HomestayWeb per stare in famiglia all’estero

World Nomads Assicurazione Viaggi

Stare in famiglia può essere una valida alternativa per la sistemazione all’estero.

Come ci ha detto Marco in questa intervista, stare in famiglia consente di migliorare la propria conoscenza della lingua oltre a velocizzare l’inserimento nella società straniera verso la quale emigrate.

La famiglia che vi ospita molto probabilmente ha tutte le conoscenze che vi servono per ambientarvi durante i primi tempi all’estero.

Tutto ciò potrebbe risultare più difficile se andaste a vivere con altri emigrati soprattutto se italiani (in quest’ultimo caso il miglioramento della lingua sarà molto più lento).

Per trovare famiglia Marco ha utilizzato HomestayWeb, una piattaforma online che mette in contatto famiglie che offrono sistemazione e utenti che la cercano.

Attualmente HomestayWeb offre 2.269 opportunità di trovare una famiglia all’estero.

Le mete più gettonate sono gli Stati Uniti, l’Australia, il Giappone, il Canada e il Regno Unito.

Esistono comunque offerte da parte di famiglie in oltre 70 nazioni del mondo.

Attraverso la funzione di ricerca potete trovare la famiglia che fa il caso vostro selezionando la nazione, la regione o città all’interno della nazione, il periodo di disponibilità e altre caratteristiche importanti per voi (ad esempio, vitto incluso o meno; fumatori/non fumatori ecc).

Per visionare i dettagli della famiglia e della loro casa dovete iscrivervi al sito.

Poi se volete essere in grado di contattare la famiglia dovete pagare per un ‘Premium-Passport’ (attualmente 10 dollari statunitensi al mese) a meno che la famiglia non abbia già un ‘Premium-Passport’.

Una volta che vi accordate con la famiglia, la pagherete direttamente.

HomestayWeb chiarisce nelle FAQs che non vaglia o filtra le famiglie ma funge solamente da piattaforma per mettere in contatto le parti.

Ho analizzato per voi oltre 1.000 prezzi settimanali di permanenza con le famiglie nelle destinazioni più gettonate, convertendo la valuta originale in euro.

NazioneNumero StanzePrezzo Settimanale Medio (Euro)
Stati Uniti356206
Australia246178
Canada194169
Giappone182128
Regno Unito172169

 

Più in dettaglio per gli Stati Uniti ecco le destinazioni più gettonate.

DestinazioneNumero StanzePrezzo Valuta OriginalePrezzo Settimanale Medio (Euro)
Los Angeles48295218
Boston43283210
California40311230
New York City21267198
San Francisco21269200
Chicago20233173
San Diego19253188
Pennsylvania10278206
New York10306227

Per l’Australia:

DestinazioneNumero StanzePrezzo Valuta OriginalePrezzo Settimanale Medio (Euro)
Brisbane46215165
Sydney45253194
Melbourne44243186
Gold Coast38219167
Adelaide26222169
Perth19241184

Per il Canada:

DestinazioneNumero StanzePrezzo Valuta OriginalePrezzo Settimanale Medio (Euro)
Vancouver49286213
Toronto37204152
Ontario25216161
Edmonton18178133
Montreal17199148
British Columbia15255190
Ottawa10186138

Per il Giappone:

DestinazioneNumero StanzePrezzo Valuta OriginalePrezzo Settimanale Medio (Euro)
Tokyo6018585147
Kanagawa1413836110
Chiba1315077119
Osaka1216292129
Saitama1215433122

Per il Regno Unito:

DestinazioneNumero StanzePrezzo Valuta OriginalePrezzo Settimanale Medio (Euro)
London39155180
Manchester13118137
Edinburgh9144168
Birmingham9120139
Brighton9142166

Chi di voi ha fatto un’esperienza in famiglia all’estero? La consigliereste?

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta

Comments

  1. marco says

    Ciao Francesca siccome sto cercando di trovare lavoro all’estero ma sopratutto in Australia mi era sembrato interessante alloggiare in una famiglia per aumentare piu’ velocemente lo speaking e la comprehension inglese,spero tu mi possa aiutare
    grazie
    Marco

  2. says

    Ciao francesca! volevo sapere se ti sei inscrita in qualche pagina pertrovare una famiglia come aupair? e si me potresti aiutare, io vorrei fare la aupair in canada o australia, percio ho bisogno di indirizzi, grazie!!!!

  3. says

    Io sono al momento in una famiglia come ragazza alla pari nella meravigliosa Irlanda. Consiglio a tutti di farlo perchè come scritto sopra ti da la possibilità di inserirti nella società pian piano e sei comunque aiutato dalla tua “hostfamily” . In più non sei soggetto a pagare bollette, vitto e alloggio cosa che faresti in alternativa e in lingua straniera!! La migliore delle soluzioni!

  4. petergriffin says

    vero! in Thailandia ho appena simulato per Pattaya, dove vivo 8 mesi l’anno e devo dire che costano 4 volte il costo che pago io, in centro, camera singola, non è assolutamente coerente con i costi del posto

  5. Antonio Ciao says

    Avevo già sentito parlare delle homestay! l’idea non è male, peccato siano un po care…però vanno considerati diversi fattori tra cui che in alcune è presente il cibo, si ha un appoggio morale(almeno spero), e si migliora la lingua…

    qualcuno di voi ha già avuto esperienze di homestay a Perth? (che è dove vorrei andare io), che mi può raccontare la sua esperienza?

    Grazie!!!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *