Gli Svizzeri non vi vogliono

  • Sharebar

Gli Svizzeri hanno votato a favore dei limiti all’immigrazione.

Il referendum tenutosi questo weekend ha indicato che la maggioranza degli Svizzeri è a favore di un controllo sul numero di immigrati ai quali sia consentito di vivere e lavorare in Svizzera.

Il 50,4% dei votanti ha votato a favore dell’introduzione di misure per limitare l’influsso di stranieri, un risultato abbastanza sorprendente se si considera che quasi un residente su quattro proviene dall’estero.

La Svizzera si è spaccata con i cantoni francesi contro l’introduzione di nuove misure mentre i cantoni tedeschi e italiani a favore.

Il Ticino in particolare si è schierato a favore di un controllo dell’immigrazione, quasi il 70% ha votato “Sì”.

La Lega Ticinese ha espresso la massima soddisfazione attraverso un comunicato stampa: “La giornata di oggi è una giornata storica per il Paese. Il popolo elvetico ha deciso di riprendere in mano le redini dell’immigrazione, non accettando più la devastazione del proprio mercato del lavoro, del proprio benessere, della propria sicurezza e, più in generale, del proprio futuro in nome delle scriteriate “aperture” e dell’indecente sudditanza del Consiglio federale nei confronti di un’UE fallita.”

La Commissione Europea ha comunicato il suo disappunto “il risultato va contro il principio di libero movimento tra la Svizzera e la Comunità Europea.”

Secondo il Guardian, il risultato è stato una sorpresa considerato che i sondaggi prevedevano una vittoria per il ‘No’ in una nazione tra le più ricche al mondo e con un tasso di disoccupazione inferiore al 4%.

Toni Brunner, capo dell’Unione Democratica di Centro, ha detto “questo è un momento chiave per la politica di immigrazione della Svizzera.”

Il risultato del referendum costringe il governo a produrre una legislazione dettagliata entro tre anni.

Il Consiglio di Stato ha comunicato che “inizierà senza indugi lavorare per realizzare la richiesta dei cittadini. Esamineremo come modificare i rapporti tra la Svizzera e l’Unione Europea.”

Non è chiaro quale sarà il limite all’immigrazione ma qualsiasi cambiamento all’attuale politica contravviene l’accordo di Schengen al quale la Svizzera aveva aderito.

 

Cosa ne pensate?

Commenta su Facebook

commenti





  • Benny

    Vedremo se succederà qualcosa (almeno nelle zone di confine con il Ticino dove di fatto il referendum è risaltato come “cacciamo gli italiani che ci rubano il lavoro”, situazione che il governo ticinese ha creato e voluto); vogliono portare a referendum anche la revisione dei patti bilaterali, ma ci son numerose implicazioni politiche ed economiche non indifferenti.

  • wif

    Qui qualcuno ha la coda di paglia, non arrivano solo italiani in Svizzera ma gente da tutta EU. All’aeroporto di Zurigo non c’era una commessa/addetto svizzero. Questo referendum è il risultato delle politiche EU. Vi assicuro che anche altrove non vogliono EU ma non sono stati ancora chiamati ad esprimere la propria opinione. Se pure noi in Italia avessimo tanti EU non credo saremmo contenti. In un momento di crisi come questo ogni Paese cerca di tutelarsi.

  • Klaus Maine

    Questo referendum è il risultato delle politiche di Berna che permettono agli imprenditori di pagare di meno i transfrontalieri rispetto agli svizzeri.
    Come al solito le destre xenofobe colpiscono la povera gente invece di modificare le politiche iperliberiste.

  • Northern Lights UK

    Cameron e Farage non hanno smesso di fregarsi le mani da ieri…. Vedi se non viene fuori sto referendum anche altrove dove l’immigrazione antieuropea è stata massiccia….

  • wif

    Grazie della spiegazione, Klaus. :-) buona giornata


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube