Classifica nazioni europee in base al tasso di disoccupazione

World Nomads Assicurazione Viaggi

Il tasso di disoccupazione all’interno della zona euro è del 10,3% in base a dati raccolti durante Novembre 2011, senza cambiamenti rispetto a Ottobre ma superiore al 10.0% dell’anno precendente.

L’agenzia Eurostat stima che 16,372 milioni di persone nella zona euro erano disoccupati a Novembre. Rispetto al mese di Ottobre il numero di persone disoccupate è cresciuto di 45 mila unità.

Eurostat definisce come disoccupate tutte le persone tra i 15 ed i 74 anni che:

  • sono senza lavoro
  • possono iniziare a lavorare entro due settimane
  • hanno cercato lavoro durante le quattro settimane precedenti

Ecco i tassi di disoccupazione (tra parentesi le cifre per Novembre 2010) a Novembre per la maggior parte delle nazioni europee (per alcune i dati non sono disponibili) e gli Stati Uniti ed il Giappone come riferimento:

  • Spagna 22,9% (20,4%)
  • Irlanda 14,6% (14,3%)
  • Slovacchia 13,5% (14,0%)
  • Portogallo 13,2% (12,3%)
  • Bulgaria 10,9% (11,5%)
  • Ungheria 10,7% (11,0%)
  • Polonia 10,0% (9,6%)
  • Francia 9,8% (9,7%)
  • Cipro 9,1% (6,0%)
  • Italia 8,6% (8,1%)
  • Slovenia 8,2% (7,7%)
  • Danimarca 7,8% (7,7%)
  • Finlandia 7,4% (8,1%)
  • Svezia 7,4% (7,8%)
  • Romania 7,3% (7,4%)
  • Belgio 7,2% (7,9%)
  • Repubblica Ceca 6,7% (6,9%)
  • Malta 6,4% (6,8%)
  • Germania 5,5% (6,7%)
  • Lussemburgo 4,9% (4,7%)
  • Olanda 4,9% (4,4%)
  • Austria 4,0% (4,2%)
  • Stati Uniti 8,6% (9,8%)
  • Giappone 4,5% (5,1%)

Per quello che riguarda i giovani al di sotto dei 25 anni, 3,4 milioni di loro erano disoccupati nella zona euro a Novembre. Questa cifra rappresenta un incremento di 207 mila unità rispetto all’anno precedente.

  • Spagna 49,6% (43,0%)
  • Slovacchia 35,1% (33,3%)
  • Portogallo 30,7% (27,2%)
  • Italia 30,1% (28,4%)
  • Irlanda 29,3% (29,1%)
  • Polonia 27,8% (23,8%)
  • Ungheria 25,9% (25,4%)
  • Bulgaria 25,6% (25,8%)
  • Francia 23,8% (23,0%)
  • Svezia 23,2% (22,6%)
  • Belgio 21,1% (21,4%)
  • Finlandia 19,6% (20,8%)
  • Repubblica Ceca 19,0% (17,1%)
  • Stati Uniti 16,8% (18,3%)
  • Danimarca 14,9% (14,0%)
  • Lussemburgo 14,7% (14,9%)
  • Malta 14,3% (13,5%)
  • Olanda 8,6% (8,4%)
  • Austria 8,3% (8,1%)
  • Germania 8,1% (9,1%)

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta