Vivere nelle Filippine: PRO E CONTRO

World Nomads Assicurazione Viaggi

vivere nelle filippine

Rubrica PRO E CONTRO di Roberto Stanzani

La rubrica PRO E CONTRO di Italiansinfuga è dedicata a tutti coloro che stanno cercando un Paese migliore in cui trasferirsi per vivere.

Si analizzano di volta in volta, in maniera chiara e schematica, i pro ed i contro dei diversi paesi.

Per fare questo si utilizzano le informazioni e dei dati contenuti all’interno di “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”, uno strumento (in forma di e-book) che in modo chiaro e sistematico esamina tutti i 196 paesi del mondo, rendendo possibile un confronto immediato tra tutti gli Stati del mondo.

Tra i 196 Stati del pianeta, oggi ho deciso di prendere in considerazione le Filippine, il paese dello Yo-yo (parola filippina che significa “torna indietro”).

E come succede con lo Yo-yo, quando si va nelle Filippine, poi ci si vuole tornare ancora..

Similmente agli altri Stati del Sud-est asiatico (Cambogia, Indonesia, Malesia, Thalandia ecc..), le Filippine godono di un clima caldo-umido tutto l’anno.

Per chi odia le lunghe fredde giornate europee, questo Paese è un’ottima soluzione.

Si tratta di 7 mila isole e isolette che tutte insieme raggiungono la stessa superficie dell’Italia.

La popolazione è però più numerosa di quella italica: i filippini sono ben 92 milioni.

Gente dal profondo senso religioso (la fede cristiana è stata assorbita durante la dominazione spagnola) e dall’innata bontà, con una naturale repulsione per la violenza.

Nelle Filippine, il cristianesimo ha una predominanza tale che per nessuna ragione al mondo è consentito separarsi.

Si tratta infatti dell’unico Paese al mondo dove non esiste il divorzio.

Qui il sacro vincolo è ancora a tutti gli effetti indissolubile e la formula “fin che morte non ci separi” è vera sul serio.

Ora voglio entrare seriamente nel cuore dell’argomento esaminando il paese in maniera davvero obiettiva. Per fare questo ho preventivamente analizzato tutte le 50 tematiche che “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre” esamina per ogni paese del mondo (Clima, Inquinamento, Costo della Vita, Livello Salariale, Presenza di Criminalità, Diritti Umani, Presenza di Malattie endemiche, Qualità della Sanità, Longevità, Presenza di Guerre, e molte altre..).

Si tratta dei cinquanta argomenti cardine nella vita di ogni persona.

Dopo aver analizzato tutte queste tematiche, ecco quali sono quelle in cui le Filippine eccellono e quelle invece nelle quali sono inferiori agli altri Paesi.

Iniziamo subito con i pro:

Clima

Scordati giacconi e guanti, qui è sempre caldo, tutto l’anno.

In pratica ci sono tre tipi di clima in base alle zone, quello Equatoriale (sempre umido), quello Monsonico (con precipitazioni concentrate in 5 mesi) e quello della Savana (con una parte dell’anno più fresca e una più calda).

Se ami l’estate, le Filippine fanno al caso tuo.

Costo della vita

Se in Italia in media si spendono 1.000 euro per vivere (abitando in periferia o in piccoli centri), nelle Filippine ne bastano poco meno di 450.

Quasi tutto ha un costo più che dimezzato.

Se si ha un reddito sicuro proveniente dall’Italia o si apre un’attività imprenditoriale in loco, questo è un Paese molto interessante e davvero economico.

Temperatura del mare

Un’acqua stupenda con temperature sempre calde, anche nelle regioni più a nord.

Solo raramente la temperatura scende sotto ai 27 gradi.

Un vero paradiso per chi ama nuotare, fare snorkeling e immersioni.

Droga

Il consumo di droghe non è tollerato e viene punito con il carcere.

Parlando di cannabis (marijuana), le Filippine sono uno dei paesi al mondo in cui se ne fa meno uso: solo lo 0,8% della popolazione fuma la marijuana.

Per avere un termine di paragone, in Italia la percentuale di persone che fa un uso abituale di cannabis è del 14,6%.

Aids

A livello globale, le persone sieropositive (contagiate dal virus dell’HIV) rappresentano quasi il 2% dell’intera popolazione.

Nelle Filippine solo lo 0,06% delle persone è sieropositiva.

Tra i 196 paesi del mondo, le Filippine si trovano al quarto posto per percentuale più bassa di contagi.

Centrali nucleari

Per chi come me, nutre un forte timore nei riguardi delle centrali atomiche e delle possibili catastrofi, è un sollievo constatare che nelle Filippine non vi è nessuna centrale nucleare attiva e soprattutto non si prevede di crearne in futuro.

Libertà e diritti

Considerando gli Stati del Sud-est asiatico, le Filippine rappresentano un’oasi di rispetto dei diritti umani.

Parlando di Libertà Politica, Libertà di Stampa, Libertà di Religione, Diritti della Donna, qui si raggiungono livelli medio-alti.

Senza dimenticare che la pena di morte è stata cancellata nel 2006.

Ed ora parliamo dei contro (gli aspetti più negativi del Paese):

Terremoti

Una pericolosa faglia tettonica attraversa a nord l’isola di Luzon e continua fiancheggiando le coste del Paese.

Per questo motivo le Filippine sono una nazione altamente sismica.

Tsunami

Proprio il fatto che l’intera regione del Sud-est asiatico e del Pacifico siano estremamente sismiche, fa si che troppo spesso un terremoto originato in fondo al mare (maremoto) crei delle pericolose onde anomale.

Se guardiamo cosa è successo in passato, bisogna constatare che questi tsunami hanno causato migliaia di vittime lungo le coste delle Filippine.

Vulcani

Se hai timore di vivere vicino ad un vulcano, stai alla larga dalle Filippine.

Dato che i vulcani nascono soprattutto in corrispondenza delle faglie tettoniche (e come già detto le Filippine nascono in corrispondenza di una faglia molto pericolosa), il Paese è letteralmente cosparso di vulcani, decine e decine tra cui il tristemente famoso Pinatubo nell’isola di Luzon.

Uragani

Qui gli uragani sono di casa.

Hanno il loro picco massimo ad inizio Settembre, anche se si possono presentare indistintamente durante altri mesi dell’anno.

Da ricordare l’uragano Haiyan che nel novembre 2013 ha causato danni enormi e migliaia di vittime (si parla di almeno 10mila morti).

Terrorismo

Anche se al giorno d’oggi ci si può aspettare atti terroristici in qualsiasi luogo del mondo, le Filippine sono un Paese particolarmente perseguitato.

Si tratta di eventi che si verificano soprattutto nella regione del Mindanao (la seconda isola per ordine di grandezza) causati dalla recente radicalizzazione avvenuta in alcuni ambienti musulmani filippini.

Diffusione di Internet

Questo è un parametro che mostra quanto la popolazione sia evoluta dal punto di vista informatico.

Per dare un termine di paragone, in Islanda (il paese nel quale internet è più usato), il 98% della popolazione utilizza il web.

In Italia la percentuale scende al 62%.

Nelle Filippine solo il 39% della popolazione usa internet.

In definitiva le Filippine sono un Paese in cui la vita scorre a ritmi molto più rilassanti rispetto a quelli occidentali.

Il costo della vita è basso, ma lo stipendio da dipendente molte volte non permette di mantenere un livello di vita soddisfacente per un europeo.

Questo significa spesso dover avviare un’attività in proprio.

In molti lo hanno fatto e con grande soddisfazione.

Trasferirsi alle Filippine significa immergersi in un paradiso tropicale, un luogo davvero meraviglioso che può però anche trasformarsi in un inferno, squassato da terremoti, uragani e tsunami.

Ma a tutto c’è rimedio: la gente del luogo è abituata e convive con questi eventi ed ogni volta, senza perdere tempo a piangere sulle cose perdute, si rimbocca le maniche e, aiutandosi a vicenda, cerca e riesce a riaggiustare la propria vita.

Mi auguro di aver chiarito qualche dubbio e di aver gettato il seme per la nascita di qualche ulteriore domanda.

Grazie per avermi letto,

Roberto Stanzani

www.ilmioeden.it

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta