6 motivi che mi hanno spinto a vivere in una piccola isola del Mediterraneo (Minorca)

Vivere a Minorca
Articolo di Alessandro Castagna.

Vivo stabilmente a Minorca ormai da diversi anni e l’amore per questa piccola isola delle Baleari non accenna a diminuire anzi, cresce ogni giorno di più.

Molti, da quando ho deciso di trasferirmi qui mi chiedono cosa mi lega così tanto a questo luogo.

Cercherò di spiegarlo in 6 punti (che potrebbero essere molti di più ma questi sono i più significativi).

La tranquillità.

Se siete amanti delle discoteche, della vita notturna e degli aperitivi affollati e rumorosi allora Minorca non fa per voi.

Qui si vive tranquilli, circondati dal silenzio e da un leggero vento che soffia spesso da nord pulendo l’aria e rendendo l’atmosfera rilassante e serena.

Io ho scelto Minorca anche per questo.

Non amo la vita rumorosa e le grandi città e qui tutto è pace, silenzio e relax.

L’ideale per ricaricare le batterie se siete stressati da una vita piena di impegni e caos.

Natura.

Una delle prerogative di quest’isola è l’attenzione verso la natura.

Minorca è riserva della biosfera e tutti qui sull’isola sono molto attenti alle tematiche ambientali.

Se amate le camminate all’aria aperta, le gite in bici o le nuotate in acque trasparenti qui potete appagare tutti i vostri desideri.

Una meraviglia.

Energia e clima.

Si dice, ma non ho ancora trovato riscontri ufficiali, che il sottosuolo di Minorca sia ricco di cristalli di quarzo.

Per questa ragione chi viene qui in vacanza ha spesso la sensazione di vivere in un luogo carico di energia e influssi benefici.

A questo aggiungete che per la maggior parte dell’anno il clima è ottimo.

E’ vero, ci sono alcuni mesi invernali che sono molto umidi ma basta una giornata di sole per rimettervi un pace con l’universo facendo magari una salutare camminata in spiaggia.

Spiagge.

Bè, che dire.

Io amo il mare ed uno dei motivi che mi hanno spinto qui sono le meravigliose e variegate spiagge che si possono trovare.

Molte si raggiungono solamente dopo lunghe camminate.

Altre sono attrezzate e ben fruibili. Sardegna e Caraibi non si faranno invidiare, anzi: molti trovano le spiagge di Minorca ancora più belle.

Su tutte Cavalleria, Binigaus e La Vall (gusti personali).

Sicurezza.

In Italia si sa , una delle emergenze del momento è la sicurezza.

Qui a Minorca si lasciano ancora le case aperte e le macchine con le chiavi nel cruscotto.

Non credo ci sia mai stata una rapina in banca e gli atti di criminalità (microcriminalità meglio dire) sono rari, se non rarissimi.

Questa cosa io la adoro.

Mi fa vivere senza ansie e preoccupazioni.

Isolata ma vicina.

Minorca è relativamente vicina (un’ora e 2 venti di volo dalle principali città italiane) ma ha un vantaggio: in 20 minuti di volo si arriva Barcellona (spesso spendendo relativamente poco di biglietto) e a Barcellona, si sa, si apre un mondo.

Quindi isolata si, ma ad un passo da una delle più belle e vivaci città d’Europa.

Per chi vuole conoscere meglio Minorca vi suggerisco il mio canale You Tube dedicato all’isola:

www.youtube.com/user/isoladiminorca

Alessandro Castagna - Vivere a Minorca Alessandro Castagna

come risparmiare con il cambio valuta