SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Il 30% delle ditte canadesi non riesce a trovare abbastanza lavoratori qualificati

  • Sharebar

Un nuovo studio sul mercato del lavoro del Canada rivela che il 30% delle aziende canadesi sta affrontando lacune di manodopera qualificata, un tasso pari al doppio di quello riscontrato agli inizi del 2010.

Secondo un articolo pubblicato dal Calgary Herald, queste lacune sono più accentuate nelle province dell’Alberta e del Saskatchewan.

Lo studio, pubblicato da CIBC (Canadian Imperial Bank of Commerce) World Markets, sostiene inoltre che esiste un sempre più marcato divario tra le professioni ricercate e quelle invece non richieste dal mercato del lavoro.

Benjamin Tal, vice capo economista della CIBC, conferma “quando analizziamo le professioni, è ovvio dove esiste la lacuna in Alberta. Sono tutte le professioni collegate al settore del petrolio. L’ingegnere. Operatori di macchinari pesanti. Insomma l’industria mineraria. Per quel tipo di professioni, le lacune sono particolarmente acute in Alberta e di conseguenza  è particolarmente alto il rapporto tra il tasso di posti di lavoro disponibili e il tasso di disoccupazione. Questo è un fattore che sta frenando la capacità dell’Alberta di crescere.”

A livello nazionale le più grandi lacune sono presenti nelle professioni relative alla sanità, al settore minerario, al settore manifatturiero avanzato e al settore dei servizi alle imprese. In totale le professioni all’interno di questi settori costituiscono il 21% dell’impiego in Canada.

Tal continua “un quinto del mercato del lavoro canadese sta attualmente avendo a che fare con lacune di manodopera qualificata. Il tasso di disoccupazione medio per questo tipo di professioni è dell’1% e i salari stanno crescendo in media del 3,9% all’anno, più del doppio del tasso riscontrato all’interno dell’economia canadese in generale. L’impiego all’interno di questo gruppo di professioni sta crescendo del 2% all’anno. Questo è un valore molto più alto rispetto al resto del mercato ma ovviamente non abbastanza da ridurre la scarsità di manodopera. In questo contesto le aziende hanno dato il loro benvenuto alle misure presentate dal governo canadese per consentire a circa 55.000 stranieri l’ingresso nel 2013 attraverso un rinnovato programma di immigrazione qualificata.”

Secondo un recente sondaggio condotto dal DeVry Institute of Technology, l’86% dei cittadini dell’Alberta crede che la lacuna di lavoratori in settori tecnici abbia un effetto negativo sull’economia della provincia. Un tale impatto potrebbe mettere a repentaglio il tasso di impiego che continua a essere il più alto del  Canada.

Jonathan Nituch, vicepresidente presso la Fortress Technology Planners, ha affermato “stiamo già iniziando a vedere l’impatto della lacuna di lavoratori nel settore informatico qui in Alberta. Non ci sono abbastanza cittadini dell’Alberta che scelgono l’informatica come carriera e questo contribuisce ad un aumento delle opportunità lavorative senza candidati con conseguente effetto negativo sulla crescita economica.”

Canada su Italiansinfuga

Canada su Italiansinfuga

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • http://twitter.com/phabiomocci Fabio Mocci

    Dove si possono trovare annunci per candidarsi? Io sono laureato in informatica e non sarebbe male andare via da questo Paese… purtroppo

  • valter
  • http://twitter.com/phabiomocci Fabio Mocci

    Grazie!! :D

  • Francesco

    Vi racconto la mia esperienza:

    Ho 32 anni e sono dal 2008 che tento disperatamente di trasferirmi definitivamente in Canada, ottenere un permesso di lavoro e qualificarmi.
    Qui in Italia non ho avuto molta fortuna con il lavoro, considerando che poi vengo da un’isola e quindi il lavoro per lo più è stagionale.
    Mi ritrovo quindi a 32 anni senza esperienza rilevante per poter emigrare.

    Ho usufruito del WH nel 2008 e ho lavorato come manovale in Canada per meno di 5 mesi.
    Ho guadagnato molto bene e lavorato tantissimo. Ero l’uomo più felice del mondo!

    Sono poi tornato in Canada per altre 4 volte, sempre con l’intenzione di lavorare e trovare uno sponsor. Unico problema è che non sono abbastanza qualificato per ottenerlo, in quanto chi ti vuole assumere, deve dimostrare che non riesce a trovare nessun canadese disponibile o capace di fare lo stesso lavoro che andrai a fare tu. OMG! O mio Dio!
    Ho scelto il Canada perché c’è molto lavoro, ma se per entrare però, bisogna essere qualificati, laureati, o non so che altro, allora scusate, che non si lamentino del fatto che non riescono a trovare manodopera.
    Se mi avessero fatto restare dal 2008 ad oggi, capace pure che avrei aperto un’azienda mia e quindi portato soldi e ulteriore lavoro al Canada ed ai canadesi.
    Ci sono college di mestieri dove si può imparare a diventare carpentiere, imbianchino, cuoco, saldatore, addetto alla sicurezza ecc..
    Unico problema è che per i non residenti, questi corsi costano il doppio, e per doppio intendo intorno agli 8,000 $ per la prima sessione, livello.

    Allora dico io, ma Santa pazienza, che non piangessero se c’è mancanza di lavoratori.
    Io voglio andare a lavorare li, ma non me lo permettono.
    Non ho neanche mai pensato di sposarmi per rimanere, perché non rientra nel mio carattere fare certe cose per ottenerne altre.
    Però, che cavolo! Bisogna dare più possibilità agli italiani di entrare in altri paesi, perché i 6 mesi di Work Holiday a volte non sono sufficienti per farsi conoscere ed apprezzare dai datori di lavoro.
    Quindi, con la speranza che, data la grande richiesta di lavoratori, le leggi cambino e si riesca ad entrare anche senza essere qualificati, vi saluto cordialmente e ringrazio lo staff di italiansinfuga ;)

  • jack

    non hai nessun titolo di studio??

  • Francesco

    Bhe io ho il diploma alberghiero in receptionist d’albergo (5anni), ma non ho mai lavorato in hotel perché fin da subito dopo il diploma, già mi chiedevano esperienza di almeno 2/3 anni…ed essendo della Sardegna, ancor peggio perché qui il turismo è solo estivo..E a detta dei numerosi hotel nei quali io ho proposto la mia candidatura, la risposta che mi veniva data è stata: “siamo in stagione e non abbiamo tempo per starti dietro ed insegnarti”

    Che dire, forse tutti i titolari di attività si aspettano che la gente nasca imparata.

    Ho lavorato in Canada come detto nel precedente post, ma la mia esperienza di 5 mesi, non è sufficiente per candidarmi come manovale qualificato. Che poi ripeto, per me non esiste un manovale qualificato. O è manovale, o è qualificato.

    Ho varie esperienza sia nella ristorazione, pizzeria, cameriere, nel cemento, nell’edilizia, nella sicurezza, nelle pulizie..
    Tutte esperienze stagionali, brevi, troppo brevi per essere qualificato.

    Spero che qualcuno prima o poi possa propormi qualche buon lavoro per finalmente realizzare il mio sogno di trasferirmi oltreoceano e avere una vita più dignitosa.

    Ciau

  • maurizio

    io di anni ne ho 44 ho una laurea in materie scientifiche e ho sempre desiderato piazzarmi nel settore informatico ma non ci sono mai riuscito. Così le mie esperienze restano principalmente a livello “casalingo”: piccoli script in shell bash e qualche programmino python per risolvere le piccole noie di ogni giorno.
    Attualmente faccio l’elettricista sulle navi da crociera. Si guadagna bene ma non è il lavoro che mi piace e in aggiunta si passano 6 mesi di fila sulla nave e 2 mesi non retribuiti a casa. Le occasioni per uscire quando la nave è in porto sono poche.
    Vorrei proprio cambiare anche se dovessi guadagnare di meno.

    Non sono uno specialista informatico (non ho mai avuto l’occasione per esserlo) né ho un elevato livello di conoscenza dell’inglese (qua sulle ci si limita a poche battute); ma posso recuperare in fretta between time (lavorando sulle navi non ho problemi economici).

  • mauro

    Ciao, mi chiamo Mauro ed ho 40 anni, anche io sono elettricista (artigiano) e non c’è più trippa per gatti…ho provato più volte a cercare di entrare a far parte di staff come il tuo ma senza ottenere mai risultati (a parte essere contattato dalla Fincantieri di Monfalcone a 900 euro al mese!!).Volevo chiederti se hai qualche dritta da darmi in proposito.Grazie e saluti Mauro

  • jack

    ti capisco anche se sono più giovane di te…io abito in provincia di napoli e ti assicuro che qui è un vero inferno,non aggiungo altro perchè servirebbe solo a rovinarmi il fegato.

    ti consiglio di iscriverti(possibilmente al centro-nord) a qualche corso di formazione professionale riconosciuto in europa,se guardi in internet ne trovi parecchi,dopodichè comincia ad andare in qualche altro paese europeo li potrai fare esperienza e magari un giorno riuscirai a rientrare in canada,comunque non restare fermo altrimenti non cambierà mai niente.

    ciao spero di esserti stato di aiuto

  • maurizio

    Ci vuole il libretto di navigazione con tutti i corsi previsti (PSSR, antincendio base e avanzato, salvataggio e sopravvivenza in mare). Se vai in capitaneria di porto sezione gente di mare e gli dici che vuoi fare il libretto di navigazione perché vuoi imbarcarti come elettricista (okkio che ti occorre un diploma da elettricista e/o elettrotecnico e/o elettronico) ti spiegheranno quello che devi fare esattamente (sono necessarie anche vaccinazioni tipo febbre gialla e antitetanica ). Prima che hai tutto in regola se ne passa quasi un anno.

    Ho dato per scontato che bisogna saper nuotare (almeno per noi italiani è così). Una prima prova te lo dirà la capitaneria qunado e dove farla. Ti anticipo anche che nel corso sopravvivenza e salvataggio in mare occorre tuffarsi a “candela”, con giubbotto salvagente, da una piattaforma posta a 3 metri dal livello della piscina

    In rete puoi trovare molti indirizzi di compagnie di navigazione Costa Crociere, Carnival, Princess Cruises, Royal Caribbean etc. Praticamente sono quasi tutte a Genova e Napoli.

    Se la compagnia non batte bandiera italiana possono bastare il passaporto e i corsi ma serve una conoscenza dell’inglese (almeno capire e farsi capire). Se il contratto non è con la bandiera italiana ci sono vantaggi sulle tasse (lavorando 183 gg all’anno fuori del territorio italiano non devi fare la famosa dichiarazione dei redditi, puoi anche chiedere all’agenzia delle entrate o vedere sul manualetto che hanno anche in rete). Ma hai lo svantaggio di navigare almeno 6 mesi di fila invece dei 4 previsti dalla nostra legge. Poi 2 mesi a casa e si ricomincia. Se ti può consolare i filippini se ne fanno 9 di fila.

    Si dorme in cabina doppia.

    Si lavora ogni giorno Domenica compresa e se la nave non fa overnight in qualche porto si rischia di non poter mettere piede a terra per più di un mese.

    Mi pare di aver detto abbastanza, anche se un po’ incasinato. Se vuoi altre informazioni chiedi pure.

  • fabietto

    Ciao maurizio, ho letto con interesse I tuoi consigli, io ho 34 anni non sono operaio e attualmente mi trovo disoccupato, sono in possesso del libretto di navigazione compreso tutti I corsi del basic training fatti 8 anni fa e mai usati perche trovai lavoro a terra. Le mie domande son queste c e’ posto per persone al primo imbarco? Son validi I miei corsi mai usati? Ci sono buoni guadagni? Nei traghetti tipo grimaldi, moby ect come si puo’ entrare? Grazie in anticipo e accetto qualsiasi consiglio. Grazie

  • debbie

    Ciao, volevo sapere…ma a voi non sembrano un tantino eccessivi 550$ a testa (siamo in due) per presentare una domanda, va bene che te li restituiscono se non vieni accettato..però..

  • maurizio

    Dovresti chiedere in capitaneria. Se non ricordo male entro 5 anni devi aver svolto 12 mesi effettivi di navigazione.

    I guadagni sono buoni per la bandiera estera perché con 183gg all’estero non devi dichiarare nulla. Per la bandiera italiana la paga è buona ma c’è la dichiarazione dei redditi. In compenso con la bandiera italiana avrai una buona pensione e non più di 4 mesi di navigazione di fila.

    Spedisci il CV via internet. Inserisci il nome della compagnia su google (magari anche la città Genova o Napoli visto che sono quasi tutte lì le compagnie di reclutamento).

    Per gli elettricisti il posto c’è visto che pochi vogliono imbarcare. Prova!
    Le compagnie si stanno sempre più orientando verso i paesi tipo India, Indonesia, Flippine perché non trovano mano d’opera in Italia. Anche la Moby ha quasi tutti filippini a bordo.

  • batillus

    A meno di non avere conoscenze dirette vi sconsiglio caldamente di tentare la strada in marina mercantile. La marina mercantile italiana è distrutta a parte casi di raccomandazioni molto in alto… per navi da crociera è quasi impossibile trovare imbarco, su altre tipologie di navi ovvero bulk carrier , petroliere e porta container tutti i marinai e si sottoufficiali vengono presi dalle filippine (li pagano una miseria e fanno 9 mesi di seguito) grazie al doppio registro introdotto dall’allora ministro burlando. Per quanto riguarda gli ufficiali a parte rare eccezioni prendono solo indiani per lo stesso identico motivo. Io ho maturità scientifica , laurea in ing meccanica triennale e ho poi preso un secondo diploma nautico (completo)come perito impianti e apparati marittmi ovvero ufficiale di macchina ho tutti i corsi stcw completi e fatti,visita biennale ,iscritto in capitaneria come allievo ufficiale di macchina. Sono circa 2 anni che tento di trovare imbarco in una schifosa petroliera e vi assicuro che ormai prendono solo ufficiali indiani ( doppio registro e 9 mesi di imbarco condizioni da denuncia all’IMO). Non parliamo poi delle navi da crociera (costa , msc , carnival , princess ) dove è vero si che gli ufficiali e gli allievi ( ovvero i neo diplomati dal nautico come me…) sono italiani , ma sono italiani molto ben raccomandati . Questa è la verità se vi volete illudere fate pure io ho perso 2 anni della mia vita , ho preso il il secondo diploma nautico sezione macchine in tempo record e da esterno integrando 9 materie tecniche e rifacendo gli esami di stato ( con una triennale in ing meccanica….) ma l’imbarco è solo un miraggio…………. Poi fate come volete .

  • http://twitter.com/EliaBillero Elia Billero

    ho 49 anni ceco lavoro come metalmeccanico saldatore a mig e mag contattatemi grazie


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube