e se l’Italia non fosse così male?

World Nomads Assicurazione Viaggi

Questa intervista è nata dalla richiesta di un lettore:

“Aldo, ti scrivo per un appello: riesci a trovarmi una persona -solo una- che senza vergogna ci racconta come abbia tentato di vivere all’estero ma alla fine (nonostante la conoscenza della lingua e le ottime capacità professionali) abbia rinunciato per tornare a casa? O magari ha trovato un lavoro meglio pagato o più soddisfacente?
Una sola persona!!

Grazie e a presto ”

Angelica Giambelluca si è gentilmente prestata a condividere la propria esperienza di avventura in Australia, conseguente ritorno in Italia con felicità finalmente raggiunta.

Angelica cura il blog ‘La maga di Oz (Un’italiana scappata in Australia….per scoprire di essere innamorata dell’Italia!) dove trovate tantissime informazioni sulla vita in Australia, sui vari visti e anche sulla sua vita una volta tornata in Italia.

Originaria della Liguria e aspirante ma frustrata giornalista, Angelica si trovò estremamente sfiduciata sulle prospettive future in Italia e decise quindi di andare all’altro capo del mondo per vedere se l’Australia offrisse qualcosa di meglio.

Angelica arrivò con il classico visto vacanza lavoro e trovò lavoro come cocktail hostess presso il casinò di Sydney. A questo lavoro, a causa delle limitazioni del visto, ne seguirono altri.

Seguì anche un cambiamento di visto che la portò a studiare marketing in Australia. Il marketing era una materia che in Italia non aveva mai considerato ma che in Australia scoprì di amare.

Trovò anche una nazione, l’Australia, dai tanti lati positivi ma che la aiutò ad apprezzare i lati positivi dell’Italia.

Come tanti nuovi immigrati fece facilmente amicizia con immigrati come lei ma si accorse che entrare in una cerchia di amicizie australiane è abbastanza difficile. La tanto sospirata integrazione diventa quindi un percorso più arduo del previsto.

Ad un certo punto la nostalgia dell’Italia, unita ad un rinnovato apprezzamento delle cose positive del nostro Paese la convinse a tornare in Italia e cercare di crearsi una carriera in un campo inerente la sua nuova passione.

L’esperienza australiana ha consentito ad Angelica di apprezzare se stessa molto di più rispetto allo stato d’animo con il quale lasciò l’Italia.

La nuova fiducia in se stessa, acquistata grazie all’esperienza di emigrazione solitaria all’altro capo del mondo e ad una migliore conoscenza di se stessa, le ha consentito di affrontare le difficoltà del mondo lavorativo italiano con un nuovo impeto ed entusiasmo.

Non è stato per niente facile ma dopo un paio di anni troviamo Angelica a Milano con il “lavoro dei suoi sogni” e anche l’amore 🙂

L’appello di Angelica è quello di andare all’estero ma poi tornare in Italia per cercare di migliorare il Paese. Questa è una responsabilità di tutti quanti perché se la affidiamo a chi in teoria ha il potere di cambiare le cose, aspetteremo a lungo.

Consiglio vivamente di guardare il video fino alla fine. Grazie Angelica e buon proseguimento a Milano!

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta