Ero ormai troppo stanca per poter continuare a combattere in Italia

  • Sharebar

Lara Nerini sta lavorando in Danimarca come psicologa.

Ecco la sua storia.

Hai studiato Psicologia in Italia, che opportunità lavorative hai trovato nel Bel Paese?

Dopo la mia laurea sono passati 7 anni prima di decidermi ad partire. In questi anni ho preso l’autorizzazione come professionista e ho intrapreso un altro percorso universitario post laurea.

Questo periodo è stato abbastanza duro, conciliare il lavoro con le lezioni. Ho ottenuto diversi lavori a progetto come psicologa a tempo determinato, e ci sono stati periodi in cui ho dovuto integrare con altri lavori.

Dopo la conclusione del secondo percorso universitario ho continuato con concorsi e ricerche, senza grossi risultati.

Alla fine credo di essere stata vicino alla vera opportunità ma ero ormai troppo stanca per poter continuare a combattere in Italia e dopo alcune situazioni che mi avevano lasciato un po’ l’amaro in bocca, mi sono arresa, questa volta, alle prime difficoltà.

Quindi decisi di partire per un paio di settimane di ferie per Copenaghen e valutare.

Come mai la Danimarca, come è avvenuto il salto?

Lavorare all’estero è sempre stato il mio sogno, ma poi per una cosa o l’altra ho cominciato e finito i miei studi in Italia fino a che sono passati 12 anni.

Ho sempre desiderato il nord europa come la meta possibile. Amo il modo in cui la società è strutturata e la loro metodicità forse risuona in me come qualcosa di familiare.

Decisi poi più con il cuore che con la testa, di andare due settimane a Copenaghen, per vedere “che aria tirava” e sono rimasta piacevolmente sorpresa.

La Danimarca mi piaceva.

In quelle due settimane -forse non ci crederai- ho cercato su internet e trovato aiuto dal tuo sito, per un lavoro semplice che mi permettesse di provvedere ai miei bisogni e mi desse diritto di accedere alle scuola di lingua.

Qui se sei hai un domicilio, hai la possibilita di avere corsi gratuiti di danese per 3 anni, fino anche al livello che ti permette di accedere alle università locali.

Di cosa ti stai occupando adesso?

Dopo quasi due anni di studio della lingua ho cominciato a fare volontariato come psicologa per ottenere esperienza qui in Danimarca.

Dal volontariato al lavoro vero: le cose sono andate abbastanza veloci. Adesso sono assunta come psicologa per lavorare ad un progetto che si occupa di sostenere con formazione teorica e supervisione clinica il personale impiegato in strutture per bambini e adolescenti istituzionalizzati e famiglie affidatarie.

Come descriveresti le opportunità lavorative per una psicologa in Danimarca?

Le opportunità in Danimarca ci sono, e sono dettate dalla competenza individuale nella lingua danese e dal livello di competenza professionale.

Se in partenza non si hanno nessuna delle due, è bene concludere gli studi universitari qui.

Qual è il tuo livello attuale di conoscenza del danese e quanto è essenziale per operare nel tuo campo?

Come ho già detto, il livello di competenza della lingua è fondamentale.

Io non ho ancora finito di studiare danese, sto studiando ancora per ottenere il riconoscimento del livello universitario. Tra pochi mesi, sarò pronta per l’ultimo step.

Per avere un lavoro “fisso” è necessario concludere il percorso a mio avviso.

Io ho attualmente un lavoro a progetto, per il quale comunque mi ritengo soddisfatta perché i miei traguardi sono stati raggiunti in tempi di record, posso dire sorridendo.

Tornerai in Italia? Perché?

Tornare in Italia non è nei miei piani.

Vivere qui in Danimarca mi piace e mi da quel senso di sicurezza e stabilità necessari per pianificare il futuro, che per il mio modo di essere ritengo sia davvero importante.

Se dovessi muovermi di nuovo sceglierei la Norvegia, come prima scelta, altrimenti la Groenlandia o la Svezia. La comprensione del danese e il riconoscimento della professione al nord europa, sebbene non sia semplicissimo, apre molte porte, che aumentano certamente il ventaglio delle possibilità.

Grazie Lara e buon proseguimento in Danimarca!

Commenta su Facebook

commenti





  • Stefano Terranova

    Intervista grandiosa! Grazie Lara, Grazie Aldo!

    L’esempio di Lara è altamente motivante!

  • wif

    Lavoro a tempo indeterminato e contratto a progetto?

  • Ian

    stesse cose che penso pure io sui paesi del nord Europa..fantastici..se non fosse per il buio che c’è in inverno:-( buona fortuna

  • http://www.facebook.com/adrienne.riordan Adrienne Riordan

    TU sei il mio eroe! Sono psicologa anch’io, ho 29 anni, ma l’unico modo che ho per lavorare è stato aprirmi uno studio in condivisione con colleghe e incrociare le dita sperando che le entrate superassero presto le uscite, visto che è stato quantomeno impossibile, a un anno dalla laurea, trovare lavoro nel mio campo.

    Adesso però hanno appena trovato un sistema per azzoppare le gambe anche ai privati che si occupano di disturbi specifici di apprendimento (DSA), il campo in cui avevo scelto di specializzarmi… dopo la psicoterapia, anche la diagnosi di DSA è diventato terreno di caccia usurpato da medici e logopedisti, col complice silenzio del nostro Ordine… mi sono rotta le palle.

    Ho sempre guardato con amore al Nord Europa, Danimarca e Norvegia in primis, fin dai tempi delle scuole medie. Spero che un qualche progetto del Servizio Volontario Europeo mi prenda, in modo da verificare da vicino e senza troppe spese se l’amore per il nord e la possibilità di lavorare all’estero siano solo un abbaglio o una reale possibilità… due anni fa avevo colto l’occasione di fare un mini corso di danese, tanto per cullare un po’ l’illusione…

    La tua testimonianza mi ha dato una botta di entusiasmo incredibile: dunque non sono solo gli ingegneri a poter sperare in un assunzione! La mia paura era che, lingua o non lingua, gli psicologi sono talmente tanti ovunque che figurati se danno un posto a una straniera!

    Come vedi, ho alti e bassi, parto, non parto e stringo i denti, magari l’ufficio si avvia, e se invece non si avvia, guarda quante spese tra tasse, enpap, assicurazione ti stanno uscendo…

    Sto sclerando, scusa…


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube