Per dare una svolta alla mia vita vado agli Antipodi

World Nomads Assicurazione Viaggi

sydney dawn

Gabrio Mannucci ha scelto l’Australia come meta per trovare opportunità di crescita.

Perché hai scelto l’Australia come meta per un’esperienza all’estero?

Da tempo stavo pensando di venire qua, sia per il clima, sia per la qualità della vita, sia per le maggiori opportunità lavorative adatte al mio profilo.

Esattamente un anno fa avevo capito che non potevo più stare a Milano, avevo bisogno di dare una svolta alla mia vita.

La città non mi piaceva più, non vedevo opportunità di crescita e mi sentivo pronto a spostarmi in un Paese che soddisfacesse le mie esigenze.

Mi sono informato seriamente tramite amici, blog e agenzie gratuite per avere il maggior numero di dati possibili, poi ho ottenuto un lavoro a Sydney tramite Linkedin che mi ha convinto a fare la scelta definitiva.

Con che visto ti trovi in Australia?

Per il momento mi trovo con un visto 417 (Working Visa Holiday) che ha la validità di un anno.

Son già informato su come fare a prolungare la mia permanenza in Australia: non sarà semplice e per questo motivo mi son già attivato.

Come hai trovato i lavori di insegnante di italiano e di allenatore di nuoto?

Il lavoro di insegnante l’avevo trovato da Milano tramite Linkedin.

Tutta un’altra storia per il lavoro di allenatore di nuoto.

Arrivato a Sydney, dato che tuttora competo in gare di nuoto, mi sono informato sulle squadre locali vicino alla mia nuova abitazione (tantissime in realtà, il nuoto è uno sport molto popolare in Australia).

Casualmente, quella che avevo scelto come la mia nuova squadra, era appena rimasta priva del coach che la seguiva durante il weekend.

Essendo in possesso della qualifica di Allenatore di nuoto F.I.N. mi sono candidato immediatamente.

Il weekend successivo ero già sul bordo vasca ad allenarla e poco più di un mese dopo, grazie a quest’ulteriore referenza, son stato chiamato per guidare durante la settimana un’altra squadra.

Sono necessari certificati per proporsi per quei tipi di posizioni lavorative in Australia?

Senz’altro e a volte possono non bastare se non sei in possesso di un visto permanente.

Come allenatore di nuoto ho dovuto sostenere un esame per ricevere la qualifica corrispondente Australiana, fondamentale ed essenziale per poter lavorare sul bordo vasca ed essere regolarmente coperto da un’assicurazione.

Infatti i selezionatori non possono prendere in considerazione i candidati che non hanno le qualifiche australiane.

Invece come insegnante di italiano L2 sono regolarmente qualificato grazie all’ottenimento di un Master universitario.

Le scuole presenti a Sydney, oltre a verificare questo prerequisito, arruolano quasi solo esclusivamente insegnanti in possesso di un visto permanente.

Che conoscenza dell’inglese avevi prima di arrivare?

Avevo già fatto delle esperienze in paesi anglosassoni: a Edimburgo per studi e a Philadelphia per un tirocinio, inoltre ho quasi sempre avuto coinquilini stranieri con cui parlavo esclusivamente in inglese.

Che opinione ti sei fatto di Sydney dopo due mesi?

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

E’ davvero una città enorme, pur essendo collegata bene con treni e bus, mi son dovuto spostare in centro città per rimanere vicino ai luoghi di lavoro, dato che non ho ancora un mezzo di trasporto.

La qualità della vita è molto alta, così come il costo della vita che però è proporzionato a quello che si guadagna.

In base a dove si sceglie di vivere, credo che ci si possa fare un’idea diversa della città che ha come particolarità la divisione in “suburbs”: ogni zona pare avere una propria storia.

Dopo due mesi sono ancora alla scoperta di Sydney ma non ho nessuna fretta, dato che ho intenzione di rimanere qua.

Quali difficoltà hai incontrato e come le hai superate?

La prima difficoltà l’ho affrontata pochi giorni dopo il mio arrivo.

Avevo scelto una zona sbagliata in cui vivere, perché l’avevo trovata direttamente dall’Italia: troppo tranquilla e mal fornita dai mezzi pubblici, non potevo pensare di iniziare così la mia esperienza australiana.

Mi son attivato subito per trovare qualcuno che venisse al posto mio e due settimane dopo mi son trasferito in un altro appartamento.

L’altra difficoltà l’ho incontrata per mettermi in regola per poter lavorare regolarmente come allenatore: ho dovuto fare parecchie applicazioni e registrazioni, fortunatamente molte di queste direttamente online.

Hai dei siti web da consigliare a chi sta per arrivare in Australia?

Consiglio di trovare la casa arrivati direttamente a Sydney.

I migliori siti per trovare casa sono:

Per trovare lavoro invece

Nel caso foste in difficoltà a cavarvela da soli, ci sono alcune Agenzie che forniscono assistenza:

Grazie Gabrio e buon proseguimento a Sydney!

Leggi altri articoli sul Visto Vacanza Lavoro

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta