Vuoi davvero rischiare la tua vita? Le nazioni da evitare

World Nomads Assicurazione Viaggi

classifica delle nazioni in base al tasso di omicidi

Le Nazioni Unite hanno pubblicato uno studio sul tasso di omicidi a livello globale.

Nel 2012 sono stati registrati 437.000 omicidi.

Più di un terzo (36%) sono avvenuti nelle Americhe, il 31% in Africa, il 28% in Asia mentre Europa (5%) e Oceania (0,5%) hanno registrato livelli inferiori.

La media mondiale si attesta sui 6,2 omicidi per ogni 100.000 abitanti ma l’Africa del Sud e il Centro America registrano livelli superiori ai 24 omicidi per ogni 100.000 abitanti.

Seguono il Sud America, l’Africa Centrale e i Caraibi che registrano un tasso tra i 16 e i 23 omicidi per ogni 100.000 abitanti.

All’estremo opposto troviamo l’Asia Orientale, Europa del Sud e Europa Occidentale.

Quasi tre miliardi di persone vivono all’interno di un gruppo di nazioni con un tasso di omicidi in continuo declino.

750 milioni di persone vivono invece in nazioni con un alto tasso di omicidi.

Quasi metà degli omicidi vengono commessi in nazioni la cui popolazione costituisce solo l’11% della popolazione mondiale.

Lo studio rivela che la disparità tra le nazioni più ‘sicure’ e quelle più pericolose sta aumentando.

All’interno delle varie regioni esiste una discreta variabilità. Ad esempio, in generale il tasso di omicidi è più alto nei grandi conglomerati urbani.

Viene anche fatto notare che alcune nazioni, ad esempio quelle centro-americane, hanno sempre avuto alti tassi di omicidi.

Se state pensando di emigrare fate attenzione a dove andate a finire.

Non sempre un Paradiso tropicale è cosi sicuro!!!

Ecco la classifica (dove non erano disponibili i dati per il 2012 ho usato quelli del 2011):

Classifica delle nazioni in base al tasso di omicidi

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta