SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Tirocinio a Ginevra presso le Nazioni Unite

  • Sharebar

Laura Mongelli ha trovato l’opportunità per andare a fare uno stage a Ginevra presso le Nazioni Unite. Nei suoi programmi ora c’è un altro tirocinio ad Oxford presso la Oxfam.

Cosa hai finito di studiare in Italia?

Ho svolto l’intero ciclo di studi universitari presso l’Università degli studi di Trento. Ho iniziato i miei studi nel 2005 frequentando la Facoltà di Sociologia dove ho intrapreso il corso in Società, Politica ed Istituzione Europee (oggi diventato il corso di Studi Internazionali).

Svizzera su Italiansinfuga

Svizzera su Italiansinfuga

Durante la triennale ho partecipato al programma Erasmus con il quale ho potuto trasferirmi a vivere per sei mesi a Dublino e ho avuto l’opportunità di frequentare corsi presso il Trinity College nel dipartimento di scienze politiche e di sociologia.

Mi sono laureata nel 2008 e ho iniziato immediatamente la laurea magistrale presso la Scuola di Studi Internazionali (Interfacoltà di Studi Europei ed Internazionali), specializzandomi in Politica Europea e Sistema internazionale. Ho terminato la laurea magistrale a fine Marzo 2011.

Hai cercato lavoro in Italia? Che risultati ha dato la tua ricerca?

Si, ho cercato lavoro anche in Italia ma purtroppo il numero di organizzazioni internazionali e di enti che lavorano nel nostro Paese è sicuramente limitato rispetto alla quantità delle stesse disponibili in tutta Europa e nel Mondo. Inoltre, molto spesso le opportunità per i giovani sono davvero poche in quanto le posizioni lavorative aperte sono rare e richiedono anche molti anni di esperienza che ovviamente un neolaureato ha difficoltà ad avere; in alternativa, le proposte sono tirocini non pagati che all’estero sono più facilmente retribuiti.

Come hai trovato l’opportunità di andare a Ginevra presso la Missione Italiana alle Nazioni Unite?

Ho partecipato al Bando del MAE (Ministero degli Affari Esteri), il quale consiste in un programma di tirocini in collaborazione con le università italiane che dà la possibilità a laureandi e laureati di intraprendere un periodo di formazione nell’ambito della diplomazia e delle relazioni internazionali lavorando presso gli uffici dello stesso ministero, presso rappresentanze diplomatiche, uffici consolari, rappresentanze permanenti presso le organizzazioni internazionali ed infine istituti di cultura.

La selezione avviene tramite l’invio del curriculum universitario e lavorativo unito ad una lettera motivazionale; l’Università effettua una preselezione dei candidati da inserire in una lista di aspiranti che verrà poi valutata nel MAE a Roma.

Che conoscenze linguistiche bisogna avere?

Le conoscenze linguistiche necessarie variano da una proposta all’altra di stage, in media è comunque indispensabile avere almeno una buona conoscenza della lingua inglese per quanto riguarda le istituzioni presenti in Europa e nel Mondo. In relazione al mio tirocinio era necessaria un ottima conoscenza dell’inglese (che si sarebbe dovuto utilizzare all’interno delle Nazioni Unite, dell’OMC e di tutte le altre organizzazioni) e una buona conoscenza del francese (parlato in tutta la città di Ginevra oltre che all’interno delle organizzazioni).

Ci descrivi le tue mansioni?

Il mio compito principale è stato assistere il Consigliere della Rappresentanza Italiana responsabile del settore sviluppo e commercio. Le mie mansioni erano di partecipare personalmente alle riunioni, ai convegni e forum che si tenevano all’interno dell’Unctad (ONU) e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e prendere nota degli eventi e dei comunicati. Inoltre, era compito mio la stesura di rapporti riguardanti i meeting a cui avevo partecipato, l’elaborazione di messaggi destinati al MAE a Roma e la preparazione di lavori e ricerche riguardanti tematiche toccate all’interno delle riunioni.

Com’è la vita di tutti i giorni a Ginevra rispetto all’Italia?

Ginevra è una città grande a livello internazionale ma piccola per dimensioni e per vitalità. È sicuramente una delle città più attive in ambito di diplomazia e relazioni internazionali; si concentrano al suo interno un numero altissimo di rappresentanze governative, organizzazioni governative e non, enti e istituzioni di ogni tipo. Si tratta di un ambiente vivace, competitivo, dinamico.

Nonostante ciò la città in sé è veramente molto tranquilla e quasi noiosa per quanto riguarda la vita notturna e i divertimenti. Ginevra è una città pulita, sicura, calma e ordinata; il costo della vita è sicuramente più elevato rispetto alla media delle città europee anche se gli stipendi guadagnati sono notevolmente più alti rispetto all’Italia.

Progetti per il futuro?

A Gennaio comincerò a lavorare come assistente di informazione e comunicazione presso la Oxfam GB ad Oxford; si tratta di un tirocinio di sei mesi finanziato tramite il Lifelong Learning Programme – Leonardo da Vinci che consegnerà una borsa di studio ai candidati selezionati.

La candidatura è avvenuta tramite l’invio di curriculum e lettera motivazionale per la pre-selezione; in seguito, la prima selezione è stata composta da un esame di lingua (inglese nel mio caso) e un colloquio di fronte ad una commissione esaminatrice.

Infine, la conferma della selezione è stata data dopo un’intervista telefonica con i responsabili del Shop Support Team di Oxfam.

La mia sarà un’attività di supporto allo staff di Oxfam che raccoglie fondi per progetti di cooperazione allo sviluppo e progetti umanitari.

Grazie Laura ed in bocca al lupo per Oxford!

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Giuliana

    Direi che l’articolo è interessante, e mi ha dato spunti di riflessione: volontaria da oltre 15anni per la Croce Rossa Italiana, socia sostenitrice di altre Agenzie e ONG, sto cercando da tempo di concretizzare a livello lavorativo la mia esperienza nel settore…. il mio più grande dilemma è che molte delle posizioni offerte nel campo sono a tempo determinato e spesso per pochi mesi…. io sono un’insegnante di ruolo (con tutto quello che significa al giorno d’oggi), come faccio a mollare uno stipendio certo per ulteriore precariato?


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube