Da questi paesi si scappa!

World Nomads Assicurazione Viaggi

Rubrica UN ERRORE DA NON FARE di Roberto Stanzani

“Patria ingrata non avrai le mie ossa”: questa è la frase che Scipione l’Africano, il grande generale romano che sconfisse Annibale, fece incidere sulla propria tomba, per evitare che le sue spoglie facessero ritorno a Roma, la patria che l’aveva esiliato, deluso e mortificato.

Tanti ormai considerano l’Italia un paese indegno, e questo è un peccato perché sarebbe davvero un paese stupendo se solo fosse governato da una classe politica di uomini onesti.

Poiché i disonesti hanno mandato in rovina il “Bel Paese”, oggi siamo sempre di più noi che decidiamo di espatriare.

Prima di fare un passo così importante come quello dell’espatrio, bisognerebbe capire quale nazione sia l’opzione migliore.

Sono purtroppo molte le persone espatriate che si sono accorte troppo tardi di aver fatto un errore.

In effetti non è semplice individuare il paese che risponda davvero alle proprie aspettative. Bisognerebbe considerare moltissimi aspetti come il Clima, il Costo della Vita, il Livello Salariale, la Qualità della Sanità, la Criminalità ecc..

Se uno Stato non offre le condizioni adeguate per una vita serena, la popolazione tende ad andarsene.

Oggi vorrei mostrare quali sono attualmente i paesi dai quali la gente, per una ragione o per l’altra, se ne va, si allontana per sempre o talvolta scappa.

Questi paesi sono stati incapaci di trattenere i propri cittadini offrendo loro condizioni di vita accettabili.

Prima di entrare nel pieno dell’argomento devo precisare che per scrivere questo articolo ho preso direttamente ispirazione, informazioni e dati dall’e-book Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre.

Si tratta di un vero e proprio strumento operativo che serve ad identificare il paese migliore nel quale vivere.

Per far questo viene analizzata la situazione di tutti i 196 Stati del mondo approfondendo temi essenziali per chi vuole individuare il paese ideale per se stessi. Alcuni temi sono di carattere geo-fisico (come il Clima, l’Inquinamento Atmosferico, la Presenza di Uragani), altri sono di carattere economico (come il Costo della vita, il Livello Salariale, il Livello Occupazionale), altri ancora sono di carattere sociale (come la Qualità della Sanità e il Livello di Criminalità).

Grazie ad un percorso guidato all’interno dei vari argomenti, alla fine della lettura, si è in grado di individuare il paese migliore in base alle proprie necessità, aspettative e situazione economica.

Uno strumento semplice da utilizzare, valido e moderno.

Fatta questa precisazione torniamo nel pieno dell’argomento di oggi dicendo che le ragioni per cui le persone lasciano il proprio paese sono davvero tante, ma in fondo hanno tutte un denominatore comune: il paese natale non è riuscito a dare una vita soddisfacente al proprio popolo.

Ciò avviene a causa di guerre o a causa di persecuzioni di carattere politico, razziale e religioso.

Ma i motivi potrebbero essere legati anche ad eventi naturali come terremoti, alluvioni, carestie.

O più semplicemente si emigra alla ricerca di un lavoro stabile.

Questo è ciò che sta accadendo per esempio ai greci, spagnoli, italiani…

I motivi per emigrare non sono solo questi.

In generale ci sono anche persone economicamente benestanti o già in pensione che si trasferiscono dai paesi freddi del settentrione del pianeta verso quelli caldi del meridione, per trascorrere alcuni mesi dell’anno, o a volte per stabilirsi definitivamente.

Le statistiche dicono che molti di coloro che emigrano partono da paesi del Primo mondo per spostarsi verso altri paesi del Primo mondo.

Infatti la stragrande maggioranza di coloro che emigrano in altri paesi sono persone con un’elevata educazione scolastica.

Ecco perché si parla di “brain drain” (fuga di cervelli).

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Solo una piccola minoranza di chi emigra è rappresentata da ignoranti ed illetterati. Questo è un dato statistico che spiazza molti di coloro che guardano agli immigrati con aria di superiorità e con la presunzione di essere migliori.

Ora vorrei rivelare quali sono i paesi dai quali ci si allontana di più. Per avere un quadro globale della situazione ho visionato la Mappa Mondiale dei Fenomeni Migratori presente all’interno dell’e-book “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”.

Nella mappa viene mostrata la situazione d’insieme e si riesce a comprendere “quanto si scappi” da ogni singolo paese del mondo. Infatti la mappa mostra la percentuale della popolazione che abbandona la propria Nazione.

Ho voluto mostrare una porzione della mappa nella quale viene mostrata la situazione del centro e sud America.

da questi paesi si scappa

Ciò che si crede non è sempre vero.

Molti preconcetti non sono fondati.

Infatti le statistiche dicono che in percentuale si emigra molto di più da paesi come Germania, Austria, Gran Bretagna, piuttosto che da Brasile, Argentina o Cile.

Questo è ciò che dicono i dati forniti dall’International Migration Division dell’OECD, dai quali è stata creata la Mappa Mondiale dei Fenomeni Migratori.

Proprio analizzando la mappa nella sua interezza (per avere una visione globale) ho voluto estrapolare i nomi dei 20 paesi dai quali si emigra di più (in percentuale sulla popolazione).

Questa è la classifica:

  1. Dominica
  2. Saint Kitts and Nevis
  3. Tonga
  4. Guyana
  5. Samoa Occidentali
  6. Grenada
  7. Palau
  8. Suriname
  9. Monaco
  10. Giamaica
  11. Capo Verde
  12. Antigua e Barbuda
  13. Saint Vincent e Grenadine
  14. Barbados
  15. Albania
  16. Bosnia Erzegovina
  17. Trinidad e Tobago
  18. Belize
  19. Armenia
  20. Figi

Un fatto curioso è che contrariamente a quanto si potrebbe pensare, i luoghi da cui si tende maggiormente ad andarsene sono le isole, proprio quelle isole che nell’immaginario collettivo vengono considerate veri e propri paradisi.

Evidentemente vivere “imprigionati” in un piccolo paese circondato dal mare scatena nella popolazione un desiderio irrefrenabile di andarsene per scoprire altre realtà.

Sono molti gli Stati insulari nei quali una percentuali più alta del 40% della popolazione decide di emigrare.

Per chi desiderasse avere una visione globale e conoscere la situazione di tutti i 196 paesi del mondo consiglio la lettura integrale dell’e-book “Eden, trova il Tuo Paradiso Terrestre”. Maggiori informazioni sugli argomenti trattati nell’e-book (come ad esempio Clima, Costo della Vita, Livello Salariale, Aspettativa di Vita, Presenza di Prostituzione, ecc..) si possono trovare sul sito ilmioeden.it

L’e-book è disponibile su Amazon, iTunes, IBS, Excalibooks e molti altri portali.

Grazie per avermi letto,

Roberto Stanzani

info@ilmioeden.it

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta