Cameriere in Europa? Vai nel Regno Unito e in Germania

  • Sharebar

Per tutti coloro interessati ad andare a vivere in un’altra nazione europea con l’intenzione di trovare un primo lavoro all’interno del settore alberghiero o della ristorazione possono aiutare i seguenti dati Eurostat.

Si riferiscono al numero di posti di lavoro vacanti durante il terzo trimestre del 2012, ultimo periodo per i quali i dati sono disponibili.

Purtroppo sono assenti le cifre per alcune nazioni importanti come Italia, Francia, Spagna, Danimarca e Grecia ma penso che si possa comunque trarre buone indicazioni dalla seguente tabella. Non immagino inoltre che la situazione lavorativa in qeusto settore in Italia, Grecia e Portogallo isa attualmente particolarmente brillante.

Ne risulta che le due nazioni per eccellenza per chi vuole lavorare nei settori alberghiero e/o ristorazione sono il Regno Unito e la Germania.

Ovviamente questo dipende molto dalla dimensione delle singole nazioni ma vedremo in seguito che rimangono nazioni interessanti anche in valore relativo.

Il Regno Unito si presenta come piazza principale in Europa con 51.000 posti di lavoro disponibili seguito a ruota dalla Germania con oltre 40.000 opportunità di lavoro in ristoranti ed alberghi. Seguono le altre nazioni del Nord Europa con i Paesi Bassi che si distinguono in positivo.

Eurostat definisce come posto di lavoro diponibile ‘una posizione lavorativa appena creata e libera oppure una posizione lavorativa che sta per liberarsi’ per la quale il datore di lavoro ‘intende assumere il più presto possibile una persona al di fuori dell’azienda’.

Nazione Numero di posti di lavoro disponibili
Regno Unito 51,000
Germania 40,609
Paesi Bassi 7,100
Svezia 3,347
Norvegia 2,700
Finlandia 2,474
Repubblica Ceca 2,219
Svizzera 1,600
Romania 433
Portogallo 405
Ungheria 386
Estonia 376
Bulgaria 361
Lituania 328
Slovenia 315
Croazia 310
Lussemburgo 259
Slovacchia 162
Cipro 81
Lettonia 15

E’ poi interessante cercare di capire il volume di posti di lavoro disponibili nel contesto del mercato del lavoro settoriale totale della singola nazione.

Eurostat fornisce quindi il ‘Tasso di posti di lavoro vacanti’ calcolato come rapporto tra i posti di lavoro non occupati ed il numero totale di posti di lavoro.

Come si può notare questa classifica ricalca a grandi linee la precedente con i Paesi scandinavi quelli che sembrano offrire migliori probabilità di successo agli aspiranti camerieri e receptionist.

Nazione Tasso di posti di lavoro vacanti
Belgio 4.2
Norvegia 3.0
Finland 2.8
Germania 2.7
Svezia 2.6
Regno Unito 2.5
Estonia 2.1
Paesi Bassi 2.1
Repubblica Ceca 1.7
Lussemburgo 1.6
Slovenia 1.1
Lituania 0.9
Svizzera 0.7
Ungheria 0.5
Croazia 0.5
Bulgaria 0.4
Polonia 0.4
Romania 0.4
Irlanda 0.3
Slovacchia 0.3
Cipro 0.2
Portogallo 0.2
Lettonia 0.1

Chi di voi lavora in questi settori in Europa? Siete d’accordo o in disaccordo con questi dati?

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Barretta

    Come contattare anche questi potenziali datori di lavoro?
    Sarebbe bello che creaste una sorta di contatto con loro perchè altrimenti rimangono solo dei numeri sia pur interessanti.
    E’ sempre bello leggere e sognare sulle vostre pagine.

  • Sandman

    Quoto in pieno l’intervento di Barretta. Sarebbe una cosa davvero interessante, sopratutto per chi come me, vuole lasciare il bel paese.

  • http://twitter.com/monberl Monica Cainarca

    Tenete presente che in Germania i camerieri sono pagati molto peggio che nel Regno Unito, anche tenuto conto della differenza nel costo della vita. La Germania NON ha un salario minimo.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube