6 sorprendenti e piacevoli motivi per vivere in Nuova Zelanda e 3 motivi per non viverci

World Nomads Assicurazione Viaggi

vivere in nuova zelanda

Rubrica PRO E CONTRO di Roberto Stanzani

La rubrica PRO E CONTRO di Italiansinfuga è dedicata a tutti coloro che stanno cercando un paese migliore in cui trasferirsi per vivere.

Si analizzano di volta in volta, in maniera chiara e schematica, tutti i pro ed i contro dei diversi paesi.

Per fare questo si utilizzano le informazioni e dei dati contenuti all’interno di “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”, uno strumento (oggi in forma di e-book) che in modo chiaro e sistematico esamina tutti i 196 paesi del mondo, rendendo possibile un confronto immediato tra tutti gli Stati del mondo.

Tra i 196 Stati del pianeta, oggi ho deciso di prendere in considerazione la Nuova Zelanda.

La Nuova Zelanda è un Paese adatto a chi ama la pace e la calma. Tutto scorre lento, ad un ritmo sereno, a nessuno piace correre. Nessuna frenesia, non c’è traffico, e anche le città maggiori sono poco più che villaggi ingranditi.

Parliamo di un gruppo di isole che si trovano a circa 2mila km a sud-ovest dell’Australia. Due sono le isole principali, e diverse quelle più piccoline (in gran parte disabitate). Nel complesso l’estensione del territorio raggiunge quasi quello Italiano, ma gli abitanti sono molti meno: solo 4 milioni e mezzo, quindi c’è tanto spazio per tutti!

I kiwi (l’appellativo dato ai neozelandesi) è gente molto sociale, con una mentalità meravigliosamente aperta, a cui piace conoscere cose nuove e che ama viaggiare molto. Quasi il 70% della popolazione neozelandese è di origine europea (inglesi, scozzesi e solo qualche olandese, tedesco e italiano) Poi ci sono i Maori: la popolazione originaria che nei secoli passati ha dovuto combattere per difendere la propria terra dai colonizzatori europei. Ma non c’è più astio nei loro cuori. I Maori hanno una saggezza ed una apertura di mente incredibile. Sono legati in maniera istintiva ed in un modo sorprendente alla madre Terra e ti trasmettono subito questa loro energia. Raramente in altre parti del mondo si può instaurare un rapporto così bello con le genti locali.

Dopo questa breve introduzione, entriamo nel cuore dell’argomento prendendo in considerazione i 50 diversi argomenti che “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre” analizza per ogni paese del mondo (Clima, Inquinamento, Costo della Vita, Livello Salariale, Presenza di Criminalità, Diritti Umani, Presenza di Malattie endemiche, Qualità della Sanità, Longevità, Presenza di Guerre, e molti altri..). Ecco i punti in cui la Nuova Zelanda eccelle (le caratteristiche migliori) o al contrario pecca (le caratteristiche peggiori).

Iniziamo subito con i pro:

  • Qualità dell’aria: qui l’aria che si respira è davvero molto pura. La mappa mondiale della Qualità dell’Aria, creata utilizzando le rilevazioni del Monitoring Atmospheric Composition and Climate, mostra che l’atmosfera raggiunge un livello di qualità eccellente. Un’aria così in Europa semplicemente non esiste.
  • Criminalità: i dati ufficiali ONU ritraggono un paese sereno e poco incline alla violenza. Siamo tra i 30 paesi con più bassa criminalità del mondo.
  • Corruzione: insieme alla Danimarca, la Nuova Zelanda è lo Stato con meno corruzione al mondo. Questi dati, prodotti dal Worldwide Governance Indicators, mostrano quanto la popolazione neozelandese sia estranea al malaffare.
  • Centrali Nucleari: per chi come me ha un certo timore nel sapere che a pochi km da casa potrebbe sorgere una centrale nucleare (con tutti i rischi connessi), sarà di grande sollievo apprendere che in Nuova Zelanda l’energia atomica non è prevista. Non c’è una centrale nucleare nel raggio di 8mila km (la più vicina si trova in Cina)!
  • Scuola: dopo la Norvegia è il paese che per frequentazione scolastica ha la media più alta. I bambini qui sono tenuti in alta considerazione ed il percorso scolastico è vario e prolungato. Non solo per questo motivo la Nuova Zelanda è il luogo ideale per crescere i propri figli. E’ molto positivo che anche in ambito scolastico il razzismo non sia presente: infatti questa è una nazione piena di expat ed i neozelandesi sono un popolo molto curioso e aperto nei confronti di chi viene da fuori. E si sa, i bambini imparano dagli adulti..
  • Diritti e Libertà individuali: ci sono molti indicatori ufficiali (della Freedom House e Pewforum) che mostrano una nazione ricca di democrazia e rispetto dei diritti umani. Per Diritti Politici, Libertà di Stampa e Libertà di Religione, il governo ed il popolo neozelandesi dimostrano di essere all’avanguardia nel rispetto del prossimo.

Ed ora i contro:

  • Rischio Sismico: Le due isole principali (Isola del Nord e Isola del Sud) sono attraversate da una terribile faglia tettonica. La mappa mondiale del Rischio Sismico creata utilizzando i dati del Global Seismic Hazard Assessment Program descrive la Nuova Zelanda come un paese davvero molto rischioso dal punto di vista sismico.
  • Rischio Tsunami. A causa della grande attività sismica dell’area, un altro grande rischio è quello legato agli Tsunami. I dati provenienti dalle rilevazioni del National Oceanic and Atmospheric Administration dicono che trasferirsi qui e vivere in riva al mare non è una scelta totalmente sicura.
  • Vulcani: l’Isola del Nord è ricca di vulcani attivi. In più qui nasce un “supervulcano”ossia uno di quei 10 vulcani al mondo che in caso di eruzione creerebbe una catastrofe devastante che si ripercuoterebbe anche a migliaia di km dal punto di origine. Si tratta del famigerato Taupo che ha la peculiarità di aver provocato la più grande eruzione mondiale degli ultimi 5mila anni (nel 181 d.C.). Se hai timore dei vulcani, questa non è proprio la tua nazione.

Ecco quindi che dopo aver vagliato le 50 diverse tematiche analizzate in “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”, ho evidenziato i punti rilevanti che, a mio modo di vedere, caratterizzano il paese, sia in positivo, sia in negativo.

Un Paese per molti versi moderno e ben gestito nel quale non c’è burocrazia o complicazioni e tutto funziona come dovrebbe. Tuttavia, a causa dell’isolamento dal resto del mondo e dalla mancanza di una vera storia antica, si può avere la percezione che manchino gli stimoli esterni, nuove idee. La Nuova Zelanda appare come il posto perfetto per crescere una famiglia, per vivere sereni, ma forse per un giovane abituato alla frenesia della vita europea questo potrebbe non bastare.

Mi auguro di aver chiarito qualche dubbio e di aver gettato il seme per la nascita di qualche ulteriore domanda.

Grazie per avermi letto,

Roberto Stanzani

www.ilmioeden.it

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta