Ecco dov’è il lavoro in Polonia

World Nomads Assicurazione Viaggi

ecco dove e il lavoro in polonia

Główny Urząd Statystyczny (l’Istat della Polonia) ha pubblicato le informazioni più recenti sulla richiesta di manodopera in Polonia.

I dati si riferiscono al 2014.

Innanzitutto bisogna sottolineare che in Polonia ci sono 624.700 aziende e la maggior parte (66,4%) di esse conta un numero di dipendenti inferiori a 9.

E’ un dato molto importante perché conferma che quando si cerca lavoro (all’estero o in Italia) le grandi aziende non sono necessariamente l’unico porto di approdo per gli aspiranti lavoratori.

L’88,5% delle aziende polacche appartengono al settore privato con il rimanente 11,5% appartenente al settore pubblico.

Il numero di occupati in Polonia nel 2014 è stato stimato pari a 11.183.000 (28% nel settore pubblico e 72% nel settore privato).

Il 56% degli occupati era dipendente di aziende con più di 49 persone.

I settori che offrono più impiego ai residenti della Polonia sono il manifatturiero (2.448.000 impiegati), il ‘Commercio e riparazione di autoveicoli’ (secondo la loro definizione) con 2,2 milioni di impiegati e l’istruzione con 1,278,000 impiegati.

A livello regionale, il numero più grande di occupati è stato riscontrato nella regione centrale, in particolare nel Voivodato della Masovia (Varsavia per intenderci) dove più di 2,2 milioni di persone erano impiegate.

Al contrario, nella regione sud-occidentale è stato riscontrato il numero più bassi di occupati (1,1 milioni).

Per quello che riguarda il numero di posti di lavoro vacanti in Polonia, è stato stimato pari a 54,400 a fine 2014.

La maggior parte delle opportunità veniva offerta dal settore privato (88%) e dalle aziende con più di 49 dipendenti (49% dei posti di lavoro vacanti).

13.300 posti di lavoro erano disponibili nel settore manifatturiero, in particolare nella produzione di metallo, di macchinari e di cibo.

La maggior parte di questi richiedevano competenze di livello superiore.

A livello geografico, il maggior numero di posti di lavoro vacanti si trovavano nella regione centrale e, in particolare, nel Voivodato della Masovia (14.100). Anche le regioni meridionale e nord-occidentale offrivano molte opportunità.

In particolare il Voivodato della Slesia e il Voivodato della Grande Polonia.

Per maggiori informazioni fai riferimento al documento originale.

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *