Createvi la rete di conoscenze già in Italia

World Nomads Assicurazione Viaggi

Uno degli ostacoli maggiori nel trovare un lavoro all’estero è quello relativo al limitato numero di contatti che si riescono a sviluppare vivendo e lavorando in Italia.

È molto difficile trovare un lavoro in una nazione diversa da quella nella quale si risiede. Può aiutare quindi sviluppare una rete di conoscenze che facciano da “ponte” verso la nuova nazione.

Anche un minimo di conoscenze che vi colleghino alla nuova nazione può aiutare a fare breccia agli inizi.

Se riuscite a sviluppare amicizie e conoscenze in Italia con cittadini stranieri provenienti dalla nazione verso la quale vi interessa emigrare, sarà più facile fare il salto.

Ad esempio, Eros Buffarini è riuscito a trovare opportunità lavorative in Cina anche grazie alle amicizie fatte con cinesi e italiani di origine cinese residenti in Italia.

Come fare per sviluppare questi collegamenti?

Immaginatevi un americano che per qualsiasi motivo volesse andare in Italia agli inizi del 20º secolo. Il ponte più “facile” sarebbe stato quello di iniziare a frequentare Little Italy a New York o qualsiasi altra comunità di emigranti italiana negli Stati Uniti.

Non avrebbe fornito la certezza di riuscire a trovare l’aggancio giusto però avrebbe migliorato di moltissimo le probabilità.

Si tratta quindi di indagare presso tutte le istituzioni e i luoghi di ritrovo di questi stranieri in Italia.

Prendendo ad esempio il Brasile (nazione a caso), cercate i contatti di tutte le aziende brasiliane con filiali in Italia.

Queste offrono spesso le opportunità migliori perché sono il ponte ideale verso la nazione straniera.

Ci saranno impiegati sia italiani che brasiliani, aiuterà la conoscenza di entrambe le lingue, ci sarà un flusso costante di visite da e verso il Brasile, saranno disponibili opportunità lavorative in Brasile per gli impiegati che si distinguono in Italia.

Contattate, se esistono, le camere di commercio straniere in Italia.

Ad esempio, quella brasiliana si trova dal 1954 a Milano. Le camere di commercio hanno lo scopo principale di favorire l’opportunità commerciali di aziende di un paese nella nazione estera. Sono quindi dei ponti naturali per quello che riguarda economia e lavoro a cavallo di due nazioni diverse.

Cercate di conoscere insegnanti di portoghese iscrivendovi a un corso di lingua.

Oltre a migliorare la vostra conoscenza della lingua, l’insegnante (se brasiliano/a) avrà un mare di conoscenze disponibili in Brasile e, magari non direttamente, potrà fornire un primo contatto che può rivelarsi l’inizio di una rete di contatti più vasta. Al tempo stesso potrete capire meglio come muovervi e quali sono le possibilità e le difficoltà relative ad un’emigrazione.

Cercate associazioni di brasiliani che vivono in Italia.

Queste mireranno a sviluppare e mantenere la cultura brasiliana in Italia, sviluppare una rete di sostegno per i nuovi arrivati brasiliani in Italia e quindi sono ottime opportunità per aiutare ed essere aiutati.

Contattate l’ambasciata o il consolato più vicino a voi.

Questa in genere sono alternative più difficili da perseguire in quanto gli impiegati degli stessi hanno già abbastanza lavoro senza preoccuparsi di aiutare uno sconosciuto. Ciò non toglie che magari possono indirizzarvi verso aziende, associazioni od individui che possono aiutarvi nel vostro percorso di emigrazione verso il Brasile.

Andate a mangiare in un ristorante brasiliano. Se avete la fortuna di vivere in una città dove esistono ristoranti brasiliani approfittate dell’occasione per gustare la loro cucina, apprezzare la loro cultura ed instaurare rapporti con cuochi e camerieri che probabilmente sono anche loro brasiliani.

Cercate i dettagli di professionisti brasiliani che lavorano in Italia.

Come ad esempio giornalisti corrispondenti dall’Italia per testate giornalistiche e televisive brasiliane. Magari non ce ne sono molte però non si sa mai.

Infine non dimenticatevi la prima regola del networking: dare prima di chiedere!

Incontra altri Expat in Italia e all'estero
Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta