I Paesi dove i prezzi aumentano troppo velocemente

World Nomads Assicurazione Viaggi

Rubrica UN ERRORE DA NON FARE di Roberto Stanzani

Quello dell’aumento dei prezzi è un aspetto che troppe persone sottovalutano quando decidono di espatriare in un altro Paese.

E’ un errore comune e grossolano quello di trasferirsi in una nazione per poi accorgersi solo dopo qualche anno che il costo della vita è diventato insostenibile.

La causa di ciò è un nemico molto subdolo: l’inflazione.

1 (3)Facciamo l’ipotesi che tu abbia deciso di trasferirti in un nuovo paese perché il costo della vita ti sembrava ragionevolmente basso.

Facciamo l’ipotesi che in questa nazione l’inflazione sia del 25%.

Ciò sta a significare che dopo circa 4 anni il costo della vita sarà inesorabilmente raddoppiato.

Se tu spendevi per esempio 500 euro al mese per vivere, adesso ne dovrai spendere 1000 per fare le stesse cose.

Attenzione, ho fatto l’esempio di una nazione dove l’inflazione è molto alta, ma anche dove fosse più bassa, la logica rimane la stessa e, a causa della perdita del valore del denaro, diventerai, quasi senza rendertene conto, sempre più povero.

Quindi, che tu lo voglia o no, il fatto è che il livello di inflazione è un argomento fondamentale per la tua vita futura.

E allora nello specifico quali sono quei Paesi dove il denaro si svaluta più velocemente?

Prima di rispondere a questa domanda devo precisare che per scrivere questo articolo ho preso direttamente ispirazione, informazioni e dati dall’e-book Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre.

Uno strumento che analizza la situazione di tutti i 196 Stati del mondo approfondendo temi essenziali per chi vuole individuare il paese migliore per se stessi.

Alcuni temi sono di carattere sociale (come il livello di Criminalità, la Qualità della Sanità ecc…) e altri temi sono di carattere geo-fisico (come il Pericolo Sismico o l’Inquinamento Atmosferico) e altri ancora sono di carattere economico (come il Costo della vita, il Livello Salariale e, appunto, il Livello di Inflazione).

2 (3)Per ogni argomento viene creata una specifica mappa mondiale che chiarisce immediatamente la situazione di tutti i paesi del mondo.

Come in una moderna caccia al tesoro, confrontando e sovrapponendo le varie mappe si è in grado di individuare il paese migliore per se stessi, in base alle proprie necessità, aspettative e situazione economica.

Un capitolo dell’e-book esamina ed osserva proprio la situazione relativa all’inflazione in tutti i paesi del mondo.

E’ proprio da questo capitolo che sono state prese le informazioni con cui è stato scritto questo post.

L’inflazione è stata studiata per molti anni.

Quello che bisognerebbe sapere della dinamica dell’inflazione è che normalmente, i prezzi aumentano nelle fasi di accrescimento del ciclo economico e rallenta in quelle di recessione.

Le serie storiche raccolte dal 1950 al 1980 dimostrano però che l’accelerazione nei prezzi è sempre più alta della decelerazione dei periodi recessivi.

Per questo motivo, verso qualunque Paese si guardi, ci si deve attendere sul lungo periodo un continuo aumento dei prezzi di tutti i beni e servizi.

Tra gli economisti è prevalente ormai l’opinione che la situazione preferibile in un paese sia quella di avere un tasso di inflazione basso e stabile.

E allora quali sono i Paesi che sotto questo punto di vista sarebbero da evitare?

Quali sono le nazioni dove l’inflazione è più pericolosamente elevata?

Ecco la classifica degli Stati con l’inflazione più alta in base a dati forniti dalla World Bank (2013):

1. Venezuela 40.6%
2. Iran 39.3%
3. Sudan 30.0%
4. Malawi 27.3%
5. Bielorussia 18.3%
6. Guinea 11.9%
7. Ghana 11.6%
8. Timor-este 11.2%
9. Yemen 11.0%
10. India 10.9%
11. Sierra Leone 10.3%
12. Egitto 9.5%
13. Giamaica 9.3%
14. Nepal 9.0%
15. Angola 8.8%
16. Mongolia 8.6%
17. Uruguay 8.6%
18. Nigeria 8.5%
19. Burundi 8.1%
20. Etiopia 8.1%

Attenzione perciò a quei Paesi che in apparenza possono sembrarti dei paradisi ma che a causa dell’alta inflazione potrebbero trasformarsi velocemente in un inferno, mandando velocemente in fumo i tuoi risparmi, oltre a non darti la possibilità di mantenere quel tenore di vita che avevi pianificato.

Nella scelta del paese in cui espatriare, quello dell’inflazione dovrebbe quindi essere uno di quei temi da tenere in alta considerazione. Più si è informati, meno brutte sorprese si avranno.

Per chi desiderasse avere una visione globale e conoscere la situazione di tutti i 196 paesi del mondo consiglio la lettura integrale dell’e-book “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”. Maggiori informazioni sugli argomenti trattati nell’e-book si possono trovare sul sito ilmioeden.it.

Grazie per avermi letto,

Roberto Stanzani
info@ilmioeden.it

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta