Esce il libro che vi aiuta a leggere i caratteri cinesi

  • Sharebar

chineasy

E’ uscita la versione in italiano del libro ‘Chineasy – Il nuovo metodo per leggere il cinese’.

Il libro (e il progetto) è opera di ShaoLan, un’imprenditrice originaria di Taiwan che ora vive a Londra.

Avendo vissuto per un anno tra Cina e Taiwan posso attestare quanto sia difficile leggere i caratteri cinesi.

Pian piano riuscivo a riconoscere i più usati e i più utili nella vita di tutti i giorni ma il mio (non) metodo non produsse molti risultati.

Magari avessi avuto un libro che spiegasse in modo semplice come imparare a leggere i caratteri ed il loro significato.

Chinesay fa proprio quello.

Ottimo per principianti, aiuta a capire il perché ed il per come dei caratteri principali che si incontreranno durante la vita di tutti i giorni in Cina, Taiwan, Singapore, Hong Kong o nella Chinatown a voi più vicina.

Chineasy spiega i caratteri illustrando la loro origine.

Ad esempio, il carattere relativo a ‘persona’ è un’illustrazione stilizzata di una persona che cammina.

Una volta che imparate i caratteri di base potrete poi unirli in varie combinazioni per comporre concetti e frasi più complesse.

Ad esempio, unendo il carattere ‘fuoco’ con il carattere ‘grande’ potete esprimere il concetto di ‘arrabbiato’.

Oppure unendo il carattere ‘cielo’ con il carattere ‘grande’ potete esprimere il concetto di ‘estremamente grande’.

Per raggiungere una comprensione di base della lingua cinese si può partire da alcune centinaia di caratteri anche se il numero totale di caratteri è di decine di migliaia.

Se state pensando di andare in Cina e partite da zero questo libro fa il caso vostro!

Aggiornamento: Ivan mi avverte che il metodo di ShaoLan è stato criticato (potete leggerle qui e qui) sostenendo che non è cosi facile come la presenta soprattutto per quello che riguarda il numero minimo di caratteri per non essere analfabeti.

Vorrei puntualizzare che ho scritto l’articolo per persone che come me partono da zero e non intendono diventare sinologi.

Io, al tempo, ero interessato principalmente ad imparare i caratteri che dicessero ‘bagno pubblico per uomini’ rispetto a quelli che dicevano ‘bagno pubblico per donne’. Non sto scherzando.

Se trovo una risorsa che mi insegna a leggere l’equivalente cinese di Topolino, io sono contento. Per imparare a leggere l’equivalente dei Promessi Sposi ovviamente ci vorranno altre risorse.

Commenta su Facebook

commenti





  • Roberto

    bellissima intervista di Marco molto interessante anche sotto il profilo dettagliatissimo del visto per l’Australia merita di essere ascoltata anche per gli spunti che potrebbe dare per la regolazione dell’emigrazione in Italia.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube