Gli Svizzeri non vi vogliono

World Nomads Assicurazione Viaggi

Gli Svizzeri hanno votato a favore dei limiti all’immigrazione.

Il referendum tenutosi questo weekend ha indicato che la maggioranza degli Svizzeri è a favore di un controllo sul numero di immigrati ai quali sia consentito di vivere e lavorare in Svizzera.

Il 50,4% dei votanti ha votato a favore dell’introduzione di misure per limitare l’influsso di stranieri, un risultato abbastanza sorprendente se si considera che quasi un residente su quattro proviene dall’estero.

La Svizzera si è spaccata con i cantoni francesi contro l’introduzione di nuove misure mentre i cantoni tedeschi e italiani a favore.

Il Ticino in particolare si è schierato a favore di un controllo dell’immigrazione, quasi il 70% ha votato “Sì”.

La Lega Ticinese ha espresso la massima soddisfazione attraverso un comunicato stampa: “La giornata di oggi è una giornata storica per il Paese. Il popolo elvetico ha deciso di riprendere in mano le redini dell’immigrazione, non accettando più la devastazione del proprio mercato del lavoro, del proprio benessere, della propria sicurezza e, più in generale, del proprio futuro in nome delle scriteriate “aperture” e dell’indecente sudditanza del Consiglio federale nei confronti di un’UE fallita.”

La Commissione Europea ha comunicato il suo disappunto “il risultato va contro il principio di libero movimento tra la Svizzera e la Comunità Europea.”

Secondo il Guardian, il risultato è stato una sorpresa considerato che i sondaggi prevedevano una vittoria per il ‘No’ in una nazione tra le più ricche al mondo e con un tasso di disoccupazione inferiore al 4%.

Toni Brunner, capo dell’Unione Democratica di Centro, ha detto “questo è un momento chiave per la politica di immigrazione della Svizzera.”

Il risultato del referendum costringe il governo a produrre una legislazione dettagliata entro tre anni.

Il Consiglio di Stato ha comunicato che “inizierà senza indugi lavorare per realizzare la richiesta dei cittadini. Esamineremo come modificare i rapporti tra la Svizzera e l’Unione Europea.”

Non è chiaro quale sarà il limite all’immigrazione ma qualsiasi cambiamento all’attuale politica contravviene l’accordo di Schengen al quale la Svizzera aveva aderito.

 

Cosa ne pensate?

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta