Come ho trovato lavoro nel sistema sanitario inglese

  • Sharebar

Nicoletta Buffolo ci aggiorna su come è stata assunta dal sistema sanitario britannico, il famoso National Health Service (NHS).

Mentre maturava esperienza nel Regno Unito come ‘carer’, Nicoletta continuava a cercare lavoro all’interno servizio sanitario britannico.

Ricevette quindi cinque inviti ad un colloquio di lavoro riuscendo poi con successo a superare una selezione.

Il “segreto” è stato quello di offrire esattamente l’esperienza di lavoro che cercavano piuttosto che “sette lauree”.

lavoro londra

Per Lavoro a Londra clicca sulla foto

Per quel che riguarda la concorrenza, Nicoletta rivela che l’ospedale per il quale lavora ha ricevuto circa cinquecento domande per una ventina di posizioni disponibili.

In particolare per il posto di lavoro che Nicoletta ha ottenuto ventiquattro persone erano state selezionate per sostenere un colloquio di lavoro.

La differenza nella domanda di Nicoletta è stata che il suo profilo rispecchiasse fedelmente i criteri ed i requisiti definiti nella descrizione delle responsabilità per lo specifico lavoro.

La concorrenza è enorme perché durante gli ultimi due anni la popolazione di Londra è cresciuta enormemente.

Nicoletta da dicembre lavora come Health Care Support Worker all’interno di un reparto maternità.

È un ruolo che dà molta autonomia da subito.

Il primo bilancio che Nicoletta può fare di queste prime settimane di lavoro è molto positivo soprattutto dopo una ricerca lavoro che è durata un anno e otto mesi.

Consiglia di avere le idee chiare su cosa fare e abbastanza soldi da parte in modo da supportare i periodi magri che inevitabilmente si incontreranno.

Sottolinea inoltre che a volte ci vuole la fortuna. Suo figlio, ad esempio, è andato a Barcellona e in cinque giorni ha trovato lavoro come cuoco mentre lei a Londra ha fatto molta più fatica.

Gli ospedali britannici sembra però che siano alla ricerca di personale in modo abbastanza “disperato” per cui tanto c’è una grande presenza di personale straniero negli ospedali del Regno Unito.

Nicoletta conclude dicendo che a Londra è forse più difficile trovare casa che trovare un lavoro. Attualmente vive in condivisione ma non è troppo contenta.

Complimenti Nicoletta!

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Cippi

    Ciao, quali sono le mansioni di un “career”? La paga?
    Ovviamente faccio queste domande perche’ sto pensando ad un trasferimento…

  • Barbara

    Ciao! Grazie delle sempre interessantissime news! Avrei una domanda: ‘Healt Care Support Worker’ è l’equivalente della professione italiana ‘Operatore Socio Sanitario’? Sto lavorando al mio curriculum in inglese e non trovo una dicitura che definisca al meglio il mio lavoro, O.S.S. per l’appunto. Grazie a chiunque possa aiutarmi!

  • Koala

    Scusate ma un anno e 8 mesi è tantissimo tempo… quanto serve come denaro per stare inattivi in UK dove la vita non costa certo poco? Io ho calcolato 800 £ al mese almeno (affitto camera + cibo + spostamenti e bollette se ci sono..) quindi 800 £ x 20 mesi sono 16.000 £, cioè praticamente quasi 20.000 € se non ho calcolato male a occhio… Io sinceramente non potrei proprio permettermelo. Che dire? Beata la signora Buffolo che aveva questa possibilità economica così consistente per poter aspettare l’occasione giusta per lei.

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    Nicoletta ha lavorato prima di trovare questa opportunita’

  • martina

    Non era inattiva, bensì lavorava come career (presumo in una casa di riposo o qualcosa di simile) e intanto cercava una posizione all’interno del sistema sanitario, almeno questo è quello che ho capito io leggendo l’articolo.

  • koala

    Quindi percepiva uno stipendio vero e sufficiente a vivere per conto suo? Mi suona un po’ strano perchè per entrare in NHS una qualche qualifica documentabile la devi avere, quindi devi fare dei corsi specifici altrimenti non ti assumono. L’alternativa è fare “esperienze dirette” (cioè quello che dice l’articolo) che ti garantiscono referenze ma ti permettono solo entrate molto basse mentre lavori, roba da £ 2,99 all’ora da quel che diceva un recente alarm job che ho consultato. Sarebbe interessante sapere quanto guadagnava come carer in effetti.

  • linda1978

    Ciao io lavoro come Healthcare assistant nel regno unito,O.S.S in italia si diventa anche con la terza media e il corso ospedaliero,qua e’ diverso.chi e’ interessato mi puo’ contattare

  • Barbara

    Grazie della risposta. Io lavoro come O.S.S. in Italia e mi piacerebbe capire la denominazione corrispondente di quest’impiego in altri Paesi, visto che questo attestato è riconosciuto a livello europeo. Purtroppo trovo pareri discordanti e sarebbe interessante saperlo direttamente da chi è del mestiere all’estero. Grazie mille!!

  • ludwig

    Linda1978 ma la qualifica da oss presa in Italia, non é valida anche all estero quindi???o per diventare healthcare assistant in un ospedale bisogna seguire x forza un training interno???grazie in anticipo

  • linda1978

    No il titolo oss non e’ valido,non e’ un titolo europeo,i titoli riconosciuti sono quelli statali come laurea o diploma

  • linda1978

    come carer,dato che non ci vuole nessuna qualifica ,si guadagna il minimo sindacale intorno ai 5.50 6 £ puliti all’ ora massimo

  • Barbara

    grazie di cuore delle informazioni Linda! ti auguro un buon proseguimento. Buone cose!

  • giovanni

    potresti mandarmi dei link o qualcosa via mail per capire come ottenere o diventare healthcare assistant? la mia mail:john71@inwind.it

  • Giuseppe

    ciao Barbara sto per prendere attestato come o.s.a. pensi sia possibile trovare qualcosa? vado a southampton , sai se si riceve un aiuto all’ inizio economico e con la casa da affittare? grazie..

  • wif

    beh, a Londra la vita costa e a casa da soli può diventare un miraggio. A meno che non si voglia vivere da pendolari a Brighton (per es.). Auguri.

  • Sabi Felix

    Finalmente una testimonianza di chi non ha vent’anni. Complimenti Nicoletta, sei di incoraggiamento ☺

  • Riccardo

    Ciao Linda, hai una mail o un profilo FB dove posso contattarti?

  • Riccardo

    Ciao Linda, per chi non ha la benchè minima esperienza come ” carer”, ma un livello di inglese pari ad un B2, ci sono speranze di essere assunti?. Il rapporto offerta/domanda in città diversa da Londra com’è?. Scusa per le tante domande,ma non sò davvero dove poter repirire queste info.

  • criss

    Ciao Nicoletta, complimenti per il tuo coraggio e determinazione, vorrei poter avere più info. riesci a contattarmi in privato? Mi trovi anche sul forum infermieri in fuga.

  • Valentina

    Ciao , mi chiamo Valentina e vorrei venire da gennaio a fare una esperienza lavorativa a Londra . Ho già un posto assicurato di lavoro come babysitter finché imparo meglio inglese eppoi vorrei lavorare come “Healthcare”, ho provato a fare qui il corso OSS ma inutile non ci sono posti…n’è anche per fare il corso! Per lavorare a Londra come Oss ti serve una qualifica ? La devi fare li , che documenti ti servino ?Ho come si procede ? Grazie mille!

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube