SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Maggiore disoccupazione fra gli immigrati in Norvegia

  • Sharebar

Secondo statistiche pubblicate da Statistics Norway, la disoccupazione tra gli immigrati in Norvegia è cresciuta dal 6% durante il maggio 2012 fino a raggiungere il 6,4% di maggio 2013.

Nel secondo trimestre 2013 il numero di disoccupati in Norvegia risultava essere 65.547, pari al 2,5% della forza lavoro. Questo dato corrisponde ad un incremento di 4.098 unità rispetto all’anno precedente.

Per quello che riguarda la popolazione escludendo gli immigrati, il numero di disoccupati era pari a 41.918 con conseguente tasso di disoccupazione pari all’1,8%, sostanzialmente immutato rispetto all’anno precedente.

La situazione invece è diversa per quello che riguarda gli immigrati soprattutto quando si considera la regione di origine.

A maggio 2013 in Norvegia erano disoccupati 23.629 immigrati, pari ad un tasso di disoccupazione del 6,4%.

Per quel che riguarda gli immigrati provenienti dalle altre nazioni nordiche, il tasso di disoccupazione si assesta al 2,5%.

Gli immigrati provenienti dal resto dell’Europa occidentale registrano un tasso di disoccupazione pari al 2,9%.

I cittadini di nazioni dell’Europa dell’est appartenenti alla comunità europea devono invece gestire un tasso di disoccupazione del 7% mentre i cittadini del resto dell’Europa orientale soffrono di un tasso di disoccupazione del 6,3%.

I pochi cittadini del Nord America e dell’Oceania residenti in Norvegia lavorano invece quasi tutti. Solo 155 sono disoccupati, con un tasso di disoccupazione quindi del 2,4%.

I cittadini provenienti dall’Asia (Turchia inclusa) hanno un tasso di disoccupazione del 7,8% e coloro provenienti dall’America centrale e dall’America meridionale hanno un tasso di disoccupazione pari al 6,3%.

La situazione peggiora molto per chi proviene dall’Africa. Il tasso di disoccupazione per questi immigrati è pari al 12,4%. Il più alto tasso di disoccupazione all’interno di questo gruppo e parzialmente dovuto alla grande presenza di rifugiati. Questi ultimi da molti anni soffrono di un alto tasso di disoccupazione indipendentemente dalla congiuntura economica.

Come potete vedere dalle cifre, i livelli di disoccupazione in Norvegia sono relativamente bassi soprattutto se confrontati con quelli dell’Italia o dell’Europa meridionale in generale. Questo di sicuro non consola i disoccupati  in Norvegia ma offre un’interessante prospettiva sulla condizione economica e lavorativa di questa nazione nordica.

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • wif

    Riguardo alla statistiche, bisogna ricordarsi anche della grande percentuale di gente dai 25 ai 30 e oltre che passa da un corso all’altro all’università perché non trova lavoro. In Norvegia bisogna essere specializzati. Ho conosciuto diversi norvegesi senza lavoro che erano arrivate in Svezia per tentare di riciclarsi ma non è andata loro bene e sono dovute rientrare a casa propria.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube