SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Ecco dov’è il lavoro in Europa

  • Sharebar

Ecco un elenco di 32 regioni europee dove il tasso di disoccupazione è inferiore a tutte le regioni italiane.

I dati si riferiscono alla fine 2012 ma immagino che la situazione non sia cambiata troppo soprattutto considerando che la disoccupazione in tante regioni italiane è cresciuta, purtroppo, piuttosto che diminuire.

Giusto per curiosità, la regione italiana con il tasso di disoccupazione più basso è la provincia di Bolzano (in questo contesto classificata come regione).
I dati vengono forniti da Eurostat e dovremmo avere un aggiornamento sui dati 2013 a breve.

Come potete vedere, le regioni appartengono ad un manipolo di nazioni: Germania, Austria, Norvegia, Svizzera in primis.

All’interno di queste nazioni esiste a sua volta una concentrazione geografica: ad esempio in Germania le regioni del sud presentano caratteristiche migliori rispetto a quelle del Nord o della Germania dell’est.

Tutto buono a sapersi ma cosa fare con queste informazioni?

Iniziate a compilare un curriculum secondo i criteri richiesti dai selezionatori della nazione di destinazione.

Ad esempio, per la Germania leggetevi questi due articoli: Germania: come preparare ottimi CV e lettera di presentazione
e Il CV verrà cestinato se non scritto secondo criteri tedeschi …

Andate poi sul sito EURES  per iniziare a capire che tipo di annunci di lavoro sono disponibili nel contesto della vostra professione e quali siano i requisiti di esperienza, titoli accademici e competenze tecniche richieste in queste regioni.

Esistono tanti altri motori di ricerca dedicati agli annunci di lavoro, a volte specifici per alcune nazioni e per una professione particolare. Non potendo elencarli tutti qui consiglio vivamente di cercare su Google ‘annunci lavoro + professione +  nazione di destinazione’, ovviamente nella lingua della nazione di destinazione.

Alcune nazioni mettono a disposizione siti pieni di informazioni per aiutare gli immigrati ad integrarsi. Ad esempio, leggete

E come sempre, non dimenticatevi di studiare la lingua straniera!

Ecco l’elenco delle regioni:

Regione Nazione Tasso di Disoccupazione (%)
Salzburg Austria 2.5
Tirol Austria 2.5
Tübingen Germania 2.7
Oberbayern Germania 2.7
Trier Germania 2.7
Agder og Rogaland Norvegia 2.7
Zentralschweiz Svizzera 2.7
Freiburg Germania 2.9
Oberösterreich Austria 2.9
Vestlandet Norvegia 2.9
Hedmark og Oppland Norvegia 3
Praha Repubblica ceca 3.1
Zeeland Paesi Bassi 3.1
Oberpfalz Germania 3.2
Schwaben Germania 3.2
Steiermark Austria 3.2
Oslo og Akershus Norvegia 3.2
Oberfranken Germania 3.3
Trøndelag Norvegia 3.3
Nord-Norge Norvegia 3.3
Ostschweiz Svizzera 3.3
Niederbayern Germania 3.4
Stuttgart Germania 3.5
Unterfranken Germania 3.5
Sør-Østlandet Norvegia 3.5
Espace Mittelland Svizzera 3.5
Vorarlberg Austria 3.6
Zürich Svizzera 3.6
Mittelfranken Germania 3.7
Prov. West-Vlaanderen Belgio 3.9
Koblenz Germania 4
Karlsruhe Germania 4.1

Chi di voi vive in queste regioni? Confermate il relativo benessere lavorativo?

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • rocco

    manneggia la maggior parte dove si parla tedesco, lingua ostica

  • Marco F.

    Prova con Praga… tra le prime posizioni….

  • Aldo

    Si è tra le prime posizione ma non avendo adottato ancora l’euro non dovrebbe avere un’economia povera in teoria ancora? Non è come la Danimarca che ha la sua moneta ma è sempre stata ricca. Magari mi posso sbagliare

  • Marco F.

    Non riesco a rispondere nel dettaglio ma…. io sto in Slovacchia (fino al ’93 era la stessa nazione: Cecoslovacchia). La Slovacchia ha adottato l’euro nel 2009, la Repubblica Ceca ha ancora le corone (e se ne guarda bene dal passare all’euro per il momento), nonostante ciò l’economia ceca è più prospera di quella slovacca.

  • Aldo

    Ma gli stipendi in Repubblica Ceca rispetto ad Austria, Germania o Danimarca come sono? è questo che non riesco a capire ancora

  • Andrea Chisari

    Aldo, ciò che conta non è lo stipendio di per sé, ma il suo potere di acquisto. In Danimarca, il costo della vita è alto, ma gli stipendi sono adeguati, quindi si vive bene, anche senza euro. In Italia c’è l’euro, il costo della vita è più basso in media, ma gli stipendi lo sono ancora di più e non garantiscono un adeguato potere d’acquisto. Se io pago 5 euro un kg di pane e guadagno 3000 euro in un ipotetico paese X, mentre pago 2.50 euro un kg di pane e guadagno 1000 euro in un ipotetico paese Y (ovviamente considerando stesso impiego), sarò più ricco nel paese X, anche con un maggior costo della vita e indipendentemente dalla valuta presente.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube