SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Ecco dove sono i posti di lavoro in Europa

  • Sharebar

Il Guardian propone uno strumento on-line interattivo per capire dove si trovano i posti di lavoro disponibili in Europa.

Utilizzando i dati forniti da EURES, il servizio di collocamento dell’unione europea che mantiene un data base di posti di lavoro disponibili agli europei disposti a cambiare nazione, il Guardian ha creato una mappa che consente di capire dove si trovano questi posti di lavoro.

Bisogna chiarire che, vista la dimensione del data base e i problemi relativi alla gestione di una quantità tale di dati, le cifre vanno sempre prese con le molle.

Il database contiene gli annunci di lavoro comunicati all’EURES da parte dei ‘servizi pubblici di collocamento’. Le diverse nazioni comunicano in modo diverso a seconda delle tipologie di posto di lavoro.

E’ importante sottolineare che gli annunci di lavoro presi in considerazione non sono la totalità dei posti di lavoro disponibili. Vengono esclusi i posti di lavoro dei quali le agenzie governative non sono a conoscenza.

Si possono però usare questi dati come un punto di partenza per scoprire dove si trovano le opportunità lavorative a livello europeo.

Ad esempio, la Germania ed il Regno Unito sono le due nazioni che sembrano offrire più opportunità lavorative al momento.

Altre nazioni, più pubblicamente in crisi come Spagna, Portogallo, Irlanda, Grecia, pubblicano un numero molto minore di annunci di lavoro sul data base Eures.

L’aspetto migliore, secondo me, di questa mappa è che consente di analizzare, all’interno di una singola nazione, dove gli annunci di lavoro si trovano dal punto di vista geografico.

Sarete quindi in grado di vedere la quantità di annunci di lavoro relativi a Berlino piuttosto che alla Baviera. Oppure presenti nel sud-est del Regno Unito (Londra) piuttosto che nel Nord-Ovest (Manchester).

Riuscirete quindi ad iniziare una ricerca che si spera darà migliori possibilità di trovare il lavoro che cercate in Europa.

Ripeto, non fissatevi sulle potenziali lacune ed errori del data base, utilizzate questa informazione per aiutarvi a ricevere l’impeto iniziale verso una destinazione piuttosto che un’altra.

Ecco il numero di annunci di lavoro suddivisi per nazione:

Germania 422.529
Regno Unito 331.388
Italia 66.264
Francia 56.773
Svezia 56.306
Austria 53.056
Polonia 32.912
Danimarca 32.376
Olanda 32.257
Repubblica ceca 30.735
Finlandia 30.522
Svizzera 13.909
Norvegia 8.625
Lituania 5.674
Irlanda 5.171
Grecia 2.022
Spagna 1.726
Portogallo 1.475
Romania 204
Lettonia 130
Bulgaria 89
Malta 11

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Andrea Marchetti

    I dati riportati hanno delle limitazioni descritte all’interno dello stesso. Ovviamente non possiamo sapere come i vari paesi utilizzano l’EURES, pertanto possiamo basarci solo su quello che vediamo scritto.
    Se consideriamo che l’Italia, allo stato attuale è al terzo posto, con un valore che è ridicolo rispetto a Germanie e Regno Unito, verrebbe da dire che tutti i disoccupati in Europa, per avere qualche possibilità, dovrebbero spostarsi in uno di questi.

  • corrado cardano

    poi chissà cosa vuol dire finance and sales……

  • http://pulse.yahoo.com/_5OTJDSYXGTTJDOBCBYPYNA4MYY Maria Malaspina

    Grazie, interessante, sono una dei tanti che si sta per trasferire a Berlino (tra un mese!), perche’ mi e’ piaciuta molto, ma l’articolo mi ha incoraggiato appunto a valutare anche Monaco, forse meno internazionale e piu’ provinciale ma almeno c’e’ lavoro….

  • Ivan

    E’ vero che l’Italia risulta al terzo posto, ma come ben sanno gli italiani, è un terzo posto ridicolo, non ha alcun senso. come al solito noi italiani ci dimostriamo falsi e pagliacci, con la differenza che i pagliacci del circo lo fanno per mestiere mentre i pagliacci italiano non hanno alcun valore e il 90 percento degli annunci in Italia hanno valore zero.

  • Ivan

    I pagliacci del circo fanno ridere i bambini e i posti di lavoro italiani fanno piangere gli adulti perché sono falsi posti di lavoro. Le ditte chiudono e finalmente, presto, anche i maqnutengoli (mantenuti dallo stato) saranno finalmente alla miseria. Ogni giorno l ditte che chiudono e mettono le maestranze in mezzo ad una strada snza prospettive fanno capire a questi egoisti che il mondo è cambiato. Molti di loro continueranno ad illudersi di farcela senza scandali, facendosi mantenere dai genitori che hanno la pensione eccetera.
    Verrà il momento in cui questi protoindividui capiranno cosa è la dignità? forse mai.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube