Il colloquio di lavoro del futuro (neanche tanto lontano)

World Nomads Assicurazione Viaggi

Shortlister.com è un nuovo servizio che consente ad aziende di condurre colloqui di lavoro utilizzando un avatar invece di una persona in carne ed ossa.

Si tratta di una piattaforma online dedicata alle interviste tramite video che fa risparmiare alle aziende il 43% dei costi associati alle assunzioni.

Raggiunge questo traguardo automatizzando la prima fase di scrematura dei candidati, spesso sostituendo il colloquio telefonico. Dal punto di vista delle aziende questo consente di velocizzare la procedura di selezione e renderla più economica.

David Dewey, creatore del software, ha detto “durante gli ultimi anni, il miglioramento della tecnologia relativa alle video conferenze ha contribuito ad un sempre maggiore uso dei video in ogni aspetto della vita quotidiana. Adesso i selezionatori ne stanno traendo vantaggio. Usare un avatar per condurre il colloquio significa che la procedura è seria e uguale per tutti i candidati. Per i candidati, il software mira a fare del colloquio un’esperienza il più naturale possibile, simulando l’interazione con una persona vera e consentendo loro di concentrarsi sul rispondere alle domande in modo efficace e professionale.”

Il funzionamento è molto semplice. L’azienda si iscrive a Shortlister.com dopodiché è in grado di iniziare una nuova procedura di assunzione. Si tratta di inserire titolo lavorativo e decidere le competenze che il candidato di successo dovrà dimostrare.

In seguito si decidono le domande da fare durante il colloquio.

Alcune più classiche e generiche sono già disponibile ma la selezionatrice può aggiungerne o toglierne a piacimento.

Il testo delle domande viene convertito in dialogo che verrà utilizzato dall’avatar.

La selezionatrice sarà in grado di controllare se la ‘performance’ dell’avatar sia soddisfacente prima di spedire l’invito ai candidati da intervistare.

Il candidato riceve l’invito al colloquio di lavoro da tenersi online ‘interagendo’ con l’avatar. Istruzioni spiegheranno come assicurarsi che la webcam ed il microfono del computer funzionino in modo ottimale.

A ogni candidato vengono fatte le stesse domande da parte dell’avatar.

Il video del candidato viene registrato da Shortlister e l’azienda viene notificata dell’arrivo del materiale da valutare.

Ogni selezionatore e dipendente dell’azienda abilitato può poi giudicare l’idoneità del candidato in base alla sua prestazione nei video di risposta alle domanda fatte dall’avatar.

In questo modo i migliori candidati vengono invitati alle fasi successive della procedura di selezione.

Non so se questo nuovo strumento avrà successo, con le aziende o con i candidati, ma intravedo certamente il potenziale soprattutto per i datori di lavoro di ottimizzare la prima fase di selezione del personale.

Vi state allenando a fare colloqui di lavoro con un avatar?

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta