Barcellona: in quali quartieri andare a vivere

World Nomads Assicurazione Viaggi

barcelona screen grab rob whitworth vimeo

Hola a todos,

di nuovo ospite nel preziosissimo blog di Aldo, questa volta in qualitá di esperto grazie al mio blog di Barcellona, per suggerirvi la zona ideale dove vivere in cittá!!

COME CERCAR CASA A BARCELLONA

Iniziamo col dire che la morfologia della cittá prevede che allontanandosi dal mare si sale di quota, quindi se avete in mente di comprare una bicicletta sappiate che per tornare dalla spiaggia a casa vi aspetta una pedalata in salita!!

Altra cosa da considerare è che non tutti gli alloggi hanno il riscaldamento, spesso ci si arrangia con stufe elettriche, che lasciano il tempo che trovano e che costano parecchio. Io ho fatto tre inverni in cittá senza riscaldamento e mi sono ripromesso che non ce ne sará mai un quarto.

Esistono parecchi siti dove cercar casa, oltre agli annunci nelle bacheche delle universitá o degli internet point.

Quello che io mi sento di raccomandare per numero di offerte, qualitá del servizio e organizzazione del sito è Idealista.

Altro sito molto conosciuto e usato è Loquo; io lo sconsiglio vivamente, dato che non esiste un gran controllo delle offerte, gli stessi annunci vengono postati mille volte e spesso celano truffe (soprattutto non mandate mai soldi a nessuno se prima non avete visitato di persona l’appartamento!!).

Ad ogni modo la scelta ricade se affittare attraverso privati o tramite agenzia.

Nel primo caso i costi sono piú contenuti (l’agenzia di solito si tiene il 10% dell’affitto del primo anno), nel secondo caso si hanno piú garanzie: certezza di avere un regolare contratto di locazione, di riavere indietro la caparra se non avete rotto nulla e che vengano riparate cose malfunzionanti al vostro ingresso (non sono avvocato quindi leggete sempre per bene tutte le clausole del vostro contratto!!).

In linea di massima vi posso dire che spesso e volentieri chi cerca una camera singola in appartamento condiviso trova facilmente direttamente da un privato, mentre chi cerca una casa intera preferisce passare per agenzia dato che l’offerta e piú ampia.

IN CHE QUARTIERE CERCARE ALLOGGIO?

Quartieri popolari

A mio avviso si tratta delle zone piú affascinanti di Barcellona, quelle delle botteghe piene di storia e dei locali piú antichi; dove una passeggiata per le viette rappresenta un tuffo nel passato e una fotografia ben scattata puó sembrare quella di un paesino. Si tratta di zone molto turistiche, quindi non aspettatevi tranquillitá.

Barceloneta

quartiere barceloneta Barcellona Foto: Orse su Flickr

È l’antico quartiere dei pescatori, una volta isola dal nome Maians, poi attaccata artificialmente alla terraferma.

Qui è normale vedere anziani in strada, fuori dall’uscio di casa a prendere fresco con la loro seggiola.. e avere cucarachas in casa. Si tratta infatti di abitazioni vecchie, in genere senza ascensore e piccole.

I prezzi sono cari dovuto all’aumento alla domanda turistica di alloggi vicini al mare.

Di positivo c’è da segnalare che la zona (nelle vie piú lontane dalla spiaggia) é fornitissima di barettini e ristorantini tipici dai prezzi contenuti.

Io ci ho vissuto per un anno e mezzo con la mia ragazza in un monolocale di 35m2 a 700€ al mese piú spese.

A meno che il dottore non vi abbia ordinato di stare al mare si puó trovare zone piú convenienti!!

Quartiere Gotico e Raval

quartiere raval barcellona Foto: Oh-barcelona.com su Flickr

È l’epicentro turistico, con i pro e contro che ne derivano.

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Frenesia a quasiasi ora del giorno e della notte, schiamazzi, gente ubriaca, tanta polizia ma comunque parecchi borseggiatori e odori a volte poco gradevoli nelle viette.

In alcuni punti, soprattutto nel Raval, è facile trovare prostituzione per strada e qualche pseudo-spacciatore.

Anche se in alcuni punti è degradato non lo definirei come quartiere pericoloso, io ci passo parecchie delle mie serate e finora non mi è mai capitato nulla, tocchiamo ferro.

I locali e i ristoranti abbondano, consiglio questa zona soprattutto a ragazzi giovani che vengono in cittá per fal baldoria e vivere la vida loca di Barcellona.

Si possono trovare stanze in appartamenti condivisi dai 250€ ai 350€ al mese, anche se la maggior parte delle volte si tratta di sistemazioni fatiscenti.

Poble Sec

quartiere Poble Sec Barcellona

Foto: Jaume Meneses su WikiCommons

È una zona che personalmente apprezzo molto per fare tapas in uno dei tavolini all’aperto dei tanti bar e per bere qualcosa come preserata.

É questo un quartiere che mi sento di consigliare alle giovani coppiette che hanno un budget limitato e vogliono stare vicino al centro.

Gli alloggi non sono il top della modernitá ma si possono comunque trovare buone occasioni, con uno spazio abitabile sufficiente a un prezzo onesto, diciamo che potreste cavervela con 500€-600€ in due.

Evitate la zona Zona Franca, dietro al Montjuic, si tratta di una zona portuale collegata malissimo.

Gracia

Altra zona in cui ho vissuto personalmente e che forse sta perdendo un po’ di fascino con il passare degli anni.

Questo é un quartiere in primis catalano, ma che è sempre stato in voga anche tra i viaggiatori di passaggio per pochi mesi a Barcellona e artisti occasionali che fanno parte della cornice da cartolina delle tante piazzette della zona.

Una volta era sede di diverse di case occupate di Barcellona, che attualmente sono state chiuse.

Qui a metá agosto si organizza una delle piú importanti feste della cittá, la Fiesta de Gracia, che riafferma la fervente attivitá rionale.

I prezzi degli alloggi (e dei barettini) sono aumentati ultimamente, le stanze vanno dai 300€ ai 400€ e gli alloggi sono piuttosto vecchi.

Consigliato a gente bohemienne.

Quartieri residenziali

Nel mio vocabolario definisco quartieri residenziali quelli in zone tranquille, non turistiche e abitati in maggior parte da chi vive Barcellona come sua prima casa, facendo una vita rutinaria che poco ha a che vedere con il tram-tram del centro storico.

Eixample

È una zona molto grande, sicura e organizzata.

Ben collegata con qualsiasi punto della cittá e fornita di qualsiasi tipo di negozio.

È a mio avviso una delle zone migliori dove alloggiare se siete persone tranquille. Spesso si trovano alloggi abbastanza moderni e spaziosi a prezzi decenti.

Se siete una famiglia della possibilitá medie vi consiglio di dare un occhio in questa zona, con 800€-1.200€ potete trovare appartamenti da 3-4 dormitori.

Se invece siete da soli si trovano camere in discrete condizioni con altri coinquilini a 350€-400€.

Poblenou

È un quartiere parecchio in voga negli ultimi anni per la vicinanza a spiagge meno affollate che quelle della Barceloneta e per la riqualificazione della zona a distretto specializzato nel settore online.

Qui sono diversi i servizi offerti per l’imprenditoria internet, come i servizi comunali di consulenza della Barcelona Activa e di formazione gratuita del Cibernarium.

Parecchie start-up hanno deciso di insediarsi in queste strade per usufruire di questa rete.

Direi che i prezzi qui sono simili a quelli dell’Eixample.

Quartieri economici

Sono zone un po’ periferiche, dove si puó impiegare circa 30-45 minuti per arrivare in centro.

Tra tutte segnalo l’Hospitalet de Llobregat e Sant Andreu; le altre le lascerei stare perché ci si comincia ad allontanare davvero troppo.

Qui si trovano sistemazioni di metrature accettabili e prezzi piuttosto bassi, diciamo sui 250€-300€ per una stanza oppure 600€-800€ per una famiglia.

Non si contraddistinguono per l’attivitá serale, li consiglio a chi vuole spender poco.

Quartieri per benestanti

Chi ha il portafoglio gonfio troverá certamente di suo gradimento vivere nelle zone di plaça Francesc Macía, Sarria e Pedralbes.

Sono le zone alte della cittá, non collegate benissimo con il resto e per questo vi serviranno dei mezzi propri per muovervi agilmente: auto o moto.

Sono quartieri prevalentemente catalani, che fanno una vita a sé stante, i prezzi dei locali e dei ristoranti possono anche raddoppiare.

Non ci ho mai vissuto e non li ho mai frequentati da vicino quindi preferisco non azzardare cifre.

Fate una ricerca da voi se pensate che questa zona faccia al caso vostro.

Sicuramente sarebbe l’ideale per una famiglia.

VENITE A STUDIARE A BARCELLONA?

Se siete studenti allora probabilmente frequenterete le lezioni e quindi vi servirá un alloggio ben collegato con la facoltá.

I due poli universitari principali sono quelli della UB in Zona Universitaria e quello del Campus Bellaterra UAB a circa 20 km fuori cittá.

Nel primo caso vi basterá alloggiare vicino a una delle fermate della linea L3 del metro, mentre nel secondo dovreste trovare casa vicino alle fermate di treno ferrocarril FGC di plaça Catalunya, Provença, Gracia, Sant Gervasi o Muntaner.

Ecco una mappa del metro per cominciare a districarvi.

Muchas suerte, Pedro.

Leggi anche: Barcellona: questo video ti farà venire voglia di andarci subito

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta