Andare in pensione a Cipro

  • Sharebar

L’isola di Cipro offre un’alternativa agli italiani che stanno pensando di andare in pensione all’estero.

Cipro è la terza più grande isola del Mediterraneo, vanta un’economia avanzata che dipende molto dal settore turistico e si trova a poche ore di volo dall’Italia.

Tutte le informazioni riportate qui sotto riguardano la sezione greca dell’isola di Cipro, non quella turca.

Nel 2010, la classifica delle Nazioni Unite sullo sviluppo delle nazioni ha posto Cipro al 35º posto (mentre l’Italia è stata posta al 23º).

Per quel che riguarda il costo della vita, Numbeo descrive il costo della vita a Cipro come leggermente inferiore rispetto a quello italiano. Facendo un confronto più granulare tra Roma e Nicosia, quindi meno attendibile statisticamente (attenzione quindi), sembra che i prezzi al consumo siano del 18% inferiori a Nicosia, con i prezzi degli affitti particolarmente più bassi.

Uno dei vantaggi del trasferirsi a Cipro è la diffusione della lingua inglese per coloro che non parlano il greco.

I pensionati italiani, in quanto cittadini europei, non hanno bisogno di un visto per andare a vivere a Cipro. Devono però ottenere un permesso di impiego e residenza temporanea categoria F (Temporary Residence Employment permit Category F).

Potete rimanere Cipro senza un permesso di residenza fino ad un massimo di 90 giorni.

Questo permesso è pertinente a persone che hanno a loro disposizione un introito annuale sufficiente a garantire loro una qualità della vita decente a Cipro, senza dover lavorare o iniziare un’attività imprenditoriale.

Quando fate la domanda per il permesso, dovete anche fornire prova che avete introiti sufficienti a mantenervi finanziariamente a Cipro senza dover lavorare. Quando permesso viene elargito, non potrete essere coinvolti in qualsiasi forma di lavoro, pagato o non pagato.

La domanda scritta per il permesso deve essere inoltrata a:

The Migration Officer
Ministry of the Interior
1457 Nicosia
CYPRUS
Tel: +357 22 804410
Fax: +357 22 676944
E-mail: migration@crmd.moi.gov.cy

compilando il modulo M67 disponibile su questo sito.

Siccome il livello di introito annuale richiesto può cambiare con il passare del tempo, vi consiglio di contattare il ministero dall’interno cipriota all’indirizzo e-mail menzionato sopra.

Dovete inoltre allegare un vostro curriculum vitae e documenti che certificano che avete a vostra disposizione un introito annuale (tipo pensione, interessi eccetera) sufficiente a mantenere voi e la vostra famiglia durante la permanenza a Cipro. Solo copie originali o autenticate dei documenti vengono accettate.

Andare in pensione a Cipro

Andare in pensione a Cipro

Commenta su Facebook

commenti





  • ss

    Vivo a Cipro, forse per un Italiano è un buon compromesso, ha un meraviglioso patrimonio naturalistico, meravigliose aree archeologiche, stupende spiagge, ma….
    1) Cipro in realtà non c’èntra nulla con la Grecia se non per alcuni aspetti religiosi e per la lingua;
    2) è una nazione che adotta il diritto inglese, il modo di vita è similare all’area medio orientale e il ” concetto di divertimento è tipicamente riconducibile all’area dell’est europa ( ex URSS), 3) gli Italiani sono rari; 4) i villaggi di ” pescatori” con le casette bianche e i tetti blu andate a cercarli a Santorini, 5) la crisi è arrivata anche a Cipro quindi si preparano tempi durima mai come l’Italia e la Grecia.
    Questi sono solo anlcuni punti ma che è bene avere in mente, gli affitti sono similari all’Italia (senza considerare Roma e Milano che sono fuori da ogni limite ragionevole), circa 500 euro al mese per un appartamento decente. Le città dove lavorare sono 3 Limassol. Larnaca e Nicosia, la principale è Limassol, Nicosia ha molti uffici governativi essendo la capitale amministrativa. Le grandi città a livello architettonico sono simili a Mestre, Messina etc.. ma offrono tutti i servizi, la guida è a destra e il codice della strada non viene assolutamente rispettato, gli incidenti sono all’ordine del giorno, fa molto caldo (35 /40 gradi) non piove quasi mai, i trsporti pubblici non sono molto efficienti. La gente è molto calorosa e cordiale e la burocrazia si basa, come precedentemente detto, sul diritto anglossassone, ma in realtà non è assolutamente efficiente ( l’Italia è molto peggio, parola di giurista). potrebbe sembrare un quadro non alettante ma voglio tranquillizarvi, Cipro offre realmente molte opportunità per chi vuole mettersi in gioco a livello imprenditoriale, ha uno dei sistemi fiscali più interessanti d’Europa. per chi ama i locali notturni e le superspiagge attrezzate è l’ideale. Ricordatevi che l’unità di misura per il divertimento è il manager ” russo” quindi localoni, negozi che vendono di tutto, night, alberghi in cemento armatocostruitisulla spiaggia iperattrezzati etc… . Chi pensa ad aprirsi il locale italiano lasci stare, i ciprioti amano la loro cucina locale e i russi Pizza Hut…. molti locali italiani hanno aperto e chiuso….. un saluto e in bocca al lupo per chi lascia il nostro bellissimo, ma purtroppo invivibile, paese.

  • Alex

    ss condivido – ho vissuto a Cipro per qualche tempo ed è difficile trovare lavoro. La crisi in certi settori c’era già diversi anni fa e Cipro non è mai stata molto economica, mi ricordo che al supermercato ti pelavano. La storia dei russi non l’avevo capita fino in fondo forse perché non frequento la movida notturna ma gli albergoni li ho visti – arghhh! I mezzi pubblici chi li ha mai visti passare, bisogna prendere il taxi e il solleone è tremendo. Tutto a base di aria condizionata. Sembra di stare in Medio Oriente.

  • danki

    ss sono d’accordo con tutto quanto..sono cipriota e vivendo da ormai 3 anni in italia per motivi di studio, vedo la differenza tra i due paesi! magari ad alex i supermercati sembrano più economici qua, ma bisogna vederla da tutti i punti di vista.. dal punto di tasse, a cipro si sta mooolto meglio!! la storia dei russi..sinceramente a me non piace questo fatto, ke ormai stanno costruendo di tutto a Cipro, ma almeno ci aiutano dandoci opportunità di lavoro..insomma è sicuramente vero che a Cipro c’è la crisi ma mai ai livelli dell’ Italia!!


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube