SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Italiani all’estero: tempo di elezioni, i politici si ricordano di voi

  • Sharebar

Una lettrice mi scrive condividendo la sua esperienza di elettrice all’estero.

Viene contattata da un candidato tramite mail su Linkedin (!) alla ricerca di voti, anche da parte di amici e parenti residenti in Europa….

“dopo un periodo di valutazione ho accettato di candidarmi alla Camera dei Deputati per gli Italiani residenti in Europa (dal Portogallo alla Russia, compresa la Turchia). L’impegno è importante, ma io credo di avere giuste proposte e caratteristiche per potere ben rappresentare gli italiani all’estero! Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi… dai un occhio al mio sito www.______.it Grazie ;) PS. se mi vuoi dare una mano, puoi fare il passaparola o girare il mio sito ai tuoi amici o parenti italiani residenti in Europa?”

ecco la risposta della nostra lettrice:

“Gentile Sig. ,

io non la conosco e gradirei che non mi desse del tu.
Non nessuna intenzione di votare perche’ non essendo residente in italia non credo di avere il diritto di influenzare la vita politica di un paese in cui non vivo e in cui non ho intenzione ne’ voglia di tornare. Credo che il voto degli italiani all’estero sia solo un ennesimo spreco di soldi di un paese allo sbaraglio diretto da una classe politica incapace e avida purtroppo democraticamente votata dagli italiani… il che la dice lunga.

La prego di non contattarmi piu’

Cordiali Saluti”

Personalmente ho notato che ultimamente i siti/forum/gruppi di discussione pertinenti gli italiani all’estero (o aspiranti tali) sono presi d’assalto da candidati e dai loro sostenitori.

Ovvio, nulla di sorprendente, succede anche in Italia.

Ma lascia un gusto particolarmente amaro perché coloro (la classe politica in generale) che vi hanno abbandonato per così tanti anni e hanno contribuito alla vostra emigrazione, adesso elemosinano un voto… per poi abbandonarvi di nuovo a fine febbraio 2013… (scommettiamo?)

Personalmente ho la mia opinione sul voto italiano all’estero, la condividerò in un articolo futuro, che vi piaccia o meno ;-)

Questa testimonianza però vuole mettere in evidenza una delle esperienze che probabilmente affronterete quando andate a vivere all’estero, sia dal punto di vista prettamente pratico che emotivo…

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Anonymuous

    Per ora non sono un Italiano all’estero (comincio più a sentirmi un “ospite” in Italia n.d.r.) tuttavia, per il poco che vale, condivido il tuo sdegno al 100%

  • Anonymuous

    Concordo perfettamente. Dopo il danno di essere costretti ad emigrare, la beffa di ricevere una richiesta di voto proprio da parte di quella categoria che è tra le cause dello sfascio, su cui continua pure a lucrare economicamente.
    Concordo perfettamente anche sul fatto che, purtroppo, la classe politica italiota (senza distinzione tra partiti) è democraticamente eletta, il che è tutto dire.
    Per giunta, esiste il fondato sospetto che i risultati del “voto all’estero” siano stati spesso pilotati da ndrangheta, camorra, ecc.
    Poveri noi.

  • Io incazzato

    A me è andata anche peggio, mi è arriva una lettera a casa (indirizzo sicuramente dato dal consolato Italiano, VERGOGNOSO) in cui compaesani del pdl (motivo principale dello sfascio Italiano e del mio essere emigrato) chiedono il loro voto! Cordialmente si fottano!

  • Ricci178

    Io purtroppo ho 60 anni ho lavorato all’estero e per mia sfortuna sono tornato in Italia , ma ora tutto cambierà’ tutti i politici ci promettono che se vincono diminuiranno le tasse creeranno posti di lavoro ….. Che bello sognare per fortuna che tutti parlano solo timidamente della diminuzione dei parlamentari sarebbe una palla troppo grossa verrebbero da ridere anche a loro

  • Francesco

    un simile tipo di richiste non meritano neanche un commento (a me per fortuna non e’ arrivato nulla), ma ritengo comunque un dovere esprimere il proprio voto, a maggior ragione in quanto italiano all’estero.

  • wif

    Ciao, io ho ricevuto una lettera da alcuni parlamentari europei italiani di un partito che non ho mai votato… Tutti a dire io qua, io là ma alla fine chi sono costoro? Mah…


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube