Come studiare gratis su internet

  • Sharebar

I ‘Massive Open Online Courses’ sono un tipo di corso on-line destinato alla partecipazione di massa grazie all’accesso libero attraverso Internet.

Per chi preferisce solo l’audio:

Questi corsi costituiscono la più recente innovazione per quel che riguarda l’istruzione a distanza.

I corsi vengono offerti, al momento, da istituzioni universitarie prevalentemente statunitensi. Sono quindi in lingua inglese ma è possibile che per alcuni venga offerta la traduzione con sottotitoli.

Dal punto di vista pratico, queste università registrano video delle lezioni date da professori agli studenti “normali” e li mettono a disposizione di chiunque abbia accesso a Internet.

Questo tipo di corso attrae numero molto alto di studenti, spesso migliaia di studenti residenti in tutto il mondo. La maggior parte di essi però partecipa in modo relativamente passivo mentre solo una minoranza partecipa attivamente durante tutta la durata del corso. Gli studenti possono scegliere da dove, che cosa e come imparare.

Grazie la continua evoluzione della tecnologia, è  probabile che questi corsi in futuro  abbiano una fisionomia molto diversa da quella attuale.

Attualmente la maggior parte di questi corsi prevede un accesso gratuito ma, essendo questo un settore in pieno sviluppo, tutto ciò potrà cambiare in futuro.

Chi utilizza queste risorse non riceverà, ovviamente, una laurea o un titolo universitario bensì, al limite, un certificato di “frequenza” o di completamento del corso.

Queste risorse offrono però enormi vantaggi a chi non può accedere direttamente a certe istituzioni accademiche, sia per motivi di budget che per motivi di distanza, ma vuole comunque migliorare la propria preparazione accademica e professionale.

Se volete rendere il vostro profilo professionale più competitivo, potete esplorare la gamma di corsi offerti da questa università, seguirli ed ampliare il vostro bacino di conoscenze. Quando datore di lavoro vedrà che effettivamente siete in grado di fare quello che dichiarate sul vostro curriculum, sarete molto più appetibili!

Il “problema”  è che queste risorse sono disponibili a chiunque. La concorrenza a livello globale aumenterà in linea con l’accesso ad Internet. Se i concorrenti per il vostro lavoro una volta erano limitati a quelli che potevano frequentare una certa università, domani saranno tutti quelli che avranno accesso a Internet e la perseveranza per completare questi corsi. Avrete quindi concorrenti cinesi, sudamericani e africani. Siete pronti?

I nomi più comuni all’interno di questo settore attualmente sono:

La gamma di corsi offerti è molto ampia ed in continua espansione.

 Chi di voi ha studiato con questo tipo di corsi?

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • http://www.facebook.com/claudia.valente.58 Claudia Valente

    Ho usato spesso video della Khan Academy, in particolare quelli di fisica perchè erano di livello molto superiore rispetto alle lezioni del mio professore dell’università.

  • http://www.facebook.com/pascal.door Pascal Door

    Ciao, Aldo, sappi che anche se tu non rispondi alle mie mail ti voglio bene lo stesso :)

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    Scusa ma proprio non ce la faccio a rispondere alle email. Ne arrivano tantissime.

  • cristianmacario

    Ho usato Khan Academy per avere una conoscenza di base in campi diversi da quelli che ho studiato all’università. Ottima risorsa on-line secondo me.

  • http://twitter.com/IrenFe Irene Ferravioli

    Ho usato i corsi di Lynda per migliorare la mia conoscenza di html, CSS, etc. Sono a pagamento ma sono ottimi e non tanto cari, anzi.

  • giorgio

    grande Aldo questa è tra le notizie più utili mai pubblicate!

  • http://www.facebook.com/saimon.pumpkins Saimon Zucca

    Grazie Aldo.

  • Luca

    Ma sono totalmente gratis?leggendo il regolamento ho letto di possibili fees richieste durante i corsi

  • Luca

    Ma sono totalmente gratuiti? Leggendo il regolamento ho letto della possibilità di pagare dei fees…

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    Sono cose nuove quindi in rapido cambiamento. Per adesso si ma mi sembra di capire che puoi pagare per alcuni corsi al fine di ottenere ‘credits’ che possono essere usati per conseguire lauree ‘vere’ frequentando corsi tradizionali.

    Magari domani cambia tutto!

  • Luca

    Grazie mille……..ora però ho paura che mi appaia unfees a metà corso! Ora vedo
    Sempre disponibile Aldo

  • http://www.facebook.com/cristiano.galati Cristiano Galati

    Grazie infinite per la segnalazione delle piattaforme universitarie on-line! Sono al mio terzo corso ed oltre a poter frequentare un’infinità di corsi di ogni genere, miglioro il mio livello di ascolto e comprensione della lingua inglese a vista d’occhio!
    Per ora su Coursera è tutto gratuito….

  • Andrea

    Non voglio assolutamente fare pubblicità, ma chi ha itunes o comunque un apparecchio apple, c’è un applicazione che si chiama itunes university, e si trovano veri e prppri corsi universitari delle maggiori università straniere (mit, oxford, cambrige) ma anche di università italiane. certi corsi sono veramente ben fatti e utili, ma non danno alcun credito o attestato!!

  • Rosariaweb

    Io uso Udemy!

  • miriam

    Io sto frequentando 2 corsi su Coursera, e ne sto per cominciare uno su EdX e uno su Open2study che è australiano. Mi trovo benissimo con i primi due, la grafica dei siti è molto semplice da usare e si trovano facilmente i link delle risorse da utilizzare. Sia Coursera che Edx che Open2study sono completamente gratuiti, eccetto nel caso in cui si desideri un attestato originale di Coursera con il vostro nome, in tal caso mi pare chiedano sui 30 dollari. Posso anche dire che la struttura dei corsi dipende moltissimo dai professori: uno dei corsi che faccio è molto accelerato e le domande dei quiz sono piuttosto semplici (sono tutte risposte da crocettare); il secondo, sempre di Coursera, va più nel dettaglio e le domande dei quiz sono molto più balorde! ;) inoltre richiede 2 volte durante il corso di produrre un testo (breve, di circa un paragrafo). Un altro sito che avevo visto è iversity(org) che ha diversi corsi anche in tedesco, e sailor(org), questi ultimi mi pare di aver capito che sono organizzati in modo molto più testuale rispetto a quelli che sto usando io. Inoltre un sito da non dimenticare è openculture (.com) che è una vera miniera di materiale gratuito (audiobooks, video, corsi) e ha anche un database di moocs organizzati per data di inizio.
    E’ vero che la maggior parte sono in inglese, ma ce ne sono anche in tedesco e francese. Non preoccupatevi se non avete una conoscenza universitaria dell’inglese! Potete frequentarli lo stesso: su coursera nelle video lezioni potete mettere i sottotitoli (in inglese) e la rallentare un po’ la velocità. Tutto il materiale si può scaricare e guardare fino a che non lo sapete a memoria.
    Riguardo all’attestato, è vero come dice Aldo, che non è una laurea, però è utile nel curriculum perché dimostra il vostro interesse per una materia e il vostro impegno nel portare avanti un lavoro in cui nessuno vi controlla e vi dice cosa dovete fare e quando! Poi credo che ognuno avrà le sue motivazioni personali.
    Buon mooc a tutti!

  • Mattia

    Buongiorno, mi permetto di esprimere un obiezione, se permettete con cognizione di causa. Risiedo all’estero da ormai 15 anni, sono HR Director in un’agenzia della NATO che ha sede in Europa, prima ancora ho lavorato per aziende primarie internazionali ( Boeing, Pepsi, Google). Posso assicurare che questi corsi NON vengono tenuti assolutamente in considerazione né da associazioni governative e similari, né tanto meno da grosse multinazionali, anzi, sono controproducenti. Spesso il software automatico di screening cancella un CV per il solo fatto di riportare questi corsi, altre volte è poi il selezionatore, nella fase successiva, che scarta l’aspirante proprio per questo motivo.
    La questione è ovvia: si tratta di un modo che serve esclusivamente a “gonfiare” il curricula. I corsi, come del resto dice Aldo, sono semplicissimi, banali, si superano con estrema facilità con test risposta multipla. E’ esclusivamente un mezzo di pubblicità per università, spesso blasonate e costose, che offrono corsi basici a chiunque (potete iscrivervi con il nome del vostro cane e anch’esso otterrà il certificato).
    Vi consiglio vivamente di NON mettere a curriculum questi tipi di corsi. Se invece volete semplicemente approfondire la materia per una conoscenza vostra personale (ma, ripeto, si tratta davvero di nozioni più che basilari), allora ben venga.

  • silvia

    Io non ho trovato i corsi che ho frequentato così banali e facili… trovo che siano seri e fatti bene, poi cambia da università a università, anzi da prof a prof. Ovvio che poi uno nel cv non è che va a scrivere Laurea in XXX e vicino il corso di coursera… magari lo mette tra gli interessi personali, tra il volontariato e l’imparare le lingue straniere…


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube