SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Conoscere bene una seconda lingua ti apre le porte del mondo

  • Sharebar

Alfredo vive a Dublino da sei anni e vuole condividere la sua esperienza su quanto sia importante conoscere la lingua straniera prima di partire.

Io partii con un inglese ottimo rispetto alla media del livello di inglese degli studenti in Italia. Ho studiato musica da ragazzo e cominciai a tradurre testi musicali molto presto, avevo una passione per la lingua inglese che coltivai sia a casa, leggendo tanto che a scuola, seguendo con scrupolo i professori di inglese.

Quando arrivai a Dublino fu utile conoscere l’inglese ad un livello decente per fare amicizia nell’ostello dove soggiornai per le prime due settimane in Irlanda. Ricordo feci amicizia con dei ragazzi Brasiliani, dopo un paio di giorni in pratica andavamo in giro tutta la giornata insieme e uno di loro mi presentó un amico australiano che stava lasciando un lavoro in un pub. Questo ragazzo mi suggerí come suo sostituto.

Dovetti fare un colloquio con il proprietario del Pub, anche lui australiano. Aveva un accento molto forte ma riuscii a capirlo ed a farmi capire e fui assunto. Questo dopo 10 giorni che ero arrivato in Irlanda.

Senza la conoscenza della lingua non sarebbe mai stato possibile.

Sempre grazie alla conoscenza della lingua feci tanti colloqui al telefono, le agenzie fanno uno screening con una telefonata, prima di farvi fare il colloquio, specialmente per lavori di ingresso nel mercato, come nei call centre, telesales etc, insomma i lavori che cercano i giovani appena arrivati.

Fare un colloquio al telefono non é facile senza avere una conoscenza di base forte dell’inglese. Occorre avere una buona capacitá di comprensione e farsi capire bene.

Nel giro di due settimane trovai due lavori, in due diversi call centre. Scelsi quelllo dove si lavorava in due lingue, perché volevo migliorare il mio inglese. Uno era dedicato prettamente al mercato italiano e nonostante fosse gestito da una azienda piú seria, stabile e rispettosa dei suoi dipendenti rifiutai il lavoro.

Il mio obiettivo era lavorare in un call centre 6 / 9 mesi e poi cercare lavoro nel mio campo, sono laureato in Economia.

L’esperienza in questo call centre di supporto tecnico fu eccezionale. C’erano diversi team divisi in base alla nazionalitá, quindi dovevo parlare in inglese con i miei colleghi, ed al telefono mi fecero fare alcune settimane solo in Italiano e poi cominciarono a darmi alcune chiamate in Inglese.

Il test andó bene, ero un pó stressato prima di cominciare a prendere telefonate in Inglese.

Dopo non molto il 90% delle mie chiamate era in Inglese. Imparai a capire i diversi accenti europei, ricevevo anche chiamate dall’Africa, USA, di solito Texas, a volte dal Giappone.

Secondo la mia modesta opinione, imparare l’inglese prima di partire é molto importante.

Oggi con la crisi internazionale senza inglese in Irlanda non si troverebbe lavoro nemmeno come lava piatti e poi stando solo sul luogo non si imparerebbe nulla.

Di solito i lavori di livello basso sono svolti da stranieri con un inglese pessimo, quindi non si puó imparare tanto da loro!

Conoscere bene una seconda lingua ti apre le porte del mondo. Quando la vita é difficile ovunque vi troviate, ci saranno altri paesi dove potrete provare a trovare fortuna.

In bocca al lupo a tutti

Alfredo da Dublino

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




I commenti sono chiusi.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube