SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Classifica delle città più costose al mondo

  • Sharebar

La Mercer ha pubblicato l’edizione 2012 della classifica delle città più costose al mondo.

Tokio è la città più costosa al mondo per gli expat relegando Luanda, Angola, al secondo posto.

Osaka si piazza al terzo posto mentre Mosca rimane al quarto posto e Ginevra al quinto posto.

Singapore e Zurigo condividono la sesta posizione mentre Ndjamena, Chad, si piazza all’ottavo posto, davanti a Hong Kong.

Per quel che riguarda le città meno costose, Karachi si piazza al duecentoquattordicesimo posto e la vita per un expat nella città pakistana costa un terzo rispetto a Tokio.

L’informazione fornita da questa classifica viene usata da governi e multinazionali per calcolare il costo dei benefit per gli expat in modo da far sì che la posizione di lavoro all’estero sia altrettanto appetibile rispetto a quella nella nazione di origine.

La Mercer conduce quindi sondaggi sul costo della vita e sui costi di affitto in una gamma di città mondiali dove è più probabile che le multinazionali mandino i propri impiegati per periodi più o meno lunghi di lavoro.

Il sondaggio 2012 include 214 città e misura il costo di un paniere di beni che include trasporti, cibo, abbigliamento, beni per la casa e intrattenimento.

Viene anche incluso il costo della sistemazione, uno dei maggiori costi per quello che riguarda la vita all’estero degli expat.

Il sondaggio usa New York come base ed esprime il costo della vita nelle duecentoquattordici città come indice relativo a New York.

Quest’anno la maggior parte delle città europee ha rilevato un minore costo della vita rispetto a New York.

La maggior parte delle città del Nord America sono invece salite in classifica a causa del rafforzamento del dollaro statunitense rispetto a tante altre valute.

In Asia più del 60% delle città sono salite in classifica come ad esempio tutte le città in Australia, Cina, Giappone e Nuova Zelanda. Le città in Australia e Nuova Zelanda sono quelle che sono salite di più in classifica a causa del rafforzamento della valuta rispetto al dollaro statunitense.

L’alta presenza di città africane in classifica è dovuta alla difficoltà nel trovare sistemazione di qualità e con adeguata sicurezza.

Ne risulta che la scarsa disponibilità rende i prezzi degli affitti molto alti. Il costo dei beni di consumo internazionali importati  è altrettanto alto contribuendo alla scalata in classifica.

Ecco la classifica delle prime cinquanta città:

  • Tokio
  • Luanda
  • Osaka
  • Mosca
  • Ginevra
  • Zurigo
  • Singapore
  • N’Djamena
  • Hong Kong
  • Nagoya
  • Sydney
  • San Paolo
  • Rio de Janeiro
  • Berna
  • Melbourne
  • Shanghai
  • Pechino
  • Oslo
  • Perth
  • Libreville
  • Copenhagen
  • Seul
  • Canberra
  • Brisbane
  • Londra
  • Khartoum
  • Adelaide
  • San Pietroburgo
  • Caracas
  • Shenzhen
  • Tel Aviv
  • Guangzhou
  • New York
  • Niamey
  • Rangoon
  • Kinshasa
  • Parigi
  • Milano
  • Lagos
  • Bamako
  • Abidjan
  • Roma
  • Brazzaville
  • Djibouti
  • Brasile
  • Stoccolma
  • Noumea
  • Vienna
  • Baku
  • Victoria
  • Dakar

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




I commenti sono chiusi.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube