Lavorare nel social media marketing a Londra

  • Sharebar

Gianluca Orlandi condivide il percorso che l’ha portato a Londra (e oltre).

Come ci si trasforma da perito metalmeccanico in esperto di social media marketing?

Pur avendo studiato per diventare perito meccanico e avendo lavorato quasi 5 anni nel settore non ero felice, sentivo che dovevo dare una svolta alla mia vita e alla mia carriera professionale.

Sono sempre stato una persona curiosa, che vuole sperimentare, conoscere e imparare nuove cose.

Non sapevo nulla di marketing così iniziai a passare le mie serate dopo il lavoro a leggere libri e blog quali We Are Social  e Social Media Examiner.

Iniziai anche a sperimentare personalmente quello che stavo imparando, con la creazione di qualche sito personale e con l’apertura di un negozio online, riuscendo a raggiungere risultati discreti e aumentando il mio interesse in un settore che in Italia stava cominciando a prendere piede.

Perché non continuare l’attività in Italia ed invece andare a Londra a fine 2011?

Pur avendo imparato da autodidatta, sapevo che c’erano ancora molte cose che dovevo apprendere e un’esperienza lavorativa nel settore del Marketing Online era quello che mi serviva.

Iniziai così a cercare stage e lavori in Italia, ma senza successo.

La mia mancanza di esperienza non mi permetteva di trovare un’occupazione nel settore, le strade erano chiuse in Italia.

Così cominciai a prendere in considerazione l’idea di andare all’estero, cercavo e rispondevo ad annunci da tutta Europa; poi finalmente, un annuncio proprio sul blog inglese della compagnia che ho citato in precedenza, We Are Social: invio il mio cv e mi chiamano per un colloquio nella sede di Londra!

Cosa hai imparato su stesso vivendo a Londra?

Il colloquio per We Are Social non andò bene, il mio inglese non era ancora perfetto.

Ma vedendo quegli uffici e i due CEO dell’azienda, molto probabilmente più giovani di me, decisi che avrei dovuto proseguire in quella direzione e cercare magari un internship che mi permettesse di entrare a far parte di una compagnia di Marketing.

Londra sotto questo punto di vista è una città dalle mille opportunità; credo che chi voglia qualcosa e abbia un obiettivo ben definito può raggiungerlo.

lavoro londra

Per Lavoro a Londra clicca sulla foto

Come hai trovato lavoro nel tuo campo e di cosa ti sei occupato?

Ho risposto a tantissimi annunci, ogni giorno; il mio lavoro era diventato “cercare lavoro” :)

Non fu facile all’inizio, anche perché Londra è una città molto cara.

Iniziai con un lavoretto in un locale di Camden Town, poi finalmente un internship in Social Media & Online Marketing per una startup nel settore dell’Online Gaming!

Mi occupavo di aggiornare i profili social dell’azienda, gestire il sito web e la comunicazione online; ero responsabile inoltre dell’acquisizione di nuovi clienti e dei rapporti con quelli esistenti.

Mi è stato dato molto spazio per imparare e osservare anche quello che i miei colleghi facevano per capire come agire in determinate situazioni.

Cosa hai trovato all’estero che non trovavi in Italia?

La fiducia nelle persone.

Ero l’ultimo arrivato, l’unico straniero in ufficio, il mio inglese non era perfetto e il mio capo era più giovane di me.

Nonostante questo le mie idee venivano ascoltate, mi veniva chiesto un parere su qualsiasi cosa e avevo molta libertà nell’organizzare la mia giornata lavorativa.

Si lavora duramente negli orari di ufficio ma c’è spazio anche per rilassarsi con un pranzo tutti insieme o una birra al pub alla fine della settimana lavorativa.

Inoltre credo di aver imparato a pensare diversamente, ora ho un approccio differente su alcuni aspetti; gli inglesi sono abituati a sperimentare e a provare piuttosto che rimandare sempre per paura di fallire come siamo invece abituati noi italiani.

Ora sei rientrato da Londra. Perché?

Ho deciso di lasciare Londra e mi manca tantissimo, dopotutto è stata casa mia per quasi due anni.

Ma sentivo che era arrivato il momento di fare un ulteriore passo in avanti nella mia carriera.

Ho sempre sognato di viaggiare e vivere in diversi paesi in tutto il mondo; la mia curiosità mi spinge a spostarmi spesso anche solo per semplici viaggi.

Ho pensato molto a come fare per lavorare e viaggiare e ho notato durante la mia esperienza lavorativa a Londra che sempre più persone lavorano da freelance, collaborando con aziende in tutto il mondo.

Persone che vivono in Europa collaborano grazie a Internet con aziende degli Stati Uniti ad esempio, oppure trovano lavoro grazie a siti quali Guru.com o Freelancer. E mi sono detto, perché non provarci?

Quali sono i tuoi piani per il futuro?

Il mio piano per il futuro è quello di riuscire a lavorare e viaggiare, vivere come nomade digitale; ho fondato la mia personale agenzia di Social Media e Web Marketing per mettere a disposizione l’esperienza acquisita a Londra; potete leggere maggiori informazioni qua Socialme.

Sono sulla buona strada e ho trovato alcune collaborazioni per iniziare questa mia nuova avventura, una proprio con la mia vecchia azienda londinese.

Per il momento non mi vedo ancora a vivere in una città e fermarmi, perché come già successo in Inghilterra, sento ancora il bisogno di viaggiare e fare nuove esperienze in altre nazioni.

Che consigli daresti ai colleghi che lavorano nel social media marketing in Italia se stanno pensando all’estero?

Innanzitutto di considerare città come Londra e Berlino, in Europa.

Sono quelle dove ho trovato il numero maggiore di offerte di lavoro e dove la scena di Startup è molto viva e nascono nuove imprese che operano sul web ogni giorno.

Come secondo consiglio imparare la lingua del paese in cui volete spostarvi! In un settore come il Social Media Marketing è importante saper scrivere correttamente su blog e social networks.

Per quanto riguarda Londra, quello che posso dirvi secondo la mia esperienza è di non demordere mai. Partite con un obiettivo, tanti risparmi e tanta buona volontà e determinazione; i vostri sforzi verranno ripagati.

Scrivo un blog personale www.gianlucaorlandi.it dove condivido la mia esperienza e qualche consiglio su come trovare lavoro a Londra, contattatemi se avete bisogno di una mano!

Grazie Gianluca e buon proseguimento per il futuro!

Conosci persone che vogliono intraprendere una carriera nel social media marketing? Condividi con loro questo articolo!

Commenta su Facebook

commenti





  • dublinoapiedi

    Well done Gianluca, in bocca al lupo per la tua attività freelance

  • onlyanothertraveladdict

    Grazie, crepi il lupo! :)


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube