Ma davvero c’è la crisi in Italia?

  • Sharebar

Un lettore mi riferisce della sua esperienza di ricerca italiani che volessero andare a lavorare a Londra.

A fine luglio mi hanno chiesto di trovare un bravo italiano programmatore che mi affiancasse.

Contratto per 2-3 mesi, circa 3000 sterline al mese nette, progetto per un grosso cliente, inglese solo a livello letto e scritto, occasione d’oro insomma!

Conta poi che qui la cosa difficile è partire, molti si fermano a fare i camerieri in un bar, poi 3000 sterline sono 2-3 volte uno stipendio italiano.

Risultato:

  • Un mio amico non poteva in questo periodo, lo capisco
  • Un altro aveva un contratto da precario a 35 anni a sistemare foglietti Excel, gli sarebbe piaciuto molto ma ha deciso di non terminare il suo contratto che scadeva ad ottobre!!!!
  • Ho chiesto a una persona che conosceva diversi programmatori, nessuna risposta
  • Ho chiesto a una persona che lavorava in un centro di collocamento, nessuna risposta
  • Ho chiesto ad alcuni ex colleghi in Italia di spargere la voce, nessuna risposta

Capisco che è agosto e c’è il concetto filosofico di vacanza, capisco che nel cambiare qualcosa si lascia, ma la precarietà questo punto si va proprio a cercarsela…

In pratica per quelli che ho sentito tanto interesse, entusiasmo, sì sarebbe bello, ma alla fine nulla cambia.

Ora per questo posto ci siamo messi a cercare personse che vivono a Londra, per questo posto ora stiamo scegliendo fra un inglese e un indiano.

Un po’ di amarezza rimane certo.

In pratica faccio fatica a trovare programmatori, anche se ci sono tantissimi talentuosi, ma la cultura talvolta è così strana in Italia.

Penso che prima di lamentarsi che le cose non cambino bisognerebbe chiedersi se le colpe siano sempre degli altri oppure se c’è un filo di responsabilità propria e se ci sia almeno la propensione affinchè le cose cambino.

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Danilo

    ho 49 anni ed esperienza da vendere e un buon curriculum. Sono … a progetto. Scazzo massimo per il mercato del lavoro italiano. Quando posso partire?
    Non so dove hai cercato. Io ti mandavo un treno di nomi, compreso il mio,

  • Guest

    hey, io ho per le mani vari curricula di programmatori italiani che vorrebbero espatriare…. posso avere la tua email?

  • andrea

    Io vorrei trasferirmi a Londra..potevi chiederlo a me..ke sinceramente parlando,3000 sterline al mese sono più di 4000 euro al mese, per 2/3 mesi fanno quasi uno stipendio di un anno in italia..e poi bisogna sempre ricordare il sacrificio..cosa che solo pochi sanno cosa voglia dire..

  • maxks

    cacchio ma a me una fortuna così non mi arriva mai???

  • Antonella

    Cazzate. Un contratto a progetto di 3 mesi. Chi pretendi che abbocchi a questa offerta?Scusa ma il tuo contratto invece com’è? Son bravi tutti (compreso te) a criticare chi non accetta questo posto… E sì, questo secondo me è precariato.

  • stefano

    ciao a tutti, sono stefano,e dico che sono pienamente d’accordo con monica e roberto.questo è il momento di darsi da fare,se io avessi bisogno non resterei a grattarmi.non mi sono mai piaciuti i quaqquaraqua. informarsi,verificare e partire. a regà poche chicchiere.

  • http://www.smetteredilavorare.it/ Cambiare Vita

    Inoltre, sono appena tornato dal mare, e a Bibbione era strapieno di gente che pagava 30 euro al giorno per un lettino in spiaggia, e mangiava al ristorante… è questa la crisi?

  • fabio

    Io lavoro negli States e quando sono stato assunto ero una risorsa “junior”. La paga come junior era, tradotta in pounds, di quasi 3000£ (vi assicuro che mancavano solo pochi penny).

    Ogni contratto è di 5/6 mesi, ma lavoro 9 mesi all’anno senza alcun problema.

    Il post potrebbe quindi anche essere falso, ma per la mia esperienza è estremamente verosimile. Sempre secondo la mia opinione il tizio che non ha mollato i fogli excel si è privato di un’opportunità d’oro. Se non si “rischia” non si uscirà mai dalla propria precarietà.

  • Alex

    In molti Paesi esteri il passaparola è il sistema per trovare e dare lavoro – anche se in Italia si penserebbe il contrario. Gli annunci di lavoro devono essere pubblicati per rispettare la legge ma la persona ce l’hanno già e se invii il CV ti risponderanno per cortesia ma non ti prenderanno. Non nepotismi, dunque (anche se esistono ovunque) ma la presentazione da parte di qualcuno è fondamentale. Ciò non toglie che alla fine si trovi pure qualcuno tramite annuncio. Guarda caso chi si è proposto era inglese e indiano!

  • Alex

    Io credo che l’autore del post abbia creduto in qualcuno che poi si è rivelato un fanfarone. È ovvio che se conosco qualcuno con referenze che mi sembrano buone e so che cerca lavoro se posso lo presento – lo fanno in tutto il mondo, cosa credete.

  • Alex

    Certo, con mammà in cucina che prepara la pasta! ; )

  • http://www.facebook.com/AmetistaNera Raffaella Montecuollo

    Non capisco come sia possibile questo… Io sono disposta a tutto per ottenere qualcosa di meglio… Infatti cerco anche di capire come lavorare a Londra… Ho paura ma una proposta come quella che hai fatto tu non capisco come si possa rifiutare, soprattutto da precario

  • http://www.facebook.com/simone.canepa.18 Simone Canepa

    Con tutto il rispetto, però cercare persone disponibili solo fra la ristretta cerchia di amici e parenti mi sembra riduttivo, almeno nel 2012. Non ci vuole molta fatica a mettere un annuncio su Internet oppure un foglio sulla bacheca all’ingresso della facoltà di Scienze Matematiche o di Ingegneria, anche se si vive un po’ lontano dalle sedi accademiche. Infatti, mettendo l’annuncio qui, ecco che compaiono persone interessate.
    Su, basta prendere in giro, dopo un po’ non fa più ridere

  • Sara84

    Purtroppo io non sono un programmatore, sono semplicemente laureta in Economia della Cooperazione e disoccupata, ma sono sempre pronta ad imparare cose nuove…!!!!! E poi Londra magica sono stata per 2 mesi ed è stato amore!!!!! Peccato davvero non essere programmatore…..altre occasioni per me!? Niente?!

  • Deluso

    Dopo aver letto questo post dall’eccelso livello culturale, posso anche cancellare per sempre questo sito dalla mia lista dei preferiti…

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    E come c’era finito sulla lista???

  • Iumi

    Il problema dell’Italia sono gli Italiani, io l’ho sempre detto!!!

  • iumi

    Io il codice fiscale lo ricevuto dopo una settimana……
    Anche tu hai vissuto in Inghilterra???? Misà di no….

  • Giulia

    Non hai chiesto a me!! :D la prossima volta contattami, mi sta bene anche un internship a pochi euri!!! :D psiche09@live.it

    ma hai mai chiesto a qualche ragazzo neolaureato, scusa??? c’è anche da tener conto dell’età…

  • Giulia

    conscia del fatto che sono passati 4 mesi… se hai qualcosa, anche un internship io accetterei subito :D

    it.linkedin.com/pub/giulia-governatori/53/b17/655/

    se invece non hai nulla, accetto ben volentieri consigli e contatti (se puoi darmeli) ^^ –> psiche09@live.it

    Thank you, Sir!! ;)

  • Matteo

    Imparo velocemente e sono disponibile da subito
    matte.mascherpa@gmail.com
    Se qualcuno fosse alla ricerca mi contatti pure Grazie
    Lavoro nel settore commercio e meccanica parlo un po di francese inglese e spagnolo
    Grazie!


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube