Che voto prenderò all’esame IELTS?

World Nomads Assicurazione Viaggi

L’esame IELTS viene usato soprattutto in nazioni anglosassoni per determinare l’idoneità a ricevere un visto lavorativo oppure ad iscriversi all’università.

Si tratta di un esame di conoscenza della lingua inglese e prevede quattro moduli che misurano la capacità di scrivere, leggere, comprendere e dialogare.

Una delle difficoltà per chi sta cercando di capire quale punteggio otterrà sostenendo quest’esame è l’equiparazione con il ‘Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue‘.

Per chi è abituato a dichiarare la propria conoscenza delle lingue usando i codici A1, A2, B1, B2, C1 e C2, può essere utile dare un’occhiata a questa immagine fornita dal sito IELTS.org.

Non bisogna prenderla alla lettera ma è indicativa di come i codici tradizionali possono essere “tradotti” in voti IELTS.

In pratica chi si definisce usando A1 e A2 è probabile che otterrà un voto inferiore al quattro. Chi si definisce come B1 dovrebbe ottenere un voto tra il quattro ed il cinque. Il B2 corrisponde ad un voto tra il cinque ed il 6.5/7 mentre chi può definirsi C1 o C2 dovrebbe ottenere un voto superiore al sette.

Non è una garanzia però fornisce un obiettivo verso il quale puntare quando decidete di sostenere un esame IELTS.

Bisogna considerare anche che i vari esami di inglese sono molto diversi tra loro. Ognuno di voi può avere una certa predisposizione a ottenere risultati migliori in un certo tipo di esame piuttosto che un altro.

Ricordatevi che attraverso l’esame IELTS riceverete quattro voti, uno per ogni modalità, oltre che un voto complessivo.

Non è possibile essere “bocciati” riceverete comunque un voto.

Spesso però dovrete ottenere un voto superiore ad un certo livello per essere ammessi ad un corso universitario per essere considerati idonei per un certo visto lavorativo.

Inoltre a volte dovrete ottenere un voto minimo in tutte le modalità. Ad esempio in Australia, se volete lavorare nel settore della sanità (infermiera o dottore) dovete ottenere un ottimo voto in tutte le quattro modalità e non basta ottenere un ottimo voto complessivo.

Il fatto poi che voi abbiate ottenuto una certa votazione in un altro esame non vuol dire che potete chiedere un’equiparazione automatica all’interno dell’esame IELTS. Dovrete comunque sostenerlo!

Chi di voi riesce a fare un confronto personale tra il ‘Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue’ e l’esame IELTS?

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta