paesi europei, la chiusura mentale, il bigottismo. Per carità, da sempre i migliori se ne vanno, e la tendenza continua.

  2. fabiana says

    Per tutti i motivi elencati sopra…e poi perché la vita e’ una e vale la pena provarci e viverla…c’è sempre tempo per ritornare indietro…a meno che lo si voglia ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *