Davvero pensate che queste 17 ore di interviste siano inutili?

World Nomads Assicurazione Viaggi

Vorrei dare un consiglio a chi lascia commenti su interviste sia scritte che su video dicendo che la storia della persona intervistata non fa testo perché un’eccezione piuttosto che la regola.

Tutte le interviste sono a individui e individui unici al mondo.

Come lo siete voi.

Il caso che rappresenti esattamente la vostra situazione personale non esisterà mai.

C’è sempre chi avrà più soldi, una migliore conoscenza della lingua, appoggi all’estero e tant’altro che voi non avete.

C’è anche chi avrà studiato di meno, è andato all’estero senza spiaccicare una parola di una lingua straniera e senza saper fare un lavoro particolare.

Il consiglio è quello di prendere “spunti” dalle interviste e farne tesoro. Anche se l’intervistato o l’intervistata è lontano anni luce dalla vostra situazione personale.

Grazie al singolo spunto potrete iniziare il percorso che vi porterà verso l’obiettivo che vi prefiggete. Costruendo poi una raccolta di singoli spunti spero che possiate fare tesoro dell’esperienza di tutte le persone che condividono la loro storia su Italiansinfuga.

Ad esempio, io dalla storia di Laura farei il tesoro del fatto che, essendo costretta a letto per un mese mezzo per motivi medici, ne approfittò per iniziare a studiare (bene) il portoghese. Grazie a quello spunto Laura diede vita ad una catena di eventi che la portò in Brasile.

Dalla storia di Giada, ascolterei il bene il consiglio di imparare molto bene l’inglese prima di andare a Londra.

Dalla storia di Marco, capirei che pianificare molto bene e in dettaglio, con obiettivi molto precisi, migliora le probabilità di trovare lavoro. D’accordo, non tutti troveranno lavoro in due giorni però……

Dalla storia di Clara, farei tesoro della sua visione di italiana all’estero e delle possibilità a disposizione di chi voglia rischiare.

Della storia di Diego e Jle, farei tesoro della difficoltà, dal punto di vista della nostalgia, che il vivere a parecchi fusi di orario di distanza comporta, anche dopo parecchi mesi o un paio di anni di distanza.

Della storia di Diego, farei tesoro del fatto che le giuste competenze tecniche vengono spesso premiate all’estero mentre in Italia non sempre.

Dalla storia di Annalisa, ho capito meglio come funziona il mondo del lavoro in Germania e sarei quindi meglio preparato nell’affrontarlo.

Dalla storia di Marco, ho capito come bisogna proporre ai potenziali datori di lavoro qualcosa di particolare per distinguersi dalla massa dei candidati.

Dall’intervista a Franco, ho capito come la qualità della propria professionalità è ricercata all’estero.

Dall’intervista a Davide e Ilaria, ho capito come la burocrazia all’estero sia difficile ma non insormontabile.

Dall’intervista a Nicola, ho capito come l’aspetto della comunicazione con gli altri all’estero sia da non sottovalutare.

Fabrizio mi ha fatto capire come bisogna lavorare duramente anche all’estero, se non di più.

Paola mi ha illuminato sul fatto che non bisogna andare necessariamente a Londra per trovare un buon lavoro in Inghilterra.

Grazie a Gabriele ho capito che l’emigrazione viene vista in modo diverso da ognuno di noi, ognuno ha una prospettiva diversa.

Silvia mi ha insegnato che l’aspetto emotivo di una permanenza all’estero può segnarla molto di più dell’aspetto “prettamente pratico”.

Gabriele mi ha fatto capire che in Brasile non esiste solo Rio de Janeiro 🙂

Fabrizio Grizzanti ha fornito ottimi consigli su come migliorare le probabilità di trovare lavoro all’estero quando si ha una professionalità ben precisa.

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Fabrizio Romeo mi ha aiutato a capire quanto bisogna lavorare duramente e le soddisfazioni che si possono raccogliere

Matteo Bassan ha illustrato benissimo come avere una passione aiuta molto a focalizzare gli sforzi di ricerca lavoro ed il successo della stessa

Ringraziando vivamente tutti gli intervistati, spero vivamente che questo approccio possa aiutarvi a fare tesoro delle esperienze altrui all’estero.

Se poi, dopo più di 17 ore di interviste, non trovate nulla che possa esservi utile allora….

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta