Andiamo a Praga e troviamo il successo con un’app!

World Nomads Assicurazione Viaggi

lavoro a praga

Articolo a cura di Prof. Fabrizio Martini – docente di scuola superiore e web content specialist 


Ho avuto modo di conoscere due intraprendenti ragazzi italiani che vivono a Praga ormai da qualche anno: Andrea Ronco e Massimo Parolisi.

Appassionati di nuove tecnologie e con dei percorsi di istruzione e formazione in comunicazione e marketing, hanno deciso di partire da zero e hanno ideato uno strumento che rappresenta il perfetto connubio tra servizi al cliente, turismo e nuove forme di fruizione della tecnologia: app e social network.

La loro creatura si chiama MyPrague, un’agenzia che si occupa di comunicazione web per le imprese a Praga; dopo la pubblicazione della app per fare conoscere la città ai turisti, MyPrague è stata contatatta da Prague City Tourism ed inserita nel portale ufficiale della capitale della Repubblica Ceca.

La rapida ascesa del servizio non si è fermata: il team di My Prague ha stretto partnership con la Casa Danzante (quarto monumento più visitato della città) e Legendy.cz (il più grande evento ed esposizione di auto e moto storiche).

MyPrague gestisce un magazine online in inglese, spagnolo e italiano riguardante notizie e consigli su Praga e un sito dedicato a tutti gli eventi della città.

Abbiamo fatto due chiacchere con Andrea (CEO) e Massimo (Content Manager) del progetto.

Ciao Andrea, cosa ti ha portato a Praga e come hai conosciuto Massimo?

Ho vissuto 8 anni in Germania, ero partito per amore.

A tre mesi dal matrimonio sono stato lasciato dalla mia fidanzata dell’epoca, una tedesca, dopo 7 anni assieme.

Un giorno mi contattò Massimo per collaborare con un giornale, così per caso via mail.

Non ci conoscevamo.

Ho deciso che Praga poteva essere la città giusta per farmi uscire da quella situazione in cui soffrivo, in Italia non sarei comunque tornato.

Di cosa vi occupate esattamente?

Andrea:

Offriamo di base un servizio informativo/giornalistico sulla città di Praga, per la promozione turistica ma anche per chi ci vive.

Questo legato alla nostra passione per la città.

La app infatti è stata il risultato della nostra voglia di far innamorare anche gli altri di questa magnifica capitale.

MyPrague si occupa comunque di comunicazione web a 360°: gestiamo sette cantanti, tra cui Toto Cutugno, creiamo app e siti web mobile friendly (sempre più importanti dopo l’aggiornamento di Google avvenuto qualche giorno fa), ci occupiamo di social media marketing per diverse realtà imprenditoriali, anche in Italia, produciamo video promozionali… insomma tutto ciò che è legato alla comunicazione via web.

Massimo:

Aggiungo altri due servizi per le aziende e non solo: Google Card e Virtual Tour, i quali aiutano le attività a localizzarsi su Google Maps.

Inoltre sponsorizziamo eventi per alcuni club di Praga – tra cui il più importante è sicuramente il Roxy – per il quale fungiamo da Media Partner.

Avete qualche nuovo progetto in cantiere?

Andrea:

Almeno altri cinque, che lanceremo entro quest’anno: il primo è quello di offrire un servizio di app dedicato agli eventi in città, ovvero offrire a chi organizza gli eventi di avere delle web app personalizzate, fatte su misura per l’evento stesso.

Facili, veloci, pronte in cinque giorni.

Sarà una bella sfida.

Massimo:

Stiamo inoltre pensando ad una piattaforma video in ceco, dove gli utenti potranno caricare direttamente o inviarci i loro contenuti, non solo relativi a Praga ma dell’intera Repubblica Ceca.

Ispirandoci a YouReporter, per capirci!

Che consigli daresti a chi volesse intraprendere questo tipo di lavoro?

Andrea:

Per realizzare i propri sogni, intanto bisogna imparare a sognare, perché anche i sogni devono avere una loro organizzazione mentale.

Per portarli alla realtà, ci vuole quello che io considero la chiave di tutto: la continuità, che è forse la cosa più difficile, perché ci si scontra coi problemi reali e ci vuole tempo prima che le cose vadano in un certo modo, in ogni progetto che si inizi.

Massimo:

Il mondo del web corre a una velocità pazzesca, bisogna aggiornarsi quotidianamente, leggere blog e riviste di settore. Quello che oggi vediamo a livello di app, online advertsiment e social, fra 3-5 anni sarà completamente diverso.

Parlando di Praga… Cosa consigli a chi vuole trasferirsi in questa città ma non sa da dove iniziare per cercare le informazioni necessarie?

Andrea:

Consiglierei assolutamente di lasciare perdere Facebook, e di rivolgersi a siti specializzati con Jobs.cz, se cercate un lavoro fisso.
Agli imprenditori invece consiglierei di puntare sempre e solo su cose di nicchia.

Massimo:

Consiglio innanzitutto di venire di persona e visitare la città per un po’ di tempo, conoscerla da vicino e interfacciarsi con le varie possiibilità di business esistenti. Praga non è più il paradiso (a livello ecomico) di vent’anni fa, ora si trova di tutto: qualsiasi tipo di cucina, design di ottima qualità, per non parlare delle attività ricettive come hotel, ostelli, B&B dove il settore è molto saturo. Portare il know-how italiano per la nicchia giusta di mercato può portare a belle soddisfazioni.

Ottimisti o pessimisti quando pensate all’Italia?

Andrea:

“In Italia ci son nato, è la mia terra, le mie tradizioni, sono un sognatore quindi per natura ottimista, ma non ci tornerei comunque. Il sistema lavoro, almeno per gli imprenditori e per le start up è troppo complicato, le tasse troppo alte rispetto a Praga e sinceramente nel nostro lavoro si acquisiscono più clienti italiani da qui che stando in Italia.”

Massimo:

“Cito un proverbio russo: “Il pessimista è uno che si è informato.” Quando leggo i giornali online o guardo qualche trasmissione, è veramente difficile pensare positivo. Quindi per ora torno in Italia solo per qualche breve vacanza, ma non bisogna mai smettere di essere ottimisti, soprattutto quando si parla del proprio paese!”


Articolo a cura di Prof. Fabrizio Martini – docente di scuola superiore e web content specialist 

Leggi anche:

Praga: Cambio Moneta Senza Fregature

Come e dove trovare casa a Praga

Come ottenere il permesso di soggiorno in Repubblica Ceca

Il mio è stato un biglietto di sola andata e molto difficilmente tornerò indietro

Otto anni di Repubblica ceca

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *