10 mila visti studenteschi cancellati in Australia

  • Sharebar

Il Dipartimento di Immigrazione e Cittadinanza del governo australiano ha cancellato più di 10 mila visti studenteschi durante il più recente anno fiscale.

Secondo un articolo pubblicato da The Age, 2.219 visti studenteschi sono stati revocati perché gli studenti non hanno passato gli esami o non frequentavano i corsi adeguatamente.

Due visti sono stati cancellati a causa di problemi di fedina penale mentre 15 sono stati cancellati perché il facente domanda ha fornito informazione o documenti falsi.

Un portavoce del Dipartimento ha commentato dicendo che visti studenteschi sono stati cancellati se il titolare del visto dichiarava falsamente di essere studente.

Sono stati quindi cancellati 3.107 visti per ‘falsi’ studenti oppure a causa di infrazione delle condizioni del visto oltre che richieste di cancellazione da parte del detentore.

Nell’anno 2011-2012 conclusosi ad Agosto, ci sono sono state 461.477 iscrizioni da parte di studenti internazionali in Australia.

Detto ciò, il numero di iscrizioni è sceso del 7,6% rispetto all’anno precedente. Le cifre includono studenti iscritti a università, TAFE e scuola superiore.

Gli studenti stranieri contribuiscono in modo significativo all’economia australiana con una cifra stimata pari a 16,3 miliardi di dollari durante l’anno fiscale 2010/11.

Secondo Eva Egron-Polak, segretario generale della International Association of Universities, gli studenti stranieri contribuiscono molto di più, “arricchiscono le nostre vite e le nostre istituzioni accademiche. Le università devono creare forti legami culturali ed accademici con gli studenti stranieri”.

La signora Egron-Polak ha concluso dicendo che le università australiane incontreranno sempre più concorrenza quando cercano di attrarre studenti asiatici perché la qualità dell’istruzione nelle nazioni asiatiche sta migliorando: “queste nazioni stanno seriamente investendo in’istruzione. La Cina ha quasi bilanciato il numero si studenti che vanno all’estero rispetto a quelli che dall’estero vanno a studiare in Cina.”

10 mila visti cancellati può sembrare una grossa cifra ma, nel contesto delle iscrizioni, si tratta del 2% del totale quindi un numero relativamente basso.

Il concetto di base è che gli studenti internazionali contribuiscono all’economia quindi sono i benvenuti.

I cambiamenti messi in atto un paio di anni fa vogliono dissuadere gli stranieri dal pensare che il visto studentesco sia una garanzia di raggiungimento di successiva residenza permanente.

Se volete andare in Australia a studiare qualcosa che vi interessa veramente (pagando molto) e poi tornare nella vostra nazione di origine sarete i benvenuti.

Se volete andare a studiare in Australia qualcosa che vi interessa veramente (pagando molto) e che l’Australia richiede come professionalità all’interno del mondo del lavoro, assicuratevi di capire benissimo se esiste un percorso idoneo di ottenimento del visto.

Se volete andare a studiare in Australia un corso del quale non vi interessa molto e che vi apre le porte di una carriera che non volete fare, allora non sprecate i soldi. Ci hanno già provato in tanti durante il passato recente, abusando dei programmi di visto, ed il governo ha reso, di conseguenza, le leggi di immigrazione molto più restrittive.

Come sempre consultate il sito del Dipartimento di Immigrazione e Cittadinanza per capire bene la questione visto.

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Francesco

    Ciao Aldo! Ti scrivo per chiederti un’informazione vista l’attinenza del post. Io volevo sapere se in Australia esistono dei corsi post-diploma come qui in Italia. Ad esempio, qui a Verona c’è la Camera di Commercio che insieme al Fondo Sociale Europeo organizza dei corsi (in questo caso gratuiti perchè finanziati) che indirizzano una persona verso un nuovo lavoro. Non intendo propriamente corsi gratuiti, ma anche a pagamento. Qui (Italia) la scansione dei corsi potrebbe essere questa per quelli gratuiti: 3 mesi solitamente per 8 ore al giorno, 5 gg su 7. Altrimenti dipende dalle scuole che hanno una loro frequenza (in genere due volte a settimana), e anni accademici che durano 9 mesi per 2 o anche 3 anni. Mi piacerebbe sapere se in Australia esiste un’offerta simile, gratuita o non, e che tipo di visto servirebbe per accedervi. Spero di essermi spiegato bene, in tal caso fammi sapere cosa non hai capito che provvedo a chiarirmi :) intanto grazie e buona serata :)

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    Ci sono, il discorso e’ un po’ lungo e complesso ma inizia a cercare per ‘TAFE NSW’, ad esempio

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1542320944 Luca Genco

    Salve ho 40 anni… ho circa 15 anni di esperienza in qualità di Manutentore Elettro-Meccanico industriale in aziende Alimentari e farmaceutiche..due anni come saldatore ad elettrodo e a filo continuo (Mig-Mag) e la qualifica di conduttore carrelli elevatori….Vorrei andare via dall’Italia…
    L’australia mi sembrava una meta ideale per poter far screscere i miei figli e la mia famiglia…ma ha quanto ho potuto constatare non è semplice riuscire ad entrare…
    Pensate che possano aiutarmi le mie qualifiche lavorative?

    Grazie mille….Luca
    Email:luca.genco@tiscali.it

  • MX

    Fanno bene a cancellarli, gli studenti ‘falsi’ tolgono lavoro a noi australiani


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube