Maggiore disoccupazione fra gli immigrati in Norvegia

World Nomads Assicurazione Viaggi

Secondo statistiche pubblicate da Statistics Norway, la disoccupazione tra gli immigrati in Norvegia è cresciuta dal 6% durante il maggio 2012 fino a raggiungere il 6,4% di maggio 2013.

Nel secondo trimestre 2013 il numero di disoccupati in Norvegia risultava essere 65.547, pari al 2,5% della forza lavoro. Questo dato corrisponde ad un incremento di 4.098 unità rispetto all’anno precedente.

Per quello che riguarda la popolazione escludendo gli immigrati, il numero di disoccupati era pari a 41.918 con conseguente tasso di disoccupazione pari all’1,8%, sostanzialmente immutato rispetto all’anno precedente.

La situazione invece è diversa per quello che riguarda gli immigrati soprattutto quando si considera la regione di origine.

A maggio 2013 in Norvegia erano disoccupati 23.629 immigrati, pari ad un tasso di disoccupazione del 6,4%.

Per quel che riguarda gli immigrati provenienti dalle altre nazioni nordiche, il tasso di disoccupazione si assesta al 2,5%.

Gli immigrati provenienti dal resto dell’Europa occidentale registrano un tasso di disoccupazione pari al 2,9%.

I cittadini di nazioni dell’Europa dell’est appartenenti alla comunità europea devono invece gestire un tasso di disoccupazione del 7% mentre i cittadini del resto dell’Europa orientale soffrono di un tasso di disoccupazione del 6,3%.

I pochi cittadini del Nord America e dell’Oceania residenti in Norvegia lavorano invece quasi tutti. Solo 155 sono disoccupati, con un tasso di disoccupazione quindi del 2,4%.

I cittadini provenienti dall’Asia (Turchia inclusa) hanno un tasso di disoccupazione del 7,8% e coloro provenienti dall’America centrale e dall’America meridionale hanno un tasso di disoccupazione pari al 6,3%.

La situazione peggiora molto per chi proviene dall’Africa. Il tasso di disoccupazione per questi immigrati è pari al 12,4%. Il più alto tasso di disoccupazione all’interno di questo gruppo e parzialmente dovuto alla grande presenza di rifugiati. Questi ultimi da molti anni soffrono di un alto tasso di disoccupazione indipendentemente dalla congiuntura economica.

Come potete vedere dalle cifre, i livelli di disoccupazione in Norvegia sono relativamente bassi soprattutto se confrontati con quelli dell’Italia o dell’Europa meridionale in generale. Questo di sicuro non consola i disoccupati  in Norvegia ma offre un’interessante prospettiva sulla condizione economica e lavorativa di questa nazione nordica.

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta