Fatevi un regalo: muovetevi, perdetevi, cambiate prospettiva e punto di vista, e siate viaggiatori!

World Nomads Assicurazione Viaggi

Articolo di Davide Buzzetti.

Avete mai avuto l’impellente impulso di partire e mollare tutto?

A me è capitato più di una volta e infine ho deciso di ascoltarmi e andare dall’altra parte del mondo.

Non sapevo neanch’io perché stavo partendo, sapevo solo che quel biglietto aereo per l’Australia era l’unica cosa sensata da fare, mentre già potevo sentire che quel che stava per accadere sarebbe stato importante, avrebbe inevitabilmente creato un “prima” e un “dopo”.

Ma, in tutta sincerità, non potevo ancora immaginare quanto.

Potevo infatti andarmene in silenzio come hanno fatto tanti altri, in fondo la domanda era quella di sempre, quella di molti.

Restare e lottare o emigrare?

E se emigrare, come?

E dove?

Se sono quasi 100.000 gli italiani che ogni anno se ne vanno, cos’ha l’Italia che non va?

Una volta decollato ho però voluto mettere da parte tutte queste domande e mi sono lasciato andare all’esperienza, perché in fondo quello che dovevo fare era semplicemente lasciarmi alle spalle tutti i problemi.

Almeno per un momento, tre mesi per ascoltare le mie vere sensazioni e le mie vere emozioni.

Ed è stata la mia medicina.

Sono arrivato a Perth (Western Australia) nei primi giorni di novembre, proprio all’inizio dell’estate.

Lasciavo la pioggia ed ora ero abbagliato da luce, sole, calore, mare e tanta gente sorridente e serena.

Mio fratello vive là, a Fremantle, da più di 5 anni e fu proprio lui, vedendomi intento a scrivere un diario, a convincermi a trasformarlo in un libro, a condividere quell’esperienza e magari provare a raccontarla a qualcun altro.

Già!

Perché il semplice fatto di trovarmi laggiù in fondo mi forniva risposte a domande che non avevo ancora avuto il coraggio di pormi.

Ed è da tutto questo che è nato “Leaving Italy”, tra un tuffo a South Beach, durante una visita nella Shark Bay oppure mentre ero intento a provare la guida a sinistra con una jeep in mezzo al “bush”.

Ed è stato impossibile non innamorarmi di quella terra immensa e fantastica.

Ho così riportato tutto nel libro, emozioni ed esperienze personali mescolate con riflessioni più generali sul paese, sui motivi che lo bloccano e lo rendono così inospitale per sempre più persone.

E poi del tutto inaspettatamente prima del rientro la mia esperienza è proseguita in Asia dove all’immensità e alla tranquillità australiane si è sostituita la pienezza e la frenesia di un continente carico di storia, vita e spiritualità e dove gli eventi mi hanno coinvolto in una serie di imprevisti che si sono poi rivelati la vera ricchezza di questo viaggio, detonatori di una maturazione avvenuta in precedenza.

Il mio consiglio?

Se anche voi guardate fuori dalla finestra sognando di andare via lontano, fatevi un regalo: muovetevi, perdetevi, cambiate prospettiva e punto di vista, e siate viaggiatori!

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

E’ così, mescolando un po’ le acque, che potrete vedere meglio.

Il libro si può comprare online su Amazon, IBS oppure con uno sconto direttamente dal blog dell’autore anche in versione eBook.

E’ inoltre ordinabile in tutte le librerie in Italia.

Vuoi organizzare una presentazione del libro nella tua città? Contatta l’autore

davide buzzetti leaving italy

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta