L’economia della Turchia ha creato 1,8 milioni di posti di lavoro

  • Sharebar

Nell’ultimo anno l’economia della Turchia ha creato 1.800.000 nuovi posti di lavoro.

Secondo un articolo pubblicato da Beyondbrics, il tasso di disoccupazione è sceso all’8,8% a settembre, il livello più basso dal 2005 e in discesa dal picco del 2009, superiore al 16%. Gli analisti però concordano nel prevedere che le prospettive future non sono altrettanto rosee.

Turchia su Italiansinfuga

Turchia su Italiansinfuga

Nessuno si aspetta che la Turchia continui ad espandersi economicamente al ritmo attuale, 9,6% per i primi nove mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2010.

Un’incognita riguarda la politica dei tassi di interesse usata dalla Banca centrale turca che, vista dall’estero, crea confusione ed incertezza.

In pratica la Banca centrale può prestare fondi alle banche commerciali ad un tasso del 5,75% piuttosto che del 12 o 12,5%.

La flessibilità a disposizione della Banca centrale crea incertezza per quel che riguarda il valore reale dei tassi di interesse e induce investitori stranieri alla cautela.

Detto ciò, investitori stranieri continuano a puntare sulle prospettive a medio-lungo termine della Turchia. Questa settimana Khazanah Nasional, il fondo d’investimento sovrano della Malesia, si è avvicinato al completamento di un accordo per investire in Acibadem, una catena turca di ospedali con una capitalizzazione di 1,3 miliardi di dollari statunitensi.

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise




x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube