Classifica delle nazioni migliori dove essere mamma

State pensando di andare a vivere all’estero per offrire una vita migliore ai vostri figli?

La realtà è che in alcune nazioni del mondo la vita per le mamme e per i loro figli è tutt’altro che facile. Se state pensando alle nazioni europee ed occidentali, le condizioni di vita sono buone ma appena scendete al di sotto del Sahara vi troverete in condizioni di vita molto più difficili.

Save the Children pubblica ogni anno la classifica delle nazioni in base a dove sia meglio essere madre.

Questa viene redatta prendendo in considerazione le probabilità che una madre e i suoi bambini sopravvivano.

Istruzione, reddito e rappresentazione politica delle donne sono altri fattori presi in considerazione.

Secondo la quattordicesima edizione del State of the World’s Mothers report le migliori nazioni dove essere madre sono:

1. Finlandia

2. Svezia

3. Norvegia

4. Islanda

5. Paesi Bassi

6. Danimarca

7. Spagna

8. Belgio

9. Germania

10. Australia

Seguono:

  • Austria
  • Svizzera
  • Portogallo
  • Slovenia
  • Singapore
  • Francia
  • Italia
  • Nuova Zelanda
  • Grecia
  • Irlanda
  • Estonia
  • Canada
  • Regno Unito
  • Repubblica ceca
  • Israele
  • Bielorussia
  • Lituania
  • Polonia
  • Lussemburgo
  • Stati Uniti
  • Giappone
  • Corea del sud
  • Cuba
  • Croazia
  • Slovacchia
  • Argentina
  • Serbia
  • Lettonia
  • Cipro
  • Macedonia
  • Costarica
  • Montenegro
  • Bulgaria
  • Bahrain
  • Malta
  • Arabia Saudita
  • Bosnia Erzegovina
  • Barbados
  • Messico
  • Emirati Arabi Uniti

Questa classifica rispecchia la vostra esperienza di mamma?

mothers index

Commenta su Facebook

commenti

come scrivere il CV in Inglese

Comments

  1. Agi62 says

    Mi sembra strano che la Grecia sia cosi’ in alto visto quello che sta succedendo per colpa dell’Europa.

  2. Sil says

    L’Italia sopra UK fa capire che la classifica potrebbe considerare solamente il periodo della maternità, per cui i nostri contratti a tempo indeterminato offrono una maggiore copertura rispetto ad altri paesi. Probabilmente non tiene conto dei contratti atipici, delle dimissioni in bianco, del fatto che se sei donna e hai 30 anni non ti assume nessuno, e che dopo la materinità è impossibile tornare a lavorare a meno che non si hanno i nonni a disposizione o delle risorse economiche notevoli perchè lo stato non offre assolutamente niente. Il world Gender Gap (dove l’italia si trova intorno all 80a posizione) è molto più veritiero…

  3. Annarita says

    Io sono appena diventata mamma in Francia e già trovo che la differenza con l’Italia sia abissale… in Finlandia dev’essere l’idillio!

  4. Eleonora Miola says

    Sono mamma di tre bambini..ci siamo trasferiti in Svezia 2 anni fa e finalmente ho potuto apprezzare un Paese che pensa a mamme papà e bambini. …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *