Abbiamo trovato la felicità in….

World Nomads Assicurazione Viaggi

Articolo di Eleonora Miola, trasferitasi con famiglia a Skellefteå in Lapponia.

Ciao, mi chiamo Eleonora , ho 35 anni e faccio parte di coloro che hanno avuto il coraggio di provare!

Due anni fa una domenica di sole io e mio marito ci siamo svegliati e abbiamo deciso: è ora di cambiar vita.

Eleonora Miola e famiglia

Eleonora Miola e famiglia

Mio marito gestiva insieme a suo fratello una falegnameria a Genova , io mi dividevo tra lavoro e bambini.

I motivi che ci hanno spinto a fare questa scelta sono stati essenzialmente due: il sogno di vivere a contatto con la natura con un ritmo di vita tranquillo e la possibilità per i nostri figli di crescere e conoscere culture diverse , imparando lo svedese e l’inglese in modo da poter un giorno decidere di poter vivere OVUNQUE.

Abbiamo scelto la Svezia perché :

La natura è ancora selvaggia e fantastica, si trova in Europa quindi rende possibile mantenere i contatti con le nostre famiglie inoltre avevamo già visitato il Nord della Svezia sia in inverno che d’estate e ci aveva affascinato. Altro motivo che ci ha fatto decidere per la Svezia è che è il Paese giusto per crescere i nostri tre bambini , qui infatti la politica di welfare per le famiglie è eccezionale.

Non conoscevamo una parola di svedese ma non ci siamo fatti prendere dallo sconforto. Sul sito dell’ambasciata Italiana in Svezia avevamo letto che i comuni svedesi mettevano a disposizione corsi di lingua gratuiti per i nuovi arrivati.

Molti credono di poter trasferirsi in Svezia sapendo l’inglese , non è così, qui la conoscenza dell’ inglese è data per scontata mentre lo svedese è richiesto, soprattutto se si è alla ricerca di un lavoro.

Io e mio marito abbiamo iniziato subito a studiare all’SFI scuola di svedese per stranieri.

Mio marito ha letto un annuncio sul giornale locale dove cercavano un falegname e, grazie anche alla sua preparazione decennale, è stato assunto dopo un mese di apprendistato.

I0 ho continuato a studiare e attualmente sto perfezionando inglese , svedese e studiando sociologia e diritto per poter proseguire gli studi con un corso di laurea.

In Svezia le scuole sono gratuite , anche l’università non ha nessun costo e nel mio caso , vengo ”pagata“ per studiare. E’ infatti semplice ottenere borse di studio!

Dallo scorso anno inoltre collaboro con l’ufficio del Turismo di Skelleftea e scrivo per loro conto su una pagina Facebook in lingua italiana che si chiama Lapponia Svedese. Per lo stesso ufficio ho iniziato anche a fare traduzioni dallo svedese all’italiano.

Una giornata normale:

mio marito Matteo inizia a lavorare alle 7 e termina alle 16. Dalle 16.30 in poi ha la giornata libera , si dedica ai figli, allo sport e a lunghe passeggiate lungo il fiume con me. Il venerdì finisce alle 14 e poi…vacanza fino a lunedì.

Io studio tutti i giorni presso il Campus, rientro a casa alle 15.30 e vado a prendere Giovanni all’asilo.

I miei figli hanno 10 (Giacomo), 8 (Filippo) e 4 (Giovanni) anni. I grandi vanno e tornano da scuola da soli, si autogestiscono , si organizzano con gli amici e si vedono fuori insieme. Tutto ciò in bicicletta d’estate e con sci o slittino d’inverno. I bambini sono molto liberi e indipendenti per loro la vita qui è un paradiso.

Dopo la scuola è tempo di sport , e poi……. si sta tutti insieme!

Eleonora Miola e famiglia dopo 2 anni in Lapponia

Eleonora Miola e famiglia dopo 2 anni in Lapponia

LATI NEGATIVI E MOMENTI DIFFICILI:

Integrarsi non è sempre semplice ma credo, in tutta onestà, che questo sia complesso anche se si cambia città in Italia! Le malinconie rispetto alle amicizie sono state colmate grazie a skype e alle vacanze che i nostri amici hanno fatto qui da noi.
La lingua è stato uno scoglio ma con determinazione e serenità si può imparare !

Il Clima e il buio: la Svezia non è buia! O meglio lo è da Novembre a Gennaio…. il resto dell’anno il sole c’è, anche di notte , è solo questione di abituarsi.

“Il freddo non esiste.. esistono cattivi vestiti” questa frase spiega bene la vita in Lapponia! Se si è ben coperti si può fare vita normale , io vado in bicicletta all’università tutti i giorni (Gomme chiodate ) i bambini di un mese girano in carrozzina e gli anziani si muovono con speciali slittini ….

I momenti difficili e i lati negativi si superano se la motivazione che c’è dietro alla scelta di cambiar vita è forte. La determinazione è fondamentale. Viviamo in città caotiche, stressati, i nostri figli crescono e noi non possiamo goderne, siamo magari infelici e viviamo così per 20 anni …non abbiamo nulla da perdere nel cambiare!

A tutte le mamme come me consiglio di non aver paura! I miei bambini hanno iniziato a parlare svedese dopo soli 6 mesi e frequentano una scuola in cui si parla esclusivamente svedese. Sono gli adulti che faticano a fare nuove amicizie, i vostri figli cresceranno sereni e avranno una grande fortuna: gli state “regalando“ 2 lingue , una mente aperta ai cambiamenti e nuovi punti di vista sul futuro!

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Nel video qui sotto qualcosa che magari Matteo non avrebbe fatto a Genova: nuotare per 25 metri con la temperatura dell’acqua a 0,4 gradi.

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta