SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Stanco delle pioggia inglese, vado a Malta

  • Sharebar

Pantaleo Gemma lavora come veterinario per il governo maltese dopo 3 anni in Inghilterra.

Ecco la sua storia.

Hai lavorato per alcuni anni nel Regno Unito, come descriveresti l’esperienza?

Ho vissuto tre anni in Inghilterra: due a Hull e uno a Hereford.

Ho lavorato come ispettore delle carni per alcune aziende private dipendenti dalla Food Standard Agency.

E’ stata un’esperienza importante che mi ha permesso di migliorare la conoscenza della lingua Inglese, di confrontarmi con colleghi provenienti da diverse parti del mondo e di entrare a far parte di un sistema lavorativo e sociale flessibile, giovane e dinamico.

La sfida di lavorare in un paese straniero mi ha reso più forte, più indipendente e mi ha permesso di aumentare il mio networking professionale.

Cosa ti ha spinto a partire per Malta l’anno scorso?

Stanco della pioggia Inglese e del fish and chips, lo scorso anno decisi di spostarmi nella soleggiante Malta e lavorare come Veterinario Ufficiale per il governo Maltese.

Come hai trovato l’opportunità di impiego presso il Ministry for resources and rural affairs?

Feci delle ricerche tramite internet e sul sito web dell’ Università di Torino trovai questa offerta di lavoro .

Quali sono le principali differenze nel lavorare come ufficiale veterinario a Malta e in Italia?

Per poter lavorare in Italia come veterinario ufficiale soprattutto in questi anni è molto difficile perché ci sono pochissime opportunità.

Il ricambio generazionale è stagnante .

A Malta l’ambiente lavorativo è giovane, siamo quasi tutti Italiani e abbiamo l’opportunità di fare corsi, partecipare a meeting a livello europeo e mondiale.

Lati positivi e negativi della vita di tutti i giorni a Malta?

Dopo la mia prima settimana, trascorsa a Malta per il colloquio di lavoro, mi innamorai di questa isola.

Culturalmente i Maltesi sono molto vicini agli Italiani e ci apprezzano, quindi ci si ambienta molto facilmente.

In pochi minuti si raggiunge il mare, c’è sempre il sole, la gente è amichevole e c’è un basso indice di criminalità.

Le case, le chiese e La Valletta mi fanno sentire a casa… sembra di stare nella mia bella Lecce!

E’ un’isola cosmopolita con un’alta presenza di Italiani.

Gli aspetti negativi sono la scarsa qualità delle strade, la lentezza della burocrazia ed essendo piccola a lungo andare può diventare un poco stretta.

Che consigli daresti ai veterinari italiani che stanno pensando di andare a lavorare all’estero?

I miei docenti della Facoltà di Veterinaria di Bologna hanno sempre consigliato di studiare l’inglese perché, a livello di opportunità lavorative, una buona conoscenza della lingua inglese equivale ad una seconda laurea.

All’estero ci sono tante opportunità per i Veterinari anche per chi non ha esperienza.

Non esistono tirocini non pagati come in Italia.

Le possibilità lavorative nel Regno Unito sono tante, bisogna avere il coraggio di salutare la famiglia e gli amici, adattarsi e lottare per i propri sogni.

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Northern Lights UK

    Complimenti per la scelta, ma solo per il fatto che c’è un’alta presenza di italiani non è proprio da consigliare a tutti… poi questo signore aveva già una professionalità ben definita e acquisita.. non penso Malta sia per tutti a livello lavorativo……
    Mi ha un pò sorpreso la parte del fish and chips.. questo è un dottore in veterinaria (sempre un dottore) e mangiava spesso fish and chips? Se va bene noi lo mangiamo una volta l’anno, sennò addio fegato LOL

  • manuel84xyz

    So che qualche anno fa ci fossero diverse aziende ICT britanniche con posizioni aperte a Malta. Qualcuno di voi ha avuto modo di approfondire? È ancora così?

  • Gabriele Antonini

    Che io sappia Malta e’ stata letteralmente invasa da compagnie di betting online, compagnie provenienti da tutta Europa. E’ relativamente facile, per un lavoratore del ramo ICT (sviluppatori, sistemisti) trovare lavoro a Malta

  • Maria

    Perché per il fatto che vi è un’alta presenza di italiani è da sconsigliare?


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube