SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Se volete studiare all’università in Australia, iniziate leggendo questo articolo

  • Sharebar

Articolo di Gianluca Gotto.

Le università australiane stanno diventando sempre più popolari, in particolare tra gli studenti stranieri.

Infatti di fronte a una lenta crescita di iscrizioni da parte di cittadini australiani, c’è una ben più ampia richiesta da parte di studenti internazionali.

I motivi sono principalmente due: il grande appeal che l’Australia esercita su tutti gli under 30 a livello sociale, economico e di vivibilità generale e la crescita qualitativa delle università locali.

Focalizzandoci sul secondo punto si può facilmente notare come le università australiane stiano scalando le classifiche internazionali: nella classifica annuale di QS World University si piazzano egregiamente con l’Australian National University al 24esimo posto, subito alle spalle delle “inarrivabili” statunitensi e inglesi e soprattutto con ben 4 atenei tra i primi 20 al mondo nella speciale classifica delle università specializzate in accounting and finance.

Cosa studiare in Australia

Lo sforzo fatto dal governo australiano per rendere competitive le proprie università è stato portato avanti dalla necessità di formare una classe di neo-laureati “skillati” nei settori dove c’è più richiesta di specifiche abilità, con conseguente svecchiamento della classe lavoratrice e mantenimento di un tenore di vita alto.

In altre parole l’Australia ha puntato e sta puntando tutto su quelle lauree utili alla crescita economica del paese. Questo vuol dire che le università di Economia e Ingegneria sono le scelte migliori per avere successo nel mercato del lavoro al termine del percorso di studi e per costruirsi un futuro sul suolo australiano.

Di riflesso le università a indirizzo umanistico sono poco sovvenzionate dal governo, garantiscono poche possibilità di permanenza nel paese e stanno addirittura sparendo da alcuni atenei.

C’è inoltre da fare una distinzione tra i corsi di laurea Undergraduate e quelli Graduate: i primi sono l’equivalente della laurea triennale italiana conseguibile dopo il diploma, mentre gli altri sono l’equivalente delle nostre lauree magistrali.

Se si sceglie un corso Undergraduate si devono fornire i documenti che certificano il conseguimento del diploma italiano mentre per i corsi Graduate l’iter è più lungo perchè si deve fare riconoscere la laurea triennale italiana in Australia, una procedura lunga e costosa. Può capitare, inoltre che quel titolo di studio in Australia non esista, in tal caso si devono sostenere degli esami per mettersi in pari.

Oltre a tutto ciò, per potersi iscrivere all’università è necessario essere in possesso di certificazioni linguistiche (la più comune è l’IELTS, solitamente con punteggio minimo di 6 in ogni sezione).

I costi

E’ innegabile che studiare in Australia sia molto caro per gli studenti internazionali. Sottolineare la differenza tra lo studente australiano e quello straniero è d’obbligo dal momento che chi appartiene alla prima categoria l’università dovrà pagare meno della metà rispetto chi arriva da un altro paese.

Se si sceglie questa strada si deve considerare una spesa di almeno 18.000 dollari australiani all’anno per la sola retta accademica, senza considerare il costo della vita già notoriamente molto alto e ancor più difficilmente sostenibile con lo student visa che limita lo l’immigrato a un massimo di 20 ore lavorative a settimana.

Indicativamente si calcola una spesa annua totale di circa 40-50.000 dollari australiani.

Dove e Quando Studiare

La migliore università australiana, questa volta secondo i dati del Times Higher Education University Ranking, è l’ Università di Melbourne, seguita dalla sempre getttonata Australian National University, dalla University of Sydney e dalla University of Queensland. Più lontane dalla vetta troviamo l’università del New South Wales e la Monash University.

Da sottolineare, infine, il differente calendario accademico rispetto all’Europa, ovviamente rovesciato per motivi di stagionalità opposta.

Altri articoli relativi allo studiare in Australia

Visto studentesco in Australia non garantirà visto permanente

Sfruttamento di studenti internazionali in Australia

10 mila visti studenteschi cancellati in Australia

Il visto Temporary Graduate (subclass 485) per l’Australia

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Alessandra Florian

    e chi sta frequentando una laurea in consulente del lavoro in italia, qual’è il titolo equivalente in Australia. Grazie mille

  • Lorenz

    Scusa Aldo ma questo articolo per me ha scarsa utilità ,in quanto come hai ben scritto, studiare in Australia è mooolto caro e non mi sembra che la maggior parte di noi abbia una disponibilità economica tale da poterselo permettere,soprattutto con l’attuale situazione economica.Preferisco i tuoi articoli sullo studiare “a poco” o addirittura gratis, in Scozia Danimarca Svezia ecc. Saluti.

  • Leo

    Beh non è del tutto inutile, magari qualcuno ci stava pensando e con l’articolo cambia idea! ;-)

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    concordo con Leo, secondo me e’ utile nel chiarire i costi legati allo studio in Australia e far evitare illusioni e spese iniziali, di gran lunga piu’ controproducenti.

  • Lorenz

    Giusto

  • deb

    non capisco perchè bisogna andare fino in australia…ci sono delle università meravigliose che costano decisamente meno in tutta europa! (e UK compresa!)

  • concy

    Ciao.
    C’è davvero la possibilità di studiare gratis o “a poco” in Scozia? Tu hai qualche informazione utile??? Per me (che non ho la possibilità economica e nemmeno la mia famiglia di pagare l’università a Bologna) sarebbe una gran cosa.

    Grazie mille! :-)

  • Valeria Leek

    io sono citizen e vado all’universita’ (Swinburne Online): sto’ facendo una laurea in marketing. Durata 4 anni a circa $10,000 l’anno.

  • Gianluca Gotto

    C’è una bella differenza nelle fees tra l’essere immigrato e citizen ;)

  • Valeria Leek

    ovviamente!


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube