SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Sussidio per pagare l’affitto in Francia

  • Sharebar

La CAF (Caisse d’Allocation Familiale) è un ente pubblico francese che aiuta chi guadagna poco e deve pagare l’affitto.

E’ di particolare utilità per studenti e per chi ha un basso reddito, a patto di avere un regolare contratto di affitto ed avere un conto bancario.

Un ringraziamento a Italiani Pocket per la segnalazione.

Il sito della CAF offre uno strumento interattivo che consente di capire se siete idonei a ricevere un tale aiuto economico per pagare l’affitto ed, in caso positivo, il suo ammontare.

Lo strumento ha bisogno di informazione relativa a:

  • il vostro codice postale in Francia
  • la tipologia di sistemazione in Francia (appartamento, camera in collegio universitario…)
  • se la sistemazione è ammobiliata o meno
  • se vivete da soli, in coppia o condividete con altre persone
  • quanto pagate in affitto al mese (escluse bollette)
  • la vostra data di nascita
  • la composizione della vostra famiglia (single, coppia, con figli o familiari a carico)
  • la vostra situazione lavorativa attuale (tipo di contratto di lavoro e saltuarietà dello stesso)
  • il vostro reddito annuale
  • se convivete come coppia, la situazione lavorativa ed il reddito del vostro partner
  • se ricevete o meno la RSA (revenu de solidarité active), un altro sussidio dedicato a chi guadagna poco
  • se ricevete già il sussidio per pagare l’affitto
  • altre fonti di reddito e sussidi che ricevete

Lo strumento è stato creato per fornire informazioni relative ai casi più comuni di bisogno assistenza e quindi non contempla casi al di fuori della norma.

Inoltre l’ammontare di sussidio calcolato dallo strumento può risultare diverso dall’ammontare effettivo che riceverete dalla CAF. Il primo ha valore indicativo.

Una volta completato il questionario, potete cambiare le risposte date per vedere se cambiando la vostra situazione lavorativa e di vita in Francia siete idonei a ricevere un diverso ammontare.

Infine, una volta compilato il questionario con le risposte definitive potete presentare la domanda presso la CAF più vicina. La trovate inserendo il vostro codice postale in Francia sul sito della CAF.

Chi di voi ha usufruito di questo sussidio? Vi è stato utile?

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Stefano Magistri

    La mitica CAF :D

    Quando ero studente Erasmus a Parigi, mi ricordo che circolavano leggende di ogni sorta per poter ottenere il più possibile. A quel tempo io ed un mio collega italiano pagavamo 900€ per un tugurio nel Marais. Un giorno, decidemmo di richiedere questo aiuto perché studenti stranieri, ma ancora non parlavamo bene francese. Ci presentammo agli uffici della Caf di zona, compilammo tutte le scartoffie e le consegnammo ad un tipo molto simpatico. Mentre ci faceva delle battute che entrambi non capivamo, ma sapevamo a quale punto dovevamo replicare alla risata, ci chiese: “State assieme?” – “Si certo”, rispondendo come se fosse chiaro, visto che presentavamo la documentazione assieme. “Ah, che bello!” ci fa lui, mentre io e il mio collega da li a poco avremmo realizzato che per le coppie gay ricevono un ammontare pari al 20% dell’affitto.

  • patrich88_

    Più alto o più basso del contributo normale?

  • Stefano Magistri

    20% credo che sia molto alto!

  • lisanna

    Quanto tempo passa dalla compilazione dei moduli all’arrivo del sussidio? bisogna avere un conto bancario in francia?
    Grazie!

  • http://www.facebook.com/barbara.signorio Barbara Signorio

    Dipende dal vostro reddito e dall’ammontare dell’affitto più le spese, bisogna essere molto precisi nel riempire i documenti, non è cosi facile come si dice…bisogna essere residenti in Francia, avere un conto e tra il momento in cui si presenta il dossier e si ricevono i soldi possono passare anche 2 mesi (ma il pagamento è retroattivo in funzione della data di inizio del contratto d’affitto) i soldi sono versati sul conto corrente e ogni anno bisogna ripresentare i documenti di reddito etc perchè il contributo è rivalutato o ridotto o soppresso in funzione della situazione del richiedente. Se prendete un appartamento in 2 o più persone (coinquilini) ciascuno puo presentare la domanda indipendentemente da quante persone abitano l’appartamento…le condizioni sono comunque sempre più precise in seguito a molti abusi…

  • Annarita

    Ho usato il sussidio durante il mio anno Erasmus e ora che vivo in Francia continuo a percepirlo. E devo dire che mi è stato estremamente d’aiuto, non tanto quando ero in Erasmus perchè in qualità di studentessa straniera coi genitori che ti danno una grossa mano prendevo il minimo (90 euro), più che altro questo ultimo anno visto che avevo solo un lavoro part time. Nel mio caso, una volta compilati i moduli ho atteso un paio di mesi per il primo versamento, che avviene sul conto bancario rigorosamente francese. Poi ogni 3 mesi bisogna fare la déclaration trimestrielle, ovvero quanto si ha guadagnato negli ultimi 3 mesi, per eventualmente aggiustare il sussidio.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube