Cartina mondiale dei flussi migratori

World Nomads Assicurazione Viaggi

MigrationsMap aiuta a capire dove sono andati e dove vanno gli emigranti.

Ringrazio Aldo Reali della segnalazione. Questo sito è una visualizzazione di informazione disponibile sul Global Migrant Origin Database.

Questo data base raccoglie tutti i flussi migratori verso una nazione a seconda della nazione di partenza. Le cifre indicano le persone che risiedono in una particolare nazione essendo nati in una nazione diversa. Ovviamente la precisione con la quale si può fare ciò non è altissima quindi sono dati da prendere con le molle.

Resta il fatto che è molto utile per capire alcune cose sulle possibili destinazioni della vostra emigrazione.

Principalmente, potrete capire che tipo di emigrato vi farà concorrenza per quello che riguarda il posto di lavoro.

Ad esempio, prendiamo il Brasile: un grandissimo numero di immigrati proviene dal Portogallo. Ciò vi fa capire che, a parità di professionalità ed istruzione, un gran numero di immigrati in Brasile avrà un vantaggio su di voi relativo alla conoscenza della lingua.

In secondo luogo, riuscirete capire il tipo di immigrazione che una nazione sta accogliendo. Dopo la Finlandia, il maggior numero di immigrati in Svezia arrivano da nazioni quali la Serbia Montenegro, l’Iraq, la Bosnia Erzegovina e l’Iran. Il flusso migratorio proveniente da queste nazioni è plasmato da eventi bellici e politici con conseguenze sulla tipologia di immigrato e su possibili problemi sociali.

Altre nazioni sono molto meno influenzate dall’immigrazione e possono rappresentare un ostacolo maggiore a chi vuole inserirsi nella società. Ad esempio, gli immigrati in Cina sono un numero irrisorio rispetto alla popolazione cinese. Analizzando i dati sull’immigrazione verso la Cina capirete presto che sarete molto più “straniero” che non magari emigrando verso gli Stati Uniti.

È poi interessante vedere che l’emigrazione verso certe nazioni è composta fondamentalmente da lavoratori. Gli immigrati in Arabia Saudita provengono principalmente da India, Egitto, Pakistan, Filippine, Bangladesh. Tutte nazioni che forniscono forza lavoro a basso costo.

In ultimo, potrete notare la disparità tra emigrazione ed immigrazione pertinente una certa nazione. Il Vietnam, per ovvi motivi legati alla guerra, ha generato molti più emigrati che immigrati. Se notate che la nazione verso la quale volete emigrare è soggetta ad un simile sbilancio, chiedetevi le ragioni che stanno a monte.

Un altro esempio è fornito da Australia e Nuova Zelanda. Sono molto più numerosi i neozelandesi che sono emigrati in Australia piuttosto che gli australiani che sono emigrati in Nuova Zelanda. Esistono dei motivi che spiegano tutto ciò ma assicuratevi che essi non siano validi per voi se state scegliendo la Nuova Zelanda.

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta